OnlyFans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Logo di OnlyFans in uso dal 2016

OnlyFans è un servizio di intrattenimento tramite abbonamento con sede a Londra, Regno Unito. I creatori di contenuti possono guadagnare denaro dagli utenti che si iscrivono ai loro contenuti, i cosiddetti "fan".

OnlyFans è popolare nel settore dell'intrattenimento per adulti,[1] ma ospita anche contenuti di altri generi come esperti di fitness fisico[2] e altri tipi di creatori che pubblicano regolarmente online. Consente ai creatori di contenuti di ricevere finanziamenti direttamente dai loro fan su base mensile.[3]

Modello di business[modifica | modifica wikitesto]

OnlyFans non possiede una politica sui contenuti molto restrittiva e consente agli utenti di condividere le proprie foto semi-nude o completamente in nudo in cambio di una quota associativa mensile.[4] La società paga l'80% delle commissioni riscosse al creatore dei contenuti, mentre il restante 20% è trattenuto da OnlyFans.[1] Dopo le commissioni commerciali e di elaborazione, la quota della società è di circa il 12%.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

OnlyFans è stato lanciato nel 2016 come sito web per creatori consentendo ai loro follower di iscriversi tramite una tariffa mensile per vedere clip e foto. Si sa poco sulla società madre, Fenix International Limited.[1] A partire da maggio 2020, il sito ha 30 milioni di utenti registrati e afferma di aver pagato $ 725 milioni ai suoi 450.000 creatori di contenuti. Nel maggio 2020, il CEO Tim Stokely ha dichiarato a Buzzfeed News "il sito sta avendo circa 200.000 nuovi utenti ogni 24 ore e da 7.000 a 8.000 nuovi creatori ogni giorno".[5] Nel 2020 OnlyFans ha annunciato una partnership con Demon Time Social Media per creare un night club virtuale monetizzato utilizzando la funzione live a doppio schermo dei siti.[6]

Creatori famosi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2017 Courtney Stodden ha invitato i follower a iscriversi al suo profilo.[7] Nel 2018 Megan Barton Hanson, una concorrente del reality show Love Island, ha pubblicato video di nudo di se stessa sulla piattaforma.[8] Nel gennaio 2020 la ventenne americana Kaylen Ward ha raccolto oltre un milione di dollari in contributi in beneficenza durante gli incendi in Australia. OnlyFans ha collaborato con lei, segnando la loro prima collaborazione per una causa benefica.[9][10] Nel maggio 2020 Blac Chyna, The-Dream e Safaree Samuels si sono uniti alla piattaforma.[11]

Utilizzo[modifica | modifica wikitesto]

Il sito è utilizzato principalmente da dilettanti e modelli/e pornografici professionali,[1][12] ma ha anche un mercato con chef, guru del fitness e musicisti.[13]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Jacob Bernstein, How OnlyFans Changed Sex Work Forever, in New York Times, 9 febbraio 2019. URL consultato il 22 maggio 2019.
  2. ^ LAD Bible, http://www.ladbible.com/news/viral-former-chef-becomes-millionaire-by-sharing-fitness-photos-on-instagram-20190410. URL consultato il 22 May 2019.
  3. ^ Mia Jankowicz, Business Insider, https://www.businessinsider.com/onlyfans-monica-huldt-describes-how-makes-money-2020-3. URL consultato il 13 maggio 2020.
  4. ^ Copia archiviata, su Pandora Modeling. URL consultato il 6 February 2019 (archiviato dall'url originale il 7 febbraio 2019).
  5. ^ (EN) BuzzFeed News, https://www.buzzfeednews.com/article/otilliasteadman/coronavirus-amateur-porn-onlyfans. URL consultato il 12 maggio 2020.
  6. ^ (EN) Complex, https://www.complex.com/life/2020/05/demon-time-and-onlyfans-launch-new-virtual-night-club. URL consultato il 14 maggio 2020.
  7. ^ Frances Kindon, mirror, 9 November 2017, http://www.mirror.co.uk/3am/celebrity-news/courtney-stodden-starts-charging-randy-11493289. URL consultato il 6 February 2019.
  8. ^ Laura Martin, irishmirror, 10 June 2018, https://www.irishmirror.ie/showbiz/celebrity-news/love-islands-megan-barton-hanson-12675723. URL consultato il 6 February 2019.
  9. ^ VOX, https://www.vox.com/the-goods/2020/1/8/21056863/australia-fires-nudes-charity-porn. URL consultato il 9 January 2020.
  10. ^ New York Times, https://www.nytimes.com/2020/01/07/style/kaylen-ward-donations-australia-fires.html. URL consultato il 9 January 2020.
  11. ^ (EN) Insider, https://www.insider.com/blac-chyna-and-celebrities-who-have-made-onlyfans-profiles-2020-5. URL consultato il 14 maggio 2020.
  12. ^ Dazed, 19 January 2018, http://www.dazeddigital.com/science-tech/article/38717/1/onlyfans-is-the-site-where-porn-is-more-intimate-than-ever. URL consultato il 4 March 2019.
  13. ^ (EN) Esquire SG, https://www.esquiresg.com/features/porn-app-onlyfans-and-platform-justfor-fans-stars-share-personal-stories-paid-sexual-content-creation-and-the-online-adult-entertainment-marketplace/. URL consultato il 12 maggio 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]