OnlyFans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
OnlyFans
sito web
Logo
URLwww.onlyfans.com
Tipo di sitosocial
LinguaInglese
Registrazioneobbligatoria
Commerciale
ProprietarioFenix International Limited
Creato daTim Stokely
Lanciosettembre 2016
Stato attualeattivo

OnlyFans è un sito web che offre un servizio di intrattenimento tramite abbonamento con sede a Londra, Regno Unito. I creatori di contenuti possono guadagnare denaro dagli utenti che si iscrivono ai loro contenuti, i fan, appunto.

OnlyFans è popolare nel settore dell'intrattenimento per adulti,[1] ma ospita anche contenuti di altri generi come esperti di fitness[2] e altri tipi di creatori che pubblicano regolarmente online. Consente ai creatori di contenuti di ricevere finanziamenti direttamente dai loro fan su base mensile.[3]

Modello di business[modifica | modifica wikitesto]

OnlyFans non possiede una politica sui contenuti molto restrittiva e consente agli utenti di condividere le proprie foto semi-nude o completamente in nudo in cambio di una quota associativa mensile.[4] La società paga l'80% delle commissioni riscosse al creatore dei contenuti, mentre il restante 20% è trattenuto da OnlyFans.[1] Dopo le commissioni commerciali e di elaborazione, la quota della società è di circa il 12%.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

OnlyFans è stato lanciato nel 2016 come sito web per creatori consentendo ai loro follower di iscriversi tramite una tariffa mensile per vedere clip e foto. Si sa poco sulla società madre, Fenix International Limited.[1]

Nel 2017 Courtney Stodden ha invitato i follower a iscriversi al suo profilo.[5] Nel 2018 Megan Barton Hanson, una concorrente del reality show Love Island, ha pubblicato video di nudo di se stessa sulla piattaforma.[6]

Nel gennaio 2020 la ventenne americana Kaylen Ward ha raccolto oltre un milione di dollari in contributi in beneficenza durante gli incendi in Australia. OnlyFans ha collaborato con lei, segnando la loro prima collaborazione per una causa benefica.[7][8]

Nel maggio 2020, dopo che il sito è stato menzionato da Beyoncé nel remix della canzone di Megan Thee Stallion, Savage (Remix),[9][10] il CEO Tim Stokely ha dichiarato a BuzzFeed News che «il sito sta avendo circa 200.000 nuovi utenti ogni 24 ore e da 7.000 a 8.000 nuovi creatori ogni giorno».[11] Sempre nel maggio 2020 OnlyFans ha annunciato una partnership con Demon Time Social Media per creare un night club virtuale monetizzato utilizzando la funzione live a doppio schermo dei siti.[12]

Bella Thorne ha stabilito un nuovo record di OnlyFans quando ha guadagnato più di 1 milione di dollari entro 24 ore dall'iscrizione alla piattaforma nell'agosto 2020 e più di 2 milioni di dollari in meno di una settimana.[13]

Nell'agosto 2021, l'azienda annuncia che, a partire da ottobre 2021, sarà proibito pubblicare sulla piattaforma contenuti pornografici, permettendo esclusivamente l'upload di fotografie di nudi. Tale scelta è stata presa a causa delle preoccupazioni delle banche e delle varie agenzie che si occupano delle transazioni dai fan alla azienda e dalla azienda ai creatori, a seguito, secondo i media, di pressioni di gruppi contrari alla prostituzione e, più in generale, alla tratta di esseri umani.[14]

Utilizzo[modifica | modifica wikitesto]

Il sito è utilizzato principalmente da dilettanti e modelli/e pornografici professionali,[1][15] ma ha anche un mercato con chef, guru del fitness e musicisti.[16]

Controversie e problemi giudiziari[modifica | modifica wikitesto]

Sfruttamento minorile e pornografia[modifica | modifica wikitesto]

Un documentario della BBC Three ha sostenuto nel 2020 che un terzo dei profili Twitter a livello globale che pubblicizzano contenuti pornografici o simili appartengono a individui minorenni, molti dei quali hanno usato la piattaforma OnlyFans per condividere i loro contenuti.[17] Nel maggio 2021, la BBC ha riferito che OnlyFans stava «fallendo nell'impedire agli utenti minorenni di vendere e apparire in video espliciti» dopo un'indagine eseguita dall'ente televisiva. Questo includeva segnalazioni da parte della polizia britannica, scuole e enti a sostegno dei minorenni che hanno subito abusi sessuali.[18] Tuttavia, il National Center for Missing & Exploited Children ha riportato meno di 100 casi di CSAM su OnlyFans all'anno, mentre le aziende di proprietà di MindGeek hanno rappresentato circa 13.000 casi, Twitter ha rappresentato 65.000 e Facebook ha rappresentato 20 milioni di casi, circa il 95% degli incidenti totali registrati.[19][20]

Il 10 agosto 2021, la deputata statunitense Ann Wagner, nota per aver introdotto il disegno di legge Allow States and Victims to Fight Online Sex Trafficking Act (FOSTA), ha annunciato una coalizione bipartitica che fa pressione sul Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti per indagare su OnlyFans per sfruttamento minorile, citando le crescenti segnalazioni delle forze dell'ordine e delle organizzazioni per la sicurezza dei bambini che i minori vengono venduti su OnlyFans, così come i casi di traffico di sesso e di abuso basato sulle immagini.[21] Oltre 100 membri del Congresso hanno firmato la petizione.[19] Il gruppo di pressione cristiano Exodus Cry e il National Center on Sexual Exploitation, fondato come organizzazione cattolica, sono stati citati come influenzatori nella campagna contro il sito web.[22]

Frode fiscale[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio 2020, Sky News ha riferito che OnlyFans non aveva pagato l'imposta sul valore aggiunto nei tre anni precedenti, e potrebbe affrontare pesanti sanzioni da parte delle autorità fiscali.[23]

Nell'agosto 2020, Forensic News ha riferito che l'azienda sta affrontando molteplici accuse di frode e furto dopo che i creatori di contenuti e gli utenti hanno detto di aver avuto soldi rubati dai loro conti.[24] Forensic News ha poi riferito che le precedenti imprese commerciali di Radvinsky erano state segnalate dalle banche per indicatori di riciclaggio di denaro.[25]

Problemi con l'utenza[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono stati rapporti contrastanti sulla sicurezza del sito OnlyFans in termini di sicurezza personale e sicurezza economica. I creatori sono stati perseguitati e molestati dai clienti, a volte con conseguente fuga di informazioni personali del creatore. I collaboratori del sito sono ipoteticamente in grado di scegliere quando e cosa pubblicare e chi lo riceve; tuttavia, il picco di utenti ha causato la concorrenza e ha costretto i collaboratori a pubblicare contenuti che possono essere fuori dalla loro zona di comfort per competere con gli altri.[26]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Jacob Bernstein, How OnlyFans Changed Sex Work Forever, in The New York Times, The New York Times Company, 9 febbraio 2019. URL consultato il 22 maggio 2019.
  2. ^ (EN) Jake Massey, Former Chef Becomes Millionaire By Sharing Fitness Photos On Instagram, su LAD Bible, 10 aprile 2019. URL consultato il 22 maggio 2019.
  3. ^ (EN) Mia Jankowicz, We spoke to a woman earning more than $100,000 a year selling explicit content on OnlyFans — this is exactly how she makes her money, su Business Insider, Insider Inc., 14 marzo 2020. URL consultato il 13 maggio 2020.
  4. ^ (EN) OnlyFans. An Adult Video Chat Model's Guide To OnlyFans, su Pandora Modeling. URL consultato il 6 February 2019 (archiviato dall'url originale il 7 febbraio 2019).
  5. ^ (EN) Frances Kindon, Courtney Stodden starts CHARGING randy fans to see her x-rated nudes... but many are left wanting after technical troubles hit, in Daily Mirror, MGN Limited , 9 November 2017. URL consultato il 6 February 2019.
  6. ^ (EN) Laura Martin, Love Island's Megan Barton-Hanson posts naked videos of herself online for £15 a month, su Irish Mirror, MGN Limited, 10 giugno 2018. URL consultato il 6 febbraio 2019.
  7. ^ (EN) Terry Nguyen, Nude photos raised over $1 million for the Australia fires, su Vox, Vox Media, LLC., 8 gennaio 2020. URL consultato il 9 gennaio 2020.
  8. ^ (EN) Jonah Engel Bromwich, Donate $10 to Australia, Get a Nude Photo, su The New York Times, The New York Times Company, 7 gennaio 2020. URL consultato il 9 gennaio 2020.
  9. ^ (EN) Charles Holmes, Charles Holmes, OnlyFans Responds to Beyoncé's Verse on Megan Thee Stallion's 'Savage', su Rolling Stone, 29 aprile 2020. URL consultato il 24 agosto 2021.
  10. ^ (EN) OnlyFans Traffic Is Up Thanks to a Beyoncé Shoutout, su InsideHook. URL consultato il 24 agosto 2021.
  11. ^ (EN) Otillia Steadman, Everyone Is Making Porn At Home Now. Will The Porn Industry Survive?, su BuzzFeed News, BuzzFeed, 6 maggio 2020. URL consultato il 12 maggio 2020.
  12. ^ (EN) FNR Tigg, Demon Time and OnlyFans Launch New Virtual Night Club, su Complex, 12 maggio 2020. URL consultato il 14 maggio 2020.
  13. ^ (EN) Todd Spangler, Todd Spangler, Bella Thorne Breaks OnlyFans Record, Earning Over $1 Million in First 24 Hours, su Variety, 26 agosto 2020. URL consultato il 24 agosto 2021.
  14. ^ (EN) Taylor Lorenz, Alyssa Lukpat, OnlyFans Says It Is Banning Sexually Explicit Content, su New York Times, New York Times, 19 agosto 2021.
  15. ^ (EN) Jake Hall, OnlyFans is the site where porn is more intimate than ever, su Dazed, Dazed Media, 19 gennaio 2018. URL consultato il 4 marzo 2019.
  16. ^ (EN) Jonathan Pryce, Porn app OnlyFans and platform JustFor.Fans stars share personal stories, paid sexual content creation, and the online adult entertainment marketplace, su Esquire, Hearst Corporation, 5 maggio 2019. URL consultato il 12 maggio 2020.
  17. ^ (EN) Thea de Gallier, The hidden danger of selling nudes online, su BBC Three, 7 aprile 2020. URL consultato il 24 agosto 2021.
  18. ^ (EN) The children selling explicit videos on OnlyFans, in BBC News, 26 maggio 2021. URL consultato il 24 agosto 2021.
  19. ^ a b (EN) The Congresswoman Behind FOSTA Is Coming for OnlyFans, su www.vice.com. URL consultato il 24 agosto 2021.
  20. ^ (EN) Opinion | Cash, credit, and clout: Why OnlyFans is ditching porn, su MSNBC.com. URL consultato il 24 agosto 2021.
  21. ^ (EN) Congresswoman Ann Wagner Leads Bipartisan Coalition Calling for DOJ to Investigate OnlyFans for Child Exploitation, su Congresswoman Ann Wagner, 10 agosto 2021. URL consultato il 24 agosto 2021.
  22. ^ (EN) Why Visa and Mastercard are being blamed for OnlyFans banning content, su Newsweek, 20 agosto 2021. URL consultato il 24 agosto 2021.
  23. ^ (EN) OnlyFans could be hit with bill for more than three years' worth of unpaid taxes, su Sky News. URL consultato il 24 agosto 2021.
  24. ^ (EN) Scott Stedman, Sophie Pierce, OnlyFans Faces Allegations of Fraud, Theft, su Forensic News, 13 agosto 2020. URL consultato il 24 agosto 2021.
  25. ^ (EN) Scott Stedman, Aaron Parnas, Banks Flagged OnlyFans Owner and His Businesses for Potential Money Laundering, Underage Activity, su Forensic News, 3 marzo 2021. URL consultato il 24 agosto 2021.
  26. ^ (EN) Julie Bindel, There's nothing 'empowering' about the sex work on OnlyFans | The Spectator, su www.spectator.co.uk. URL consultato il 24 agosto 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]