One Week of Life

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
One Week of Life
One Week of Life (1919) - Ad 1.jpg
Titolo originale One Week of Life
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1919
Durata 50 min
Colore B/N
Audio muto
Rapporto 1.33 : 1
Genere drammatico
Regia Hobart Henley
Soggetto Cosmo Hamilton
Sceneggiatura Willard Mack
Casa di produzione Goldwyn Pictures Corporation
Fotografia Edward Gheller
Interpreti e personaggi

One Week of Life è un film muto del 1919 diretto da Hobart Henley.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il ricco Kingsley Sherwood, infelicemente sposato con una donna egoista e superficiale, è diventato un alcoolizzato. La moglie, da cui vive ormai da tempo separato - ognuno nel proprio appartamento nella vasta residenza degli Sherwood - sogna di stare una settimana in piena libertà con il suo amante, LeRoy Scott. Costui trova una sosia della donna in Marion Roche, una ragazza appena giunta a New York da una cittadina dell'Ohio. Convince la ragazza a prendere il posto della signora Sherwood, intenerendola con la storia di un figlioletto malato di cuore che la donna dovrebbe andare a trovare in California e che il marito le proibisce di vedere.

Mentre i due amanti partono per la loro settimana d'amore in montagna, Marion si trova a convivere con Kingsley Sherwood. La sua natura affabile e piena di buoni sentimenti induce l'uomo a smettere di bere. Ma, questi, ben presto si rende conto che quella non è sua moglie. Comunque, crede alla buona fede di Marion e non la ritiene complice del piano dei due amanti.

Così, quando Sherwood leggerà sul giornale che Scott ha perso la vita annegando durante una tempesta insieme a un compagno, capisce che la moglie è morta. Chiede allora a Marion di restare con lui. Lei accetta, ma a patto che lui intraprenda una cura per disintossicarsi definitivamente, guarendo dal vizio di bere.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Goldwyn Pictures Corporation.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Goldwyn Distributing Company, uscì nelle sale cinematografiche USA il 18 maggio 1919.

Attualmente, la pellicola viene considerata perduta[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Stanford University

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) The American Film Institute Catalog, Features Films 1911-1920, University of California Press, 1988 ISBN 0-520-06301-5

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema