One Sweet Day

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
One Sweet Day
1sweetday.png
Mariah Carey e Boyz II Men incidendo la canzone
ArtistaMariah Carey, Boyz II Men
Tipo albumSingolo
Pubblicazione14 novembre 1995
Durata4:41
Album di provenienzaDaydream
GenereContemporary R&B
Gospel
Ballata
EtichettaColumbia
ProduttoreMariah Carey, Walter Afanasieff
Registrazione1995
FormatiCD
Certificazioni
Dischi d'argentoRegno Unito Regno Unito[1]
(vendite: 200 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia (2)[2]
(vendite: 140 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (3)[3]
(vendite: 3 000 000+)
Mariah Carey - cronologia
Singolo precedente
(1995)
Singolo successivo
(1995)

One Sweet Day è un singolo registrato dalla cantante statunitense Mariah Carey e dal gruppo Boyz II Men, e scritta dalla Carey, Walter Afanasieff e Wanya Morris, Shawn Stockman, Nathan Morris e Michael McCary dei Boyz II Men. È stato coprodotto dalla Carey ed Afanasieff per il sesto album della Carey Daydream, ed è stato estratto come secondo singolo dell'album nel 1995. Il singolo ha ottenuto grande successo in tutto il mondo. È inoltre rimasto 16 settimane consecutive alla numero uno in America, stabilendo un record battuto solo nel 2019 dalla canzone Old Town Road.[4] Oltre che dell'America, One Sweet Day ha raggiunto la vetta anche in Canada e Nuova Zelanda.

Background[modifica | modifica wikitesto]

One Sweet Day è stata scritta dalla Carey e dal gruppo Boyz II Men dopo la morte di un caro amico della cantante. È proprio lei che ha avuto l'idea iniziale del coro nel ritornello, mentre la melodia è stata ideata dal collaboratore della Carey Walter Afanassief. Durante il lavoro sempre la Carey introdusse alcune parti di testo nel ritornello. La canzone esprime il cambio di prospettiva di una persona che ha perso una persona a cui era molto affezionata, e dice che un dolce giorno si rincontreranno.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

La canzone ha ottenuto critiche molto favorevoli. Bill Lamb di About.com ha elogiato l'unione delle due voci. Altre critiche hanno elogiato particolarmente il testo, altre hanno definito la canzone come la migliore dell'album.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

One Sweet Day ha vinto molti prestigiosi premi. Ai Blockbuster Entraiment Awards la canzone ha vinto il premio come "Migliore Singolo Adult Contemporary Femminile". Ai BMI Awards la canzone ha vinto il premio come "Canzone dell'anno", e ha vinto anche un premio speciale per la sua permanenza alla numero uno di Billboard. Infine, ai Grammy Awards 1996, One Sweet Day, Daydream (album di provenienza del singolo), e Fantasy (singolo precedente a One Sweet DAy, sempre di grande successo) ottennero ben sei nomination, senza però vincere alcun premio tra lo stupore generale.

Successo[modifica | modifica wikitesto]

One Sweet Day è stato il decimo singolo della Carey e il quarto per i Boyz II Men a raggiungere la vetta della Billboard Hot 100 dove ha stabilito un record di permanenza alla numero uno (16 settimane). Il singolo, sempre in America, ha debuttato alla numero uno, dando alla Carey un record, che poi lei stessa batterà, quello di più debutti alla numero uno. Inoltre la cantante è diventata l'unico artista insieme a Britney Spears, ad avere due singoli consecutivi che debuttano alla numero uno (One Sweet Day e Fantasy per la Carey e 3 e Hold it Against Me per la Spears). È stato il secondo singolo più venduto del 1996 in America (dietro alla hit Macarena (Bayside Boys Mix) dei Los del Río, e il primo della decade 1990-1999 sempre in America (il primo singolo della decade 2000-2009 è We Belong Together, sempre della Carey), diventando l'unica artista ad avere finora due singoli alla prima posizione della classifica dei singoli del decennio. Nel resto del mondo le cose sono andate altrettanto bene: il singolo ha raggiunto infatti la top ten quasi in tutti i mercati e la numero uno in Canada e Nuova Zelanda. Il singolo ha venduto in totale 7 milioni di copie, è uno dei maggiori successi discografici sia per Mariah Carey che per i Boyz II Men ed è risultato il quinto singolo più venduto del 1996.

Video[modifica | modifica wikitesto]

Nel video ci sono i cantanti in studio che registrano la canzone e che si scambiano idee sulla canzone. Questo perché entrambi non aveveano abbastanza tempo per registrare un video vero e proprio. Prima della pubblicazione della canzone la cantante ammise di non essere dispiaciuta perché il video non era stato filmato, perché nessun video poteva catturare il vero messaggio della canzone.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

US CD maxi single
  1. "One Sweet Day" (Album Version)
  2. "One Sweet Day" (Sweet A Cappella)
  3. "One Sweet Day" (A Cappella)
  4. "One Sweet Day" (Chucky's Remix)
  5. "One Sweet Day" (Live Version)
  6. "Fantasy" (Def Drums Mix)
UK CD maxi single
  1. "One Sweet Day" (album version)
  2. "Fantasy" (Def Drums mix)
  3. "Joy to the World" (Celebration mix)
  4. "Joy to the World" (club mix)
European CD single
  1. "One Sweet Day" (Album Version)
  2. "One Sweet Day" (Live Version)
European CD maxi single
  1. "One Sweet Day" (Album Version)
  2. "One Sweet Day" (Sweet A Cappella)
  3. "One Sweet Day" (A Cappella)
  4. "One Sweet Day" (Chucky's Remix)
  5. "One Sweet Day" (Live Version)

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Chart (1995) Peak
position
Australia[5] 2
Austria[6] 25
Belgio (Fiandre)[7] 8
Belgio (Vallonia)[7] 8
Canada[8] 1
Danimarca[9] 5
Eurochart Hot 100 Singles[9] 6
Finlandia[10] 16
Francia[11] 5
Germania[12] 25
Giappone[13] 87
Irlanda[14] 4
Norvegia[15] 6
Nuova Zelanda[16] 1
Regno Unito[17] 6
Svezia[18] 7
Svizzera[19] 12
US Billboard Hot 100[20] 1
US Billboard Hot Adult Contemporary Tracks[20] 1
US Billboard Hot R&B/Hip-Hop Songs[20] 2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Certifield Awards - BPI, su bpi.co.uk.
  2. ^ aria.com.au, http://www.aria.com.au/pages/httpwww.aria.com.aupagesSinglesAccreds2019.htm.
  3. ^ (EN) Mariah Carey, One Sweet Day – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato l'11 ottobre 2019.
  4. ^ Old Town Road di Lil Nas X batte il record di Mariah Carey: storia di una canzone rivoluzionaria, su Music Fanpage. URL consultato il 1º agosto 2019.
  5. ^ (DE) Mariah Carey: One Sweet Day, su ARIA Charts, Hung Medien. URL consultato il 20 agosto 2010.
  6. ^ (DE) Mariah Carey: One Sweet Day, su Ö3 Austria Top 40, Hung Medien. URL consultato il 20 agosto 2010.
  7. ^ a b (DE) Mariah Carey: One Sweet Day, su Ultratop, Hung Medien. URL consultato il 20 agosto 2010.
  8. ^ Top Singles - Volume 62, No. 23, January 22, 1996, RPM, 22 gennaio 1996. URL consultato il 13 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 9 marzo 2012).
  9. ^ a b Hits of World, in Billboard, vol. 108, nº 3, 20 gennaio 1996, ISSN 0006-2510 (WC · ACNP).
  10. ^ (DE) Mariah Carey: One Sweet Day, su Suomen virallinen lista, Hung Medien. URL consultato il 20 agosto 2010.
  11. ^ (DE) Mariah Carey: One Sweet Day, su French Singles Chart, Hung Medien. URL consultato il 20 agosto 2010.
  12. ^ (DE) Chartverfolgung/Carey, Mariah/Single, musicline.de PhonoNet. URL consultato il 21 gennaio 2010.
  13. ^ (JA) Profile of Mariah Carey, Oricon. URL consultato il 21 settembre 2010.
  14. ^ Search The Charts, su The Irish Charts, Irish Recorded Music Association. URL consultato il 23 ottobre 2010.
  15. ^ (DE) Mariah Carey: One Sweet Day, su VG-lista, Hung Medien. URL consultato il 20 agosto 2010.
  16. ^ (DE) Mariah Carey: One Sweet Day, su New Zealand Singles Chart, Hung Medien. URL consultato il 20 agosto 2010.
  17. ^ UK Charts > Mariah Carey, The Official Charts Company. URL consultato il 7 aprile 2010.
  18. ^ (DE) Mariah Carey: One Sweet Day, su Sverigetopplistan, Hung Medien. URL consultato il 20 agosto 2010.
  19. ^ (DE) Mariah Carey: One Sweet Day, su Swiss Music Charts, Hung Medien. URL consultato il 20 agosto 2010.
  20. ^ a b c Mariah Carey > Charts & Awards > Billboard Albums, AllMusic. Macrovision. URL consultato il 7 aprile 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica