One Must Fall 2097

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
One Must Fall 2097
Sviluppo Diversions Entertainment
Pubblicazione Epic MegaGames
Ideazione Rob Elam
Serie One Must Fall
Data di pubblicazione 1994
Genere Picchiaduro a incontri
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma MS-DOS
Supporto dischetto, CD-ROM o download
Requisiti di sistema Processore 386
Periferiche di input Tastiera, joystick

One Must Fall 2097 è un videogioco picchiaduro a incontri, il secondo della serie One Must Fall, il primo ad essere commercializzato. Realizzato nel 1994 da Epic MegaGames, consiste in combattimenti tra robot per la maggior parte antropomorfi.

Nel 1999 il gioco è stato dichiarato freeware. Precedentemente ha rappresentato un insuccesso a livello commerciale[senza fonte].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2097 i governi non sono altro che marionette in mano alle multinazionali. Una di queste è la WAR - World Aeronautics and Robotics che, nata come produttrice di robot per il supporto agli umani durante i viaggi nello spazio, in seguito ha costruito la prima stazione spaziale attiva. I robot della WAR sono poi diventati i migliori sul mercato grazie al sistema di controllo gestito da un unico uomo il cui cervello è collegato alla macchina in remoto. Il "pilota" diventa praticamente il robot a tutti gli effetti. In questo modo WAR viene appoggiata da tutti i governi e diventa una superpotenza, con i propri segreti. Per rendere agli occhi di tutti la propria posizione meno formale e oscura, organizza una serie di tornei tra robot (di cui uno, quello principale nel gioco, è ambientato sulla luna di Ganimede, satellite di Giove creando un vero e proprio business televisivo, promettendo al vincitore un posto di comando su una stazione spaziale. In realtà però il torneo è solo una scusa per testare segretamente le sue nuove tecnologie.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

One Must Fall è un picchiaduro a incontri in cui, oltre alle abilità dei robot, è possibile modificare anche le abilità del pilota, guadagnando soldi durante i combattimenti. Ogni robot ha a disposizione alcune mosse speciali direttamente collegate alle proprie abilità e aspetto fisico. È caratterizzato da schermate in grado di interagire con i combattenti.

  • La modalità arcade ci vede affrontare uno dopo l'altro i robot fino alla sfida finale con il boss Nova. Le abilità di ognuno non sono modificabili ed è possibile decidere soltanto il livello di difficoltà generale dal menu opzioni. In questa modalità potremo scegliere uno dei piloti principali presenti nel gioco, ognuno con una propria storia e motivazioni personali. Per poter combattere contro il sindaco Kreissack, però, serve la difficoltà intermedia Veterano.
  • La modalità torneo è suddivisa in più competizioni il cui ingresso ha un costo preciso (i soldi vengono guadagnati nei combattimenti) e per ogni torneo cambia il numero di partecipanti e le loro abilità. Questa modalità permette di modificare il proprio robot acquistando e vendendo potenziamenti (e a volte perdendoli anche, nel caso in cui il robot dopo un combattimento abbia riportato più danni di quanti il denaro in nostro possesso possa riparare). Oltre ad aumentare velocità e resistenza del nostro robot, possiamo fare altrettanto con il nostro pilota virtuale. Questo, per fare un esempio, significa che possiamo spendere i soldi guadagnati comprando solo la velocità: avremo così un robot che esegue mosse fulminee, ma che va al tappeto appena viene toccato, oppure uno lento ma capace di fare enormi danni. Durante le competizioni possiamo poi acquistare anche altri robot al prezzo però del proprio, vendendo anche i propri potenziamenti robot. In questa modalità giocheremo inoltre nei panni di un nostro pilota personalizzato, scegliendone il nome ed il volto (con una scelta di ritratti ridottissima a soli 4 ritratti, due maschili e due femminili, ma, considerata l'epoca, è già tanto che ci sia) ed inoltre, una volta partecipato ad un torneo particolarmente importante e difficile, diviene disponibile all'acquisto il potentissimo robot Nova.

Gli incontri si svolgono a due dimensioni: i giocatori possono controllare il robot come si possono controllare i personaggi dei classici di un picchiaduro, assieme al tasto del pugno e quello del calcio. Tuttavia, sotto la barra della salute (rossa) si trova una barra della stamina (azzurra), che si svuota ogni qualvolta che il giocatore subisce danni. La quantità di stamina persa è inversamente proporzionale alla Resistenza (Endurance) del pilota, uno dei tre parametri del pilota stesso assieme alla Forza e all'Agilità. Quando la barra della stamina è completamente svuotata, il giocatore rimane stordito per alcuni secondi, durante i quali può premere ripetutamente i tasti pugno e calcio per riprendersi più in fretta. Non solo: una volta che l'avversario è a terra con la salute completamente svuotata, il giocatore avrà la possibilità di eseguire una Scrap Move, con la quale potrà umiliare il suo avversario, alla quale dovrà poi seguire una Destruction Move dello stile Mortal Kombat. Inoltre, ogni robot (eccetto Nova) possiede una mossa Fire&Ice, eseguibile appena dopo la Destruction Move, che consente di accedere ai personaggi segreti della modalità arcade.

Inoltre, è possibile connettere un altro PC, facendo combattere i personaggi del torneo uno contro l'altro.

Il gioco supporta anche l'utilizzo del joystick.

I piloti[modifica | modifica wikitesto]

  • Crystal Devroe (età 23): Assieme a Christian, i due sono figli gemelli nati da una coppia di scienziati. Il padre fu capo ricercatore della WAR per cinque anni, ed è stato proprio il suo nome a dare ai figli la loro posizione nella compagnia. Entrambi i genitori, sfortunatamente, morirono cinque anni prima degli eventi nel gioco, unici passeggeri di uno shuttle che partiva dalla Luna alla Terra, tragedia che genererà giustamente sospetti di omicidio. L'unico indizio che Crystal possiede è un codice d'accesso digilink nominato "Nova", trovato nell'armadietto del padre. Proprio per questo, è probabile che la WAR sia responsabile, e che il suo codice d'accesso la porterebbe ad accedere ai suoi file segreti, e quindi forse alle informazioni che cerca. Crystal è specializzata in ingegneria genetica. Crystal possiede un equilibrio in tutti i settori.
  • Steffan Thomas (età 17): Arrogante figlio della famiglia Tommas, una delle famiglie più influenti sulla colonia Iolo sulla Luna, e specializzato nel marketing, Steffen è viziatissimo, si crede al centro dell'Universo e sa che Ganimede è semplicemente un altro passo verso il suo obiettivo finale: diventare Presidente della WAR. Il fatto che, pur avendo egli solo 17 anni, possieda un cervello il doppio più sviluppato di uno del doppio della sua età lo rende molto distaccato. In battaglia, come nella vita, egli tende ad affidarsi a colpi senza sosta per distruggere il suo avversario. Steffan possiede un ottimo equilibrio tra forza e agilità, rendendolo un buon pilota da impersonare per gli esordienti.
  • Milano Angston (età 35): Specializzato nella sicurezza e nel kick-boxing, Milano è unigenito di Herbert Angston, fondatore della WAR, e questo lo rende molto ricco. Anche se i suoi genitori sono associati alla WAR solo nel nome, la sua famiglia di per sé è smisuratamente ricca, grazie anche a quasi trent'anni di successo nonstop da parte della WAR a partire dai giorni della sua fondazione. A 19 anni, egli lasciò la sua famiglia in cerca di fama e cambio il suo secondo cognome in Steele. In tutta l'umanità, egli divenne famoso per le sue doti quasi inumane di intelligenza e abilità di kick-boxing. Nel 2090 fu assunto da Raven, diventando capo della sicurezza della WAR. Milano spera segretamente di riportare la WAR ai fasti della sua famiglia, e di usarla a favore del padre stesso. Coloro che giocano nei panni di Milano devono stare molto attenti, dato che egli possiede il corpo più fragile del gioco, avendo egli scarsi attributi di forza e resistenza che complimentano la sua eccezionale agilità.
  • Christian Devroe (età 23): Christian sa perfettamente che lo shuttle su cui viaggiavano i suoi genitori è stato distrutto apposta, ma il fatto che anche sua sorella Crystal sia sulle tracce degli assassini lo spaventa. Sapendo egli del potere della WAR, teme per l'incolumità della sorella. Proprio per questo ha intenzione di sconfiggerla, in modo da impedirle di mettersi nella pericolosa posizione di capo di Ganimede. La sua rabbia e la sua testardaggine, favorita dalla voglia di vendicare i suoi genitori gli impongono un allenamento ininterrotto, e proprio per questo egli potrebbe essere l'avversario più aggressivo della competizione (anche se ciò potrebbe fargli dimenticare che esiste la "parata"). Oltre al jujitsu, Christian è esperto in ingegneria genetica, proprio come la sorella. Christian possiede un buon equilibrio tra potenza e resistenza, adatto per tutti i robot, soprattutto Pyros e Gargoyle.
  • Shirro (età 73): Shirro è il capo delle Relazioni Pubbliche di tutta la WAR, ed è esperto nel karate. E' stata sua l'idea di organizzare il torneo per scopo pubblicitario. Egli è fermamente convinto che se l'evento è abbastanza popolare, allora i robot possono servire soprattutto per divertimento del popolo. Shirro conosce bene la situazione della WAR, ma non prende tutto ciò molto sul serio, e spera che le cose si aggiustino da sole. Chiunque lo veda in un torneo di arti marziali sanno che costui è un equilibrio perfetto tra tattiche e forza, sempre sorridente. Coloro che giocano nei panni di Shirro si troveranno nei panni di un giocatore lento ma forte, adatto a Thron, Flail e Nova. Nel sequel del gioco, One Must Fall: Battlegrounds egli è indicato come eventuale vincitore di questo torneo.
  • Jean-Paul (età 27): Si sa molto poco di Jean-Paul, un enigma dalla veste umana. Si scopre però che fin dalla sua infanzia ha avuto l'incredibile capacità di assorbire ogni informazione con cui entra in contatto. Oltre ad ottenere il massimo dei voti a qualunque prova partecipa, egli ha potuto ottenere un posto nella WAR fin da giovane. Pur avendo sempre ricevuto offerte di volontariato per "ricerche genetiche", egli sa perfettamente che lo userebbero per tentare di sapere come si può avere una mente così perfetta. Egli è cosciente anche della corruzione nella WAR, e spera di ottenere il supporto dalle altre compagnie per affrontare il "grande mostro" prima che si espanda troppo. Come Crystal, Jean-Paul è un ottimo equilibrio in tutti i settori, il che lo rende adatto agli esordienti del gioco. Lavora meglio se assegnato a Katana, Electra o Shredder.
  • Ibrahim "Jihad" Hothe (età 48): Ex-atleta, Ibrahim crede nel concetto di mens sana in corpure sano. Probabilmente il miglior progettatore di HAR, avendo egli progettato robot di prestigio come il Jaguar, il Mantis e l'Omega. Il primo di essi è molto famoso, mentre gli altri due sono adatti per le esplorazioni su ambienti ostili. E' sempre visto come il mentore dei giovani piloti, ed è specializzato nelle ingegnerie robotiche, visti anche i suoi lavori fatti in passato. Senza dubbio Ganimede gli darà nuova influenza per i suoi nuovi progetti, anche se si preoccupa poco degli affari della WAR. La sua conoscenza dei robot HAR lo rende favorito per la vittoria; può reggere alcuni colpi per poi contrattaccare con efficacia.
  • Angel (età sconosciuta): Proviene dalla luna di Ganimede, ma sembra essere uscita dal nulla. Quando fu annunciata come finalista, la maggioranza ne fu sorpresa dato che non solo non si era mai sentito parlare di lei, ma non era neanche impiegata della WAR. Non parla mai con gli altri finalisti, e si è vista solo durante la competizione.
  • Cossette (età 39): Un tempo Cossette apparteneva ad uno sport simile ai combattimenti HAR ambientati nel gioco; il gioco, che esisteva almeno 15 anni fa, era semplicemente chiamato l'Arena. Questo sport inseriva umani dentro il frame robotico di robot alti dai 10 ai 15 metri, che usavano i vari comandi a loro disposizione. Cossette combatté nell'arena finché un tragico incidente non la costrinse su una sedia a rotelle. Ora si trova "sotto rifugio" della WAR, e i suoi progetti sulle basi spaziali le ha dato un posto nella compagnia, oltre che la possibilità di Ganimede. Cossette è stata anche ideatrice di Electra, uno dei robot giocabili, un robot creato da un cristallo elettromagnetico trovato su Venere. Cossette è malvista dagli altri partecipanti, che la trattano come inferiore da quando ha subito l'incidente. Pur essendo ella difensiva in combattimento, non va mai sottovalutata.
  • Raven (età 26): Si sa poco o nulla della vita di Raven prima di divenire guardia del corpo di Kreissack, ma è proprio dopo aver ottenuto tale posizione che si è fatto conoscere. Brutale sia fuori che dentro la competizione, ha ucciso circa 20 persone per "difesa personale". Molti pensano che Kreissack voglia che Raven ottenga la posizione su Ganimede per i suoi loschi scopi. Raven vuole sì tale posizione, ma crede che Kreissack sia uno sciocco ambizioso, e vuole solo lasciare che un giorno qualche assassino in accordo con Kreissack superi "accidentalmente" le sue difese e centri il bersaglio.
  • Fire (???): è il primo personaggio segreto. Il suo robot é una versione migliorata di Katana, capace di lanciare una sfera infuocata, attacco disponibile per Katana se si batte Fire con tale robot.
  • Ice (???): è il secondo personaggio segreto. Il suo robot é una versione migliorata di Shadow, caapce di lanciare un attacco basso congelante, attacco disponibile per Shadow se si batte Fire con tale robot.
  • Hans Kreissack (età: 103): è il boss finale dell'arcade e il presidente della WAR, ed é pilota di Nova, uno dei più ambiziosi progetti mai fatti negli ultimi anni. Egli stesso è in effetti responsabile del successo della compagnia. Si pensa che ci sia ben oltre la conoscenza pubblica riguardo la colonia di Ganimede. Molti dicono che si stia preparando per dichiararsi un nuovo imperatore del Sistema Solare.

I Robot[modifica | modifica wikitesto]

Ogni robot in One Must Fall ha una propria storia e alcune caratteristiche particolari che lo differenziano in modo sostanziale dagli altri, sia per struttura fisica che per abilità nel combattimento.

  • Jaguar (costruito il 4 dicembre del 2070): utilizzato dai ricchi come guardia del corpo, è molto versatile nonostante il suo peso. Ha un cannone integrato e può saltare due volte la sua altezza. La scelta migliore per i principianti.
  • Shadow (costruito nel gennaio 2096): uno dei progetti segreti della WAR, è in grado di creare una proiezione di sé che attacca a distanza. Tali proiezioni hanno però un punto debole: se la proiezione è colpita, il danno viene sentito anche dal pilota stesso.
  • Thorn (costruito il 4 luglio 2074): uno dei robot più popolari, ha montate sulle braccia delle lunghe lame che gli permettono di agganciare e far volare gli avversari.
  • Pyros (costruito il 5 giugno 2076): utilizzato nello spazio, si sposta levitando grazie a due potenti motori che utilizza come arma per dar fuoco agli avversari. La sua lentezza è compensata dalla sua forza bruta.
  • Electra (costruito l'8 marzo 2077): utilizzato nell'esplorazione di Io, un satellite di Giove, può produrre scariche elettriche grazie ad un particolare cristallo, dal quale il robot è stato costruito. Eletra è veloce, e basta un tocco per mandare un cortocircuito un semplice macchinario.
  • Katana (costruito il 10 novembre 2078): monta al posto delle mani due lame e grazie al peso di queste riesce a compiere delle spettacolari evoluzioni mortali.
  • Shredder (costruito il 30 febbraio 2086): progettato per le miniere, il robot può sparare letteralmente le proprie mani affilate.
  • Flail (costruito il 19 maggio 2083): con delle catene collegate a delle lame sopra le braccia e ruote al posto delle gambe, è il robot più particolare del gioco, in quanto non solo è adatto al combattimento, ma anche alle costruzioni.
  • Gargoyle (costruito il 16 marzo 2068): costruito dal famoso designer Marcus Knight, ed utilizato in missioni di ricognizione, sfoggia delle ali di titanio con cui può volare ed ha una struttura leggera che lo rende molto veloce.
  • Chronos (costruito il 31 ottobre 2072): utilizza un'arma fatta di campo di stasi, in grado di fermare il tempo "congelando" l'avversario; inoltre è in grado di teletrasportarsi.
  • Nova (???): è il robot che funge da boss finale per entrambe le modalità singleplayer: nel torneo, appartiene a Ian Tavares, campione del Campionato Mondale (World Championship), mentre nell'arcade appartiene al Sindaco Hans Kreissack, presidente della WAR. Possiede razzi, granate e un pugno sismico.

Le arene[modifica | modifica wikitesto]

Sono cinque le arene disponibili nel gioco:

  • Desert: In quest'area desertica, gruppi di 1-4 jet arrivano casualmente ad intervalli casuali e sparano sul terreno. I loro colpi hanno sempre effetto sia sulla salute sia sulla stamina della vittima, e non si possono bloccare, ma è comunque sempre possibile saltarli.
  • Spike Pit: Dal muro posteriore escono casualmente delle spine che danneggiano l'avversario con cui entra in contatto.
  • Fire Pit: Spesso, appare un globo rosso incandescente, che se colpito, fa partire una palla di fuoco che danneggerà l'avversario; il globo rosso sparisce dopo un breve periodo di tempo, oppure quando viene colpito.
  • Power Plant: I bordi di quest'arena sono recinzioni elettrificate, che agiscono sull'avversario che ci cade addosso. In realtà queste recinzioni sono considerati ostacolo A FAVORE della vittima, dato che stranamente non fanno alcun danno, oltre che a interrompere le combo.
  • Stadium: E' l'unico stage che non possiede pericoli, ed è quindi l'ideale per partite a due giocatori.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

OMF2097 fu in origine rilasciato in beta il 18 maggio 1993, mentre il gioco completo uscì il 1994 con la Epic MegaGames.

La musica fu creata da Kenny Chou del gruppo demoscene Renaissance.

Una versione freeware beta era stata creata in precedenza sull'onda del trionfo di Street Fighter II. Tale prototipo era chiamato semplicemente One Must Fall e includeva due combattenti umani, del tutto diverso dal gioco vero.

Eredità[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 febbraio 1999, il gioco è stato reso completamente freeware.

Tra il 2003 e il 2004 è stato creato un sequel spirituale, chiamato One Must Fall: Battlegrounds.

Nel gennaio 2013 un progetto di un remake era postato su GitHub, chiamato OpenOMF.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • I tre protagonisti del videogioco Jazz Jackrabbit hanno un cameo nella modalità Torneo. È possibile infatti affrontare Jazz, Devan Shell o Eva Earlong come personaggi segreti.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi