Onde lunghe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il termine onde lunghe si riferisce ad una banda dello spettro elettromagnetico delimitata tra 148,5 e 283,5 kHz ed usata per irradiare programmi radiofonici con la tecnica della modulazione di ampiezza. Sulle comuni radio in commercio la banda delle onde lunghe è spesso indicata con l'acronimo LW (dall'inglese Long Wave).

La gamma delle onde lunghe è usata principalmente in Europa, con poche eccezioni esistenti in Algeria, Marocco, Turkmenistan e Mongolia. Le frequenze portanti sono multipli esatti di 9 kHz, da 153 a 279 kHz, fatta eccezione per due stazioni in Germania che operano sui 177 (Deutschlandradio Kultur, disattivata il 31 dicembre 2014) e 183 kHz (Europe 1).

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

L'unica stazione trasmittente in Italia operante sulle onde lunghe era a Caltanissetta ed è stata utilizzata dalla Rai sulla frequenza di 189 kHz finché non è stata disattivata nell'agosto 2004.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

(EN) World Radio TV Handbook, vol. 70, Oxford, WRTH Publications Limited, 2015, ISBN 978-0-9555481-8-5.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]