Onciale 049

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Onciale 049
Manoscritto del Nuovo Testamento
NomeAthous Lavrensis
TestoAtti degli Apostoli, Lettere di Paolo
DatazioneIX secolo
Scritturagreca
ConservazioneGrande Laura
Dimensione275 x 185 mm
Tipo testualebizantino
CategoriaV

L'Onciale 049 (numerazione Gregory-Aland; von Soden: α 2), è un codice manoscritto onciale del Nuovo Testamento, in lingua greca, datato paleograficamente al IX secolo.

Testo[modifica | modifica wikitesto]

Il codice è composto da 149 fogli di pergamena di 275 per 185 mm. Il testo è disposto su una colonna per pagina e 30 linee per colonna.[1] Le lettere onciali sono grandi, con spirito aspro, spirito dolce e accenti.[2]

Il codice contiene il testo quasi completo degli Atti degli apostoli, delle Lettere cattoliche, e delle Lettere di Paolo.[1]

Critica testuale[modifica | modifica wikitesto]

Il testo greco del codice è rappresentativo del tipo testuale bizantino. Kurt Aland lo collocò nella categoria V.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il codice è conservato alla Monastero della Grande Lavra (A' 88).[1][3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Kurt und Barbara Aland: Der Text des Neuen Testaments. Einführung in die wissenschaftlichen Ausgaben sowie in Theorie und Praxis der modernen Textkritik. Stuttgart: Deutsche Bibelgesellschaft 1989, p. 123. ISBN 3-438-06011-6
  2. ^ Caspar René Gregory, Textkritik des Neuen Testaments, vol. 1, Leipzig, Hinrichs, 1900, p. 103, ISBN.
  3. ^ Liste Handschriften, Münster, Institute for New Testament Textual Research. URL consultato il 1º novembre 2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • William Hatch, The Principal Uncial Manuscripts of the New Testament (Chicago, 1939), XLIII.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]