OnStar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Logo di OnStar

OnStar Corporation è una sussidiaria di General Motors che fornisce in abbonamento servizi quali: connettività, sicurezza all'interno del veicolo, vivavoce, navigazione turn-by-turn, e sistemi di diagnostica a distanza, in Stati Uniti, Canada e Cina. Un servizio simile è conosciuto come Opel OnStar in Europa e ChevyStar nei mercati dell'America Latina. Il presidente di OnStar ha dichiarato che nel settembre 2011 il servizio ha avuto più di sei milioni di clienti.[1]

Panoramica[modifica | modifica wikitesto]

Il servizio OnStar si basa sul sistema CDMA di comunicazione voce e dati su telefono cellulare, principalmente attraverso Verizon Wireless negli Stati Uniti e Bell Mobility in Canada, utilizzando inoltre le informazioni di posizione fornite tramite tecnologia GPS. Advanced Automatic Collision Notification

A partire dal 2009, la General Motors ha cominciato a equipaggiare alcuni nuovi veicoli con il meccanismo di rallentamento dei veicoli rubati.[2]

Sempre nel 2009, la General Motors ha cominciato equipaggiare alcuni nuovi veicoli con il blocco di accensione remoto.[3]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

OnStar è stata costituita nel 1995 attraverso una collaborazione tra GM, Electronic Data Systems e Hughes Electronics Corporation. Nel 1996, Rick Wagoner, CEO di GM del Nord America, ha lanciato ufficialmente OnStar al Chicago Auto Show. OnStar ha consegnato il suo primo prodotto e servizio al mercato in 11 mesi, nell'autunno del 1996, per il model year 1997 di Cadillac De Ville, Cadillac Seville e Cadillac Eldorado. Dal 2002 al 2005, tramite un accordo di licenza, il servizio OnStar è stato disponibile anche sui veicoli prodotti da Acura, Audi, Isuzu, Subaru e Volkswagen.

Nell'aprile del 2006, GM ha reso noto che i circa 500.000 che usufruivano del servizio analogico di OnStar avrebbero avuto la risoluzione del contratto in data 31 dicembre 2007, poiché, a partire dal successivo 18 Febbraio 2008 la Federal Communications Commission (FCC) non avrebbe più preteso che i sistemi di telefonia mobile degli Stati Uniti operassero in modalità analogica. Per i clienti che avevano acquistato un abbonamento annuale a OnStar Safe & Sound prepagato, non rimborsabile e non trasferibile è stato stabilito che ricevessero un aggiornamento dell'apparecchiatura. Se il veicolo apparteneva ai model year 2003, 2004 o 2005, era possibile installare un adattatore (con incluso un abbonamento di un anno) a spese del cliente. Se era più vecchio, semplicemente il sistema non poteva più essere utilizzato.[4] Uno studio legale in Pennsylvania, che rappresenta alcuni dei clienti coinvolti, ha cercato di attivare una class action, chiedendo un risarcimento per i danni causati dal cancellamento del sistema OnStar[5] Il 19 dicembre 2011, GM ha annunciato che OnStar sarebbe stato unito a Verizon Wireless per offrire la possibilità di effettuare video chat e rendere disponibili contenuti multimediali in streaming per i passeggeri dell'automobile su cui è installato OnStar.[6]

Campagna pubblicitaria[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2000, GM ha prodotto una serie di spot per OnStar utilizzando come protagonista il personaggio di Batman (utilizzando la Batmobile e oggetti di scena presi dal film del 1989), che utilizzava il servizio per chiamare le persone, accedere alla casella di posta elettronica, navigare per cercare certi luoghi, e per sbloccare le porte della Batmobile. Questi spot sono stati sospesi e sostituiti con spot radiofonici. GM ha promosso il servizio con una serie di spot radiofonici (chiamati "Real Calls") che ne mostravano il funzionamento.

Hardware[modifica | modifica wikitesto]

L'hardware di OnStar è attualmente prodotto, a partire dal 2011, da LG Electronics, anche se i primi modelli sono stati realizzati da Hughes (Generazione 1), Delphi, (Generazione 2) e Motorola (Generazioni da 4 a 6).

Analogici[modifica | modifica wikitesto]

I dispositivi dalla Generazione 1 alla Generazione 4 erano tutti analogici. Tutti erano in classe 2 bus. I modelli della Generazione 5 erano in un periodo di transizione: alcuni contenevano in realtà entrambi i moduli per telefoni cellulari, analogici e digitali. Inoltre, c'erano entrambi i modelli Classe 2 e CAN-bus.

Digitali[modifica | modifica wikitesto]

I dispositivi a partire dalla Generazione 6 e i successivi sono interamente in formato digitale CDMA. Alcuni sono Classe bus 2 e alcuni CAN-bus (Controller Area Network).

Compatibilità[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni modelli delle Generazioni 5 e 6 sono compatibili tra di loro e talvolta permettono di essere aggiornati da analogici a digitali. I dispositivi analogici non sono più funzionanti da febbraio 2008. I clienti che hanno avuto dei dispositivi delle prime 4 Generazioni hanno potuto aggiornarli con modelli della Generazione 6. Non c'è compatibilità tra i modelli delle Generazioni 1-4 con altri modelli. Discreta compatibilità con Generazione 2 e Generazione 2.6 (Delphi TCU e Motorola).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ GM News site.
  2. ^ "Device can remotely halt auto chases" Chris Woodyard, USA TODAY, 2007-10-09
  3. ^ "OnStar announces Remote Ignition Block for stolen vehicles"
  4. ^ "OnStar Goes Digital, GM to Drop 500,000 Subscribers." Benton, Joe April 10, 2007. Consumeraffairs.com. Retrieved May 1, 2007
  5. ^ "GM-OnStar Class Action Defense Case-In re General Motors OnStar: Judicial Panel On Multidistrict Litigation (MDL) Grants Defense Motion To Centralize Class Action Litigation In Eastern District of Michigan" Times-Leader, Pennsylvania, May 1, 2007. Retrieved May 1, 2007. [collegamento interrotto]
  6. ^ Bruce Siceloff, Phone-free driving law wouldn't be popular, in News & Observer, 20 dicembre 2011. URL consultato il 21 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 6 gennaio 2012).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]