Onō ha Ittō ryū

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La Scuola di Spada tradizionale Onō ha Ittō ryū fu fondata da Kagehisa Ittosai Ito (n. 1550), il più celebre ed imbattuto spadaccino dell'epoca Muromachi (1336-1568).

Egli, al culmine della propria carriera di combattente, intuì che, così come tutte le cose del mondo hanno un'origine ed un fine comuni, anche le infinite tecniche di spada esistenti sono riconducibili ad un'unica tecnica-radice, chiamata kiriotoshi.

Per questo si dette il nome Ittōsai (“Uomo di un'unica spada”) e fondò la Scuola Ittō per diffondere la sua esperienza e il suo insegnamento.

Lo sviluppo della Scuola[modifica | modifica wikitesto]

Questa scuola fiorì nel periodo Tokugawa, tenendo tra i propri praticanti, varie figure rilevanti sul piano storico come Oda Nobunaga e Tokugawa Iemitsu, e divenne la Scuola di Spada ufficiale degli Shōgun e di molti "signori" feudali nell'epoca Tokugawa (1603-1868). Nel 1571 Enryaku-ji, il tempio eretto sul monte Hiei, fu distrutto e i suoi monaci massacrati da Oda Nobunaga (織田信長, 1534-1582) in un progetto politico-militare testo alla riunificazione del Giappone. Il tempio Enryaku-ji fu ricostruito più tardi e continua a rappresentare oggi il maggiore tempio della scuola Tendai.

Il 16° Caposcuola della Scuola Onō ha Ittō ryū, il Maestro hanshi Junzō Sasamori, nei primi decenni del Novecento riunificò gli stili della Scuola e collaborò strettamente con il Maestro Morihei Ueshiba, Fondatore e primo Doshu dell'Aikidō.

L'attualità[modifica | modifica wikitesto]

Sopravvissuta nel tempo grazie alla propria successione familiare, viene oggi praticata soprattutto in ambito militare.

Appartengono oggi alla Scuola Onō ha Ittō ryū Reigakudo gli Istruttori dell'attuale Ufficio Metropolitano di Polizia di Tokyo.

Attuale Sōke (caposcuola) è il maestro Sasamori Takemi, figlio di Junzō, che ha il proprio Dojo, il Reigakudo, a Tokyo.

Giappone Portale Giappone: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Giappone