Omesso versamento di imposta sul valore aggiunto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Delitto di
Omesso versamento di imposta sul valore aggiunto
Fonte Decreto legislativo 10 marzo 2000, n. 74
Disposizioni art. 10 ter
Competenza tribunale
Procedibilità d'ufficio
Arresto non consentito
Fermo non consentito
Pena reclusione da 6 mesi a 2 anni

L'omesso versamento di imposta sul valore aggiunto è un reato previsto dall'ordinamento italiano all'articoli 10 ter del decreto legislativo numero 74 del 2000. Assieme ai reati di indebita compensazione e omesso versamento di ritenute certificate costituisce uno dei reati che puniscono la condotta di omesso versamento di imposte. Attraverso l'introduzione di questa norme incriminatrice, il legislatore ha in parte abbandonato la tendenza a limitare la tutela penale al momento della presentazione della dichiarazione, estendendola anche ad alcune ipotesi di mancato versamento delle imposte.

Disciplina[modifica | modifica wikitesto]

L'art. 10 ter, introdotto dal decreto legge n. 223 del 2006, a decorrere dal 4 luglio 2006 estende l'applicazione dell'art. 10 bis all'omesso versamento dell'imposta sul valore aggiunto dovuta in base alla dichiarazione annuale, entro il termine per il versamento dell'acconto per l'anno successivo (attualmente il 27 dicembre).

Si ritiene che il reato si consumi alla scadenza di tale termine, costituendo fino ad allora violazione amministrativa sanzionabile fino al 30% dell'importo non versato. Non costituisce altresì reato l'omesso versamento inferiore a 50.000 euro.

È discussa la punibilità penale (ai fini di questo reato) qualora sia presentata una dichiarazione infedele o fraudolenta o addirittura non sia presentata e venga accertato un debito d'imposta superiore a 50.000 euro (ovviamente non versati). La dottrina prevalente interpreta tale norma escludendo la punibilità, sia per coerenza con l'art. 10 bis che interpretando l'inciso “dovuta in base alla dichiarazione annuale”, nel senso che debba trattarsi di imposta dichiarata e non accertata dall'ufficio.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ferrando Mantovani, Diritto Penale, Padova, Cedam, 1992. ISBN 88-13-17466-7.
  • Giorgio Lattanzi, Codice penale annotato con la giurisprudenza, Milano, Giuffrè, 2003. ISBN 88-14-10410-7.
  • Mezzetti, I nuovi reati fiscali, Rimini 2000.
  • Pistorelli, Quattro figure contro il contribuente infedele, in Guida al diritto, n° 14, 2000.
  • Santamaria, La frode fiscale, Milano, 1987.
  • Traversi, I nuovi delitti tributari, Milano, 2000.
  • Traversi, I reati tributari in materia di imposte dirette e I.V.A., Milano, 1986.
  • Traversi, Responsabilità penali d'impresa, Padova, 1983.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]