Omeogene

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Esempio di mutazione di un gene omeotico: Antennapedia

Un gene omeotico (detto anche omeogene) è il gene di controllo principale che regola una serie di altri geni adibiti allo sviluppo del piano strutturale di un organismo. In alcune cellule del corpo questi geni omeotici sono attivi, in altre cellule sono inattivi, il risultato finale è un organismo adulto. Un esempio di omeogene umano è il gene omeotico HOXB1 responsabile della differenziazione e migrazione dei motoneuroni facciali.

Una mutazione di un gene omeotico è responsabile di malformazioni morfologiche dell'organismo durante lo sviluppo. L'esempio più noto di mutazione omeotica è la mutazione del gene homeobox Antennapedia nel moscerino della frutta Drosophila melanogaster, che ha le zampe al posto delle antenne.

Il bambino proboscide[modifica | modifica wikitesto]

Una malformazione morfologica dell'organismo umano si può verificare nel caso del "Bambino Proboscide" (dal latino "puer" ("fanciullo") e "proboscis" , proboscide ). In questi rari casi, i geni adibiti alla formazione dell'organo tubolare in questione vengono attribuiti alla parte del capo embrionale , codificano per la formazione del medesimo in corrispondenza del sito del setto nasale .

In molti dubitano ancora dell'esistenza di questo tipo di concatenazione di eventi che portano alla nascita di questo individuo. Molte le ipotesi che non ne attribuiscono la reale esistenza . Studiosi e scienziati si sono scagliati contro l'opinione di pochi coraggiosi docenti di Biologia. L'esistenza di quest'essere sembra una remota possibilità , ma finché non vi è certezza, la sua figura è mito e leggenda allo stesso tempo.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Biologia Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biologia