Oltre l'orizzonte azzurro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oltre l'orizzonte azzurro
Titolo originale Beyond the Blue Event Horizon
Autore Frederik Pohl
1ª ed. originale 1980
1ª ed. italiana 1982
Genere romanzo
Sottogenere fantascienza
Lingua originale inglese
Serie ciclo degli Heechee
Preceduto da La porta dell'infinito
Seguito da Appuntamento con gli Heechee

Oltre l'orizzonte azzurro (Beyond the Blue Event Horizon) è un romanzo di fantascienza dello scrittore Frederik Pohl ed edito per la prima volta in lingua inglese nel 1980 e concorrente nella categoria romanzi per il Premio Nebula dello stesso anno e per il Premio Hugo 1981.

Disponibile tradotto in italiano sul circuito di distribuzione nel 1983, costituisce la prosecuzione del pluripremiato La porta dell'infinito nel ciclo degli Heechee.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La vicenda si snoda tra alcuni filoni fondamentali.

La vita a bordo di un manufatto Hechee di un ragazzino umano, nato da un'esploratrice lì giunta già incinta senza essere in grado di far ritorno, che interagisce con quello che si scoprirà essere la "Fabbrica di Viveri" e con un altro in cui vivono i misteriosi abitanti chiamati da lui "i Vecchi".

La cronaca dell'equipaggio di cercatori inviato da Robinette Broadhead, che dopo il suo ritorno nell'ultima missione aveva conquistato un notevole patrimonio economico, alla scoperta di un nuovo manufatto Heechee, la "Fabbrica di Viveri", con la quale contava di risolvere il sempre maggiore bisogno di cibo sul pianeta Terra.

La vita sociale di Robinette Broadhead che, superata la perdita dell'amata Gelle-Klara Moynlin, stava vivendo accanto alla moglie S. Ya. Lavorovna, informatico premiata con un Nobel.

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]