Olivetti Quaderno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'Olivetti Quaderno
Olivetti Quaderno PT-XT-20, foto laterale

Il Quaderno è un miniportatile, più piccolo di un notebook, prodotto dalla Olivetti in due versioni a partire dal 1992: Quaderno (PT-XT-20) e Quaderno 33 (PT-AT-60).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Quando fece il suo esordio, nel 1992,[1] non c'era nulla di simile nel panorama internazionale. La casa lo definì "subnotebook"[senza fonte], nome che rendeva bene l'idea di un portatile che fosse più piccolo (ha le stesse dimensioni di un foglio A5) e leggero (1 kg contro il peso medio di 3 kg di un portatile dello stesso periodo) di un notebook. La prima versione non ebbe il successo sperato, nonostante avesse un ottimo processore e anche dotazioni sconosciute ai coevi, come il microfono e gli amplificatori integrati. Il motivo principale di questo insuccesso furono i forti limiti del sistema operativo, non all'altezza delle potenzialità del computer. Per questo motivo la Olivetti decise di presentare una nuova versione ad appena un anno dalla prima, il Quaderno 33, equipaggiata con il sistema operativo Windows 3.1.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

QUADERNO (PT-XT-20)

  • CPU: NEC V30HL, 16MHz.
  • Memoria: 1MB (640KB + 360KB LIM espanso).
  • Hard disk: 20MB.
  • Sistema Operativo: Olivetti MS-DOS.
  • Progetto: Ugo Carena e Alessandro Santalucia.
  • Design: Mario Bellini e Hagai Shvadron.
  • PCMCIA: slot Type II.
  • Dimensioni: 210 x 148 x 32 mm.
  • Peso: 1050 gr.
  • Schermo: LCD 14 x 10.5 cm, DCGA (640 x 400).
  • Batterie: 6 pile AA o batteria Ni-Cad 7.2V.

QUADERNO 33 (solo differenze) (PT-AT-60)

  • CPU: Intel 80386, 20MHz.
  • Memoria: 4MB (espandibile con RAM card PCMCIA).
  • Hard disk: 60MB.
  • Sistema Operativo: MS-DOS 5.0 - Windows 3.0.
  • Schermo: LCD retroilluminato[2], VGA 640 x 480 pixel con 16 livelli di grigio.
  • Altri dispositivi di input: Trackball integrata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lavorare dovunque: i computer portatili Olivetti, su storiaolivetti.it. URL consultato il 2 aprile 2011 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).
  2. ^ Olivetti Quaderno, in MCmicrocomputer (Roma, Technimedia), nº 131, luglio 1993, pp. 154-158, ISSN 1123-2714 (WC · ACNP).