Olivetti Logos 270

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Logos 270
prodotto di disegno industriale
Dati generali
Anno di progettazione1970
ProgettistaMario Bellini
Profilo prodotto
Tipo di oggettocalcolatrice elettronica con stampa integrata
ProduttoreOlivetti
Prodotto dal1970
Materialiplastica

La Logos 270 è una calcolatrice elettronica da tavolo realizzata dalla Olivetti, la prima da essa prodotta a circuiti integrati.[1]

Dopo lo scarso successo commerciale della Olivetti Logos 328, con la Logos 270 la Olivetti entra più efficacemente nel mercato.[2] Con questa macchina la Olivetti passerà definitivamente dalla meccanica all'elettronica.[3]

Il design si deve a Mario Bellini, che fu premiato nel 1970 con il Compasso d'oro.

La Calcolatrice[modifica | modifica wikitesto]

La calcolatrice elettronica era capace di svolgere, oltre alle quattro operazioni matematiche fondamentali (somma, sottrazione, moltiplicazione e divisione), anche le potenze al quadrato, le radici quadrate, l'accumulo dei prodotti o dei quozienti, le percentuali.

Innovazione importante di questa macchina è lo svincolo, ovvero una modalità con cui l'utilizzatore continuando a tenere abbassato un tasto appena azionato, può premerne altri.

Dalla Programma 101 la Logos 270 riprende la memoria a linea di ritardo magnetostrittiva, il cui montaggio era talmente accurato da essere effettuato con l'ausilio di un microscopio[4], e la stampante, capace di, stampare fino a 22 cifre.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]