Oliver Reed

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oliver Reed nel 1968

Robert Oliver Reed (Londra, 13 febbraio 1938Il-Belt Valletta, 2 maggio 1999) è stato un attore cinematografico britannico, che ha recitato in molti film tra i quali: Oliver!, Donne in amore, Assassination Bureau, I diavoli, Il complesso del sesso, Tommy, I tre moschettieri, Ballata macabra, Brood - La covata malefica, Castaway, la ragazza Venerdì, Le avventure del barone di Münchausen, Il leone del deserto e Il gladiatore.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

Robert Oliver Reed nacque a Londra nel sobborgo di Wimbledon il 13 febbraio 1938, figlio secondogenito del giornalista sportivo Peter Reed e di Marcia Beryl Andrews. Aveva un fratello maggiore David Anthony Reed (7 febbraio 1936) ed un fratellastro Peter Simon Reed (Surrey, Inghilterra, 5 agosto 1947) nato dall'unione tra Peter Reed e Kathleen Mary Cannon.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1959, Oliver Reed si sposò con Kate Byrne, dalla quale ebbe un figlio, Mark. La coppia ha divorziato nel 1969.

Dalla sua lunga relazione con la ballerina Jacqueline Daryl ebbe una figlia, Sarah.

Nel settembre del 1985 si sposò con Josephine Burge e ha vissuto con lei fino alla morte.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Oliver era famoso per i suoi eccessi nel bere. Morì per un improvviso attacco cardiaco durante una pausa nelle riprese del film Il gladiatore, nel ruolo di Proximo, a La Valletta, Malta, mentre si trovava in un bar chiamato "The Pub". Da allora la proprietaria ha aggiunto la scritta "Ollie's Last Pub" ("L'ultimo pub di Oliver") all'insegna.[1] Si è dovuto completare alcune scene in "Il gladiatore" usando tecniche di computer grafica che costarono 3 milioni.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Insegna di "The Pub". URL consultato il 9 giugno 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN90617962 · LCCN: (ENn87838424 · ISNI: (EN0000 0001 1774 2973 · GND: (DE128423293 · BNF: (FRcb13898874h (data)