Olio di mandorle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Una bottiglia di olio di mandorle

L'olio di mandorle è un tipo di olio prodotto a partire dalla mandorle.

Tipologie[modifica | modifica wikitesto]

Esistono due diversi tipi di olio di mandorla, quello amaro, ovvero ottenuto a partire da mandorle amare, e quello dolce, derivato dalle mandorle dolci. Il primo, ricco in amigdalina, viene utilizzato solo in campo cosmetico, mentre il secondo può anche essere utilizzato per la preparazione di cibi[1].

Preparazione[modifica | modifica wikitesto]

Allestimento museale sulla tecnica tradizionale di produzione dell'olio nelle Canarie

L'olio di mandorle si presenta limpido e quasi del tutto inodore. Viene ottenuto o per raffinazione oppure tramite spremitura a freddo dei semi di mandorla. La resa in olio dei semi è attorno al 50%[1].

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

La tabella che segue riporta il valore energetico e la composizione per 100 grammi di olio[2]:

Unità Valore
Valore energetico
884
Acqua
0
Proteine
g
0
Carboidrati
g
0
Grassi
g
100
* saturi
g
8.2
* monoinsaturi
g
69.9
* polinsaturi
g
17.4
Colesterolo
0

Utilizzo[modifica | modifica wikitesto]

L'olio di mandorle viene usato nella preparazione dei cibi piuttosto raramente a causa del suo costo elevato[1]. Rientra tra gli alimenti ammessi dalla paleodieta[3], e aiuta a ridurre i livelli ematici del cosiddetto colesterolo cattivo[4].

Il suo uso principale è quello cosmetico, ad esempio come unguento per la pelle. Viene anche usato nei massaggio[5], da solo o con altri componenti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Olio di mandorle, su cibo360.it. URL consultato il 23 novembre 2017.
  2. ^ Basic Report: 04529, Oil, almond, National Nutrient Database for Standard Reference Release 28, United States Department of Agriculture , on-line su ndb.nal.usda.gov
  3. ^ The Blokehead, Paleodieta per principianti - Rivelate le migliori 50 ricette per frullati paleo, Babelcube, 2016.
  4. ^ (FR) Les 8 meilleures huiles alimentaires et leurs bienfaits, in Huffington post, 12 dicembre 2012. URL consultato il 6 dicembre 2017.
  5. ^ Giuseppe Dello Buono, Il metodo Dello Buono nel trattamento delle mobilità muscolo-articolari e nel linfodrenaggio, SEEd, 2012, pp. 232. URL consultato il 23 novembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina