Olindo Pasqualetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Olindo Pasqualetti (Offida, 12 settembre 1916Torino, 21 novembre 1996) è stato un presbitero, poeta, latinista e insegnante italiano. È considerato uno tra i più brillanti latinisti vissuti nel XX secolo.[senza fonte]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dal paese natale si trasferì ancora ragazzo con la famiglia a San Benedetto del Tronto, dove terminò il ciclo degli studi elementari. Da qui a 12 anni partì per entrare nell'istituto Missioni Consolata. Fu ordinato sacerdote a Torino nel 1940. Laureatosi in Lettere nell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, insegnò nei seminari minori e maggiori del suo Ordine religioso e nei Licei-ginnasi l.r. e statali di Varallo Sesia, Vercelli, Fermo. Chiamato dall'Università Cattolica del Sacro Cuore, vi rimase quale docente di latino fino al collocamento a riposo, dopo di che, ospite dell'Istituto Missioni Consolata a Santa Maria a Mare di Fermo, dal 1983 per una decina di anni ha insegnato latino e greco al triennio del Liceo Classico Paolo VI di Fermo. Si spense a Torino il 21 novembre 1996.

Poiché fin da giovanissimo 'quod temptabat scribere latine erat', pubblicò in riviste nazionali ed estere poesie, componimenti in prosa, saggi, recensioni in lingua latina. Partecipò a concorsi di poesia e di prosa latina, nei quali conseguì quattordici primi premi, dieci secondi premi, ventitré terzi premi. Quasi tutte le sue opere sono state raccolte in Gemina Musa, nel 1987 e in Tre appendici a Gemina Musa, nel 1992. Aveva al suo attivo anche pubblicazioni universitarie e testi scolastici con le case editrici Dante Alighieri e Minerva italica.

Collaborò all’Enciclopedia Virgiliana. Fu socio di Opus Fundatum Latinitas (Città del Vaticano), del centro studi Varroniano, della Accademia di Scienze di Roma e dell'Accademia Marchigiana di Scienze e Lettere.

Gli venne assegnato dall'amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto il “Premio Truentum” per l'anno 1996.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Certamen Vaticanum 1962, con Mollis aquae natura
  • Certamen Vaticanum 1963, con Recentior ornithon
  • Certamen Pascolianum 1966, con Ioannes Pascoli carcere inclusus
  • Certamen Vaticanum 1967, con Quod olim, quod postea
  • Certamen Vaticanum 1971, con Audis idemque vides
  • Certamen Hoeufftianum 1974, con Excubans poetae morienti feles
  • Certamen Avenionense 1978, con Antiquam exquirite matrem
  • Certamen Catullianum 1979, con Sirmionis memoria
  • Certamen Capitolinum 1982, con Hibernae noctis somnium
  • Certamen Vergilianum 1982, con Amaryllis Vergilio
  • Certamen Vaticanum 1992, con Annus millesimus …
  • Certamen Vaticanum 1995, con Flos deciduus

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • O. Pasqualetti: Appunti di lingua Latina, Celuc, Milano, 1972
  • O. Pasqualetti: In margine alla grammatica latina, C.U.S.L., Milano, 1974
  • O. Pasqualetti: Note sussidiarie di sintassi latina(anno accademico 1976-77), C.U.S.L., Milano
  • O. Pasqualetti – L. dal Santo: Elegi selecti, Minerva Italica, Bergamo, 1969
  • O. Pasqualetti: Poeti neoumanisti, Dante Alighieri, Città di Castello, 1971
  • O. Pasqualetti: Gemina Musa (poesie e prose latine e greche), Piediripa(Macerata), 1987
  • O. Pasqualetti: Appendici a Gemina Musa, Fermo, 1992
  • AA. VV.: Atti del convegno su La letteratura neoumanistica nella tradizione culturale europea, In memoria di P. Olindo Pasqualetti, 1º marzo 1997, San Benedetto del Tronto - Offida
Controllo di autoritàVIAF (EN68017910 · ISNI (EN0000 0000 2757 9041 · LCCN (ENn88115328 · WorldCat Identities (ENlccn-n88115328