Olimpia Basket Pistoia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Olimpia Basket Pistoia
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit body.png
Kit body basketball.png
Kit shorts.png
Kit shorts.svg
Casa
Kit body.png
Kit body basketball.png
Kit shorts.png
Kit shorts.svg
Trasferta
Colori sociali Bianco e Rosso.png Bianco e rosso (fino al 1988)
Blu e Bianco.png Bianco e azzurro (dal 1988 al 1999)
Dati societari
Città Pistoia
Paese Italia Italia
Confederazione FIBA Europe
Federazione FIP
Fondazione 1965
Scioglimento 1999
Denominazione Olimpia Bk. Pistoia
(1965-1999)
Impianto PalaCarrara (ex PalaFermi)
(3.916 posti)
Palmarès
Altri titoli 1 Campionato di Serie A2

L'Olimpia Basket Pistoia è stata una società di pallacanestro maschile di Pistoia.

Ha disputato 12 stagioni tra la Serie A1 e l'A2 e un'edizione di Coppa Korać[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1958-59, sponsor Permaflex, la società precorritrice dell'Olimpia (chiamata Libertas Basket) ha vinto il Girone B e ha preso parte alle finali per lo scudetto di Serie B[2].

Dopo una lunga militanza nelle serie inferiori, la Maltinti Pistoia nel 1987 è stata promossa per la prima volta in serie A2, guidata dai presidenti Piero Becciani e Mario Carrara e dal direttore sportivo Alfredo Piperno. Piero Becciani è stato l'ispiratore dell'Olimpia e successivamente protagonista della rinascita sotto le insegne del Pistoia Basket 2000. Il boom del basket pistoiese è avvenuto anche grazie all'accesa rivalità con la squadra di Montecatini Terme, che ha conquistato anch'essa nello stesso anno la promozione. Sono stati infatti numerosi e accesi derby con i "cugini" della Valdinievole, passati alla storia sportiva cittadina per le coreografie create dalle due tifoserie. La squadra promossa è stata quindi confermata quasi in blocco con l'aggiunta dei due stranieri Joe Bryant e Leon Douglas. Da notare come, dalla stagione 1988-89 fino alla stagione 1998-99,la squadra abbandonò i tradizionali colori biancorossi(che poi verranno riadottati dal Pistoia Basket 2000) per acquisire una colorazione biancazzurra, imposta dallo sponsor Kleenex.

Sono seguiti alcuni campionati di A2 e nel 1992 (sponsor Kleenex), la formazione guidata dal cannoniere Ron Rowan e dal capitano Claudio Crippa ha conquistato la promozione in A1. Ha partecipato quindi a sette campionati di A1, con numerosi play-off scudetto e una qualificazione alla coppa Korac.

Nel 1999 la società è retrocessa dalla Serie A1 alla serie A2; alla retrocessione è seguita la cessione del titolo sportivo a Fabriano (retrocessa intanto in Serie B) e lo scioglimento. Ne ha raccolto l'eredità il Samarkanda Basket , seconda squadra cittadina che militava in serie C2 ed era presieduta da Giorgio Gemignani. Dopo aver conquistato sul parquet la serie C1, il Samarkanda cessa a sua volta di esistere cedendo il proprio titolo sportivo alla Pallacanestro Agliana. Il presidente Gemignani acquista il titolo di B2 di Castenaso e dà vita ad una nuova società, con il nome di Pistoia Basket 2000, nei cui quadri figurano anche ex dirigenti della defunta Olimpia, come Becciani e Carrara. In pochi anni la società Pistoia Basket 2000 è riuscita a raggiungere la Serie A, precisamente al termine della stagione 2012/2013. A differenza di quanto avvenuto in altre realtà la nuova società non ha mai riacquistato il marchio dell'Olimpia, la quale pertanto, almeno tecnicamente, rimane "defunta".

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Olimpia Basket Pistoia
  • 1965 · fondazione dell'Olimpia Basket Pistoia.

  • 1987-88 · Maltinti, 9ª in Serie A2, 6ª nei play-out girone verde.
  • 1988-89 · Kleenex, 4ª in Serie A2, 4ª nei play-out girone verde.
  • 1989-90 · Kleenex, 7ª in Serie A2, 5ª nei play-out girone giallo.

  • 1990-91 · Kleenex, 5ª in Serie A2, 3ª nei play-out girone giallo.
  • 1991-92 · Kleenex, 4ª in Serie A2, 2ª nei play-out girone giallo, Green Arrow Up.svg promossa in Serie A1.
  • 1992-93 · Kleenex, 8ª in Serie A1, eliminata ai quarti dei play-off scudetto.
  • 1993-94 · Kleenex, 9ª in Serie A1, eliminata agli ottavi dei play-off scudetto.
  • 1994-95 · Madigan, 10ª in Serie A1, eliminata agli ottavi dei play-off scudetto.
  • 1995-96 · Madigan, 9ª in Serie A1, eliminata ai quarti dei play-off scudetto.
  • 1996-97 · Rolly, 10ª in Serie A1, eliminata agli ottavi dei play-off scudetto.
  • 1997-98 · Mabo, 9ª in Serie A1, eliminata agli ottavi dei play-off scudetto.
  • 1998-99 · Mabo, 14ª in Serie A1, Red Arrow Down.svg retrocessa in Serie A2, Nuvola actions cancel.png vende il titolo sportivo a Fabriano.

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Gli allenatori che hanno guidato l'Olimpia sono stati Paolo Fantoni, Luigi Ungaro, Nicola Salerni, Edoardo Rusconi, Marcello Perazzetti, Cesare Pancotto, Giovanni Papini, Duško Vujošević, Massimo Friso e Mario De Sisti.

Cestisti[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le voci sui singoli soggetti sono elencate nella Categoria:Cestisti dell'Olimpia Pistoia

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le voci sui singoli soggetti sono elencate nella Categoria:Allenatori dell'Olimpia Pistoia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Storia dell'Olimpia Basket Pistoia, su Lega Basket Serie A. URL consultato il 6 gennaio 2013.
  2. ^ Enzo Manuello, Spettacolo di tecnica cestistica al concentramento romano della B, in Corriere di Sicilia, 25 giugno 1959.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]