Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Ol'chon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ol'chon
остров Ольхон
Шаманка.jpg
La roccia dello sciamano, sulla costa nord-ovest di Ol'chon (stretto Maloe more)
Geografia fisica
Localizzazione Lago Bajkal
Coordinate 53°09′24″N 107°23′01″E / 53.156667°N 107.383611°E53.156667; 107.383611Coordinate: 53°09′24″N 107°23′01″E / 53.156667°N 107.383611°E53.156667; 107.383611
Superficie 730 km²
Dimensioni 71,7 × 15 km
Altitudine massima 1.276 m s.l.m.
Geografia politica
Stato Russia Russia
Circondario federale Distretto Federale Siberiano
Soggetto federale Oblast' di Irkutsk
Demografia
Abitanti 1.500
Sito web [1] (Portale di Ol'chon)
Cartografia
Karte baikal2.png
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Ol'chon
Ol'chon

[senza fonte]

voci di isole della Russia presenti su Wikipedia

Ol'chon (in russo: остров Ольхон; in buriato Ойхон арал, Ojchon aral) è un'isola situata nel lago Bajkal, Russia. È la più grande e l'unica isola abitata del lago, ed è la terza più grande isola lacustre del mondo dopo Manitoulin e l'isola René-Levasseur (entrambe in Canada). Amministrativamente, Ol'chon appartiene all'oblast' di Irkutsk del Distretto Federale Siberiano. Dista da Irkutsk 256 km.

Deve il suo nome alla parola buriata oj-chon ("un po' boschiva" o "piccola foresta") poiché l'isola è composta da steppa per il 55% e foresta per il restante 45%. La popolazione è di 1.500 persone[1], per la maggior parte buriati. Kurbat Ivanov la raggiunse nel 1643 nel suo viaggio alla scoperta del lago Bajkal.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Ol'chon si trova nella parte centrale del lago, vicino, e quasi parallela, alla costa nord-occidentale, formando uno stretto che si chiama Maloe more (пролив Малое море[2], "piccolo mare"). A sud-ovest, nel punto più vicino alla costa, lo stretto Ol'chonskie vorota (пролив Ольхонские ворота[3]) mette in comunicazione le acque del lago con quelle dello stretto Maloe more.

L'isola ha una lunghezza di 71,7 km, e una larghezza di 15 km, la sua superficie è di 730 km². Il punto più alto, a nord-est, è il monte Žima (1276 m s.l.m., 818 m sul livello del lago Bajkal). Vicino al lato esterno di Ol'chon si trova il punto più profondo del lago Bajkal (1.642 m).

Capo Burchan (мыс Бурхан) detto la "roccia dello sciamano"[4][5], sulla costa nord-ovest dell'isola, che si protende nelle acque del Maloe more, è il punto più famoso dell'isola, un luogo sacro, e non solo per lo sciamanesimo. La roccia, composta di calcare dolomitico e marmo, è alta 42 m e ha una tortuosa caverna vicino alla riva[5].

Nello stretto Maloe more si trovano alcune piccole isole: Ižilchej, Zamogoj, Ogoj, Ol'trek, Chibin (Ижилхей, Замогой, Огой, Ольтрек, Хибин).

Clima e vegetazione[modifica | modifica wikitesto]

La regione del Bajkal è molto soleggiata, su Ol'chon ci sono solo 48 giornate nuvolose all'anno. Le precipitazioni annue non superano una media di 140 mm. La massa d'acqua del Bajkal influenza il clima del territorio costiero. L'inverno qui è più mite e l'estate è fresca. L'arrivo della primavera sul lago Bajkal è in ritardo di 10-15 giorni rispetto alle zone circostanti, e l'autunno è spesso molto lungo.

Sull'isola c'è una diversità di paesaggi: taiga, steppa, baie riparate, spiagge di sabbia con dune, colline, boschi di larici e abeti, massi ricoperti di muschio, paludi con piante acquatiche. L'isola è ventosa e soggetta a erosione e tende alla desertificazione: il villaggio di Chužir, il centro abitato più importante dell'isola, una volta zona di foresta, è già stato invaso dalla sabbia. In un tratto sabbioso 20 km a nord del villaggio, nel golfo Baia Njurganskaja (залив Нюрганская губа), particolare per le sue dune di sabbia, cresce una pianta endemica estremamente rara, l'Astragalus olchonensis[6][7], pianta perenne della famiglia delle leguminose, del genere Astragalus.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4321352-2