Oh My My (OneRepublic)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oh My My
ArtistaOneRepublic
Tipo albumStudio
Pubblicazione7 ottobre 2016
Durata60:26
Dischi1
Tracce16
GenerePop rock
Elettropop
EtichettaMosley, Geffen Records, Interscope Records
ProduttoreRyan Tedder
Registrazione2014–2016
OneRepublic - cronologia
Album precedente
(2013)
Album successivo
Singoli
  1. Wherever I Go
    Pubblicato: 13 maggio 2016
  2. Kids
    Pubblicato: 12 agosto 2016
  3. Let's Hurt Tonight
    Pubblicato: 9 gennaio 2017
  4. Lift Me Up
    Pubblicato: 9 giugno 2017

Oh My My è il quarto album in studio del gruppo musicale statunitense OneRepublic, pubblicato il 7 ottobre 2016 dalla Interscope Records.

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

In un'intervista concessa al canale italiano TGcom24 la band spiega: "Sarà qualcosa di completamente diverso da tutto quello che abbiamo fatto. Ci sarà qualche ballata ma in generale sarà molto "up", ispirato alla disco italiana e francese degli anni 90". Credo sia un ottimo antipasto perché lascia intravedere qualcosa di nuovo ma è anche un suond molto riconoscibile rispetto ai nostri standard. Mentre il resto dell'album si spingerà decisamente oltre".

Wonderland Magazine ha avuto recensioni e ha parlato sull'album, Oh My My, il frontman Ryan Tedder ha parlato di quello che i fan possono aspettarsi dall'album: «Tutto si potrebbe fare in un intero album su un computer portatile in questi giorni e alcuni dei più grandi record sono tutti guidati su un portatile elettronico, e c'è un sacco di umanità, credo, ciò che manca in radio. Così abbiamo voluto fare in modo che si possono effettivamente sentire gli esseri umani e gli strumenti reali che si trovano nelle canzoni reali, in modo che sarà l'ultima cosa che dirò. È nuovo e molto moderno, ma c'è ancora una grande dose di umanità in essa, perché si può effettivamente sentire il gioco musicale». In una successiva intervista con Billboard, Tedder ha rivelato che l'album ha preso diciotto mesi per essere registrato ed è la più lunga quantità di tempo che la band aveva mai speso per un progetto. Abbiamo fatto un sacco di viaggi negli ultimi quattro anni, c'era un sacco da scrivere.

Il 25 agosto, la band ha scritto su Twitter che il nuovo album è stato chiamato Oh My My pronto ad essere rilasciato il 7 ottobre 2016. Il disco poi è stato rivelato ufficialmente sei giorni più tardi.

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Wherever I Go è il primo estratto dall'album ed è stato pubblicato ufficialmente il 13 maggio 2016. Il singolo non è riuscito a scalare la classifica statunitense della Billboard Hot 100, piazzandosi soltanto al 55º posto. Il 12 agosto dello stesso anno, prima su Spotify, poi su iTunes, viene pubblicato il secondo brano ufficiale estratto, cioè Kids. Il terzo singolo Let's Hurt Tonight è stato inserito come colonna sonora del film Collateral Beauty, presentato il 6 dicembre 2016 con un video ufficiale della band misto ad alcune scene della pellicola di appartenenza; il brano è stato mandato in rotazione radiofonica in Nord America dal 9 gennaio 2017. Il 9 giugno 2017 è stato pubblicato Lift Me Up in una versione remixata da Michael Brun.

Singoli promozionali[modifica | modifica wikitesto]

Future Looks Good è stato il primo singolo promozionale dell'album pubblicato l'8 settembre 2016, apparendo alla #96 in Francia, alla #44 in Nuova Zelanda e infine alla #90 in Australia. In seguito è stato pubblicato un secondo singolo promozionale chiamato A.I. (Artificial Intelligence), cantato in collaborazione con Peter Gabriel dei Genesis, e pubblicato il 30 settembre.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Let's Hurt Tonight – 3:14
  2. Future Looks Good – 3:30
  3. Oh My My (feat. Cassius) – 3:38
  4. Kids – 3:58
  5. Dream – 3:31
  6. Choke – 3:46
  7. A.I. (feat. Peter Gabriel) – 5:09
  8. Better – 3:24
  9. Born – 4:25
  10. Fingertips – 4:15
  11. Human – 3:40
  12. Lift Me Up – 3:46
  13. NbHD (feat. Santigold) – 3:44
  14. Wherever I Go – 2:49
  15. All These Things – 3:19
  16. Heaven – 4:18
Tracce Deluxe Edition
  1. Colors - 3:51
  2. The Less I Know - 3:44
  3. Heaven (Acoustic) - 3:53
  4. Better (String version) - 3:23

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo
Altri musicisti

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Oh My My ha debuttato alla terza posizione negli Stati Uniti nella classifica Billboard 200 con 46.000 vendite, di cui 35.000 erano tradizionali vendite dell'album. Rispetto agli album precedenti, l'ultimo lavoro in studio della band ha visto picchi superiori nelle classifiche, senza essere lanciati da un singolo hit come avvenuto in passato.[1]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2016) Posizione
massima
Australia 8
Austria 8
Belgio (Fiandre) 25
Belgio (Vallonia) 22
Canada 4
Danimarca 33
Finlandia 27
Francia 40
Germania 6
Grecia 26
Irlanda 5
Italia 9
Norvegia 14
Nuova Zelanda 5
Paesi Bassi 14
Polonia 18
Portogallo 36
Regno Unito 6
Repubblica Ceca 9
Scozia 3
Spagna 16
Stati Uniti 3
Svezia 25
Svizzera 3
Ungheria 26

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Keith Caulfield, Green Day Earns Third No. 1 Album on Billboard 200 Chart With 'Revolution Radio', su Billboard, 16 ottobre 2016. URL consultato il 17 ottobre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica