Oggetti mitologici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Gli oggetti mitologici comprendono una notevole varietà di articoli (armi, armature, abbigliamento) ritrovati nella mitologia, nelle leggende, nei racconti, nelle favole, nella religione, e nella spiritualità da ogni angolo del mondo. Questa lista è suddivisa in base alla categoria dell'oggetto.

Abbigliamento[modifica | modifica wikitesto]

Armature[modifica | modifica wikitesto]

Copricapi[modifica | modifica wikitesto]

Scudi[modifica | modifica wikitesto]

Guanti[modifica | modifica wikitesto]

Armi[modifica | modifica wikitesto]

  • Ankusha, un pungolo di elefante, fa parte di una collezione composta da otto oggetti conosciuti come Astamangala. (Mitologia hindu)
  • Ayudhapurusha, rappresentazione antropomorfa di un'arma divina nella mitologia orientale. (Mitologia hindu)
  • Bajiaoshan, un ventaglio gigante costituito da foglie di banano con proprietà magiche, inoltre può creare dei vortici altrettanto grandi. Venne utilizzato dal principe Ginkaku. (Mitologia cinese)
  • Halayudha, un aratro usato come arma da Balarama. (Mitologia hindu)
  • Imhullu, Un'arma descritta nell'antica epopea, utilizzata dal dio assiro Marduk per distruggere Tiamat. (Mitologia mesopotamica)
  • Pasha, una potentissima arma raffigurata nell'iconografia indiana. Alcune divinità hindù come Ganesha, Yama e Varuna sono raffigurate con il pasha tra le loro mani. Esso ha lo scopo di legare le braccia e le gambe dell'avversario o per cacciare gli animali. (Mitologia hindù)
  • Bacchetta magica, trovata nelle mani di fate potenti. (Leggenda medievale)

Spade[modifica | modifica wikitesto]

  • Chrysaor, la spada dorata di Sir Artegal, nel poema La regina delle fate. (Falsa credenza rinascimentale)
  • Mmaagha Kamalu, una spada appartenuta al dio della guerra Kamalu. Questa spada emana una luce rossa, quando le persone con intenzioni malvagie si avvicinano e può causare tremori quando viene percossa a terra. (Mitologia igbo)
  • Thuận Thiên, la spada mistica del re vietnamita Lê Lợi, che liberò il Vietnam dagli invasori cinesi di Ming dopo una lunga guerra durata dieci anni. (Mitologia vietnamese)
  • Kladenets, the "self-swinging sword" is a fabulous magic sword in some Old Russian fairy tales. In English translations of Russian byliny and folklore, it may be rendered variously as "sword of steel". (Mitologia slava)
  • Jokulsnaut, a sword belonging to Grettir which was later given to his brother Atli. (Mitologia norrena)
  • Flaming Sword, a sword glowing with flame by some supernatural power.
  • Cura Si Manjakini, a sword mentioned in the legends of the Malay Annals as originally possessed by Sang Sapurba, the legendary ancestor of Malay kings. (Folclore malese)
  • Kalevanmiekka, la spada di Kaleva. (Mitologia finlandese)
  • Spada di Laban, Dopo aver rischiato di essere ucciso da un labano potente e malvagio, il giovane profeta Nephi lo trovò successivamente ubriaco e incosciente. Ricevette l'ordine da Dio di usare la sua spada per ucciderlo mentre dormiva poiché la sua malvagità avrebbe messo in pericolo le generazioni future. Gli elementi costituienti della spada erano: acciaio prezioso per la lama mentre per il manico era ricoperto interamente d'oro puro.[22] (Religione mormonista)
  • Spada della Vittoria, La storia della spada si è mischiata tra mito e leggenda. Nel 1784, Chao Phraya Apai Pubet di Cambogia ricevette la lama da un pescatore locale, ritrovata nel Tonle Sap quando rimase intrappolato nella sua rete da pesca. Lo diede al re Phutthayotfa Chulalok della Thailandia, sovrano del periodo. Secondo la leggenda, si narra che nel momento in cui la lama arrivò a Bangkok, sette fulmini colpirono la città contemporaneamente, inclusa la porta della città, dove entrò la lama e oltre il cancello principale del Grande Palazzo Reale. (Folclore tailandese)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Armor of Achilles in The Iliad, su Study.com. URL consultato il 6 giugno 2020.
  2. ^ George Clark, Beowulf's Armor, in ELH, vol. 32, n. 4, 1965, pp. 409–441, DOI:10.2307/2872250. URL consultato il 6 giugno 2020.
  3. ^ Burning Bright: Monsters, Back-stories, and Rostam's Babr-e Bayan | Association for Iranian Studies (AIS) | انجمن ایران‌ پژوهی, su associationforiranianstudies.org. URL consultato il 6 giugno 2020.
  4. ^ (EN) J. Dillinger, Magical Treasure Hunting in Europe and North America: A History, Springer, 22 novembre 2011, ISBN 978-0-230-35331-2. URL consultato il 6 giugno 2020.
  5. ^ (EN) Theresa Bane, Encyclopedia of Mythological Objects, McFarland, 8 giugno 2020, ISBN 978-1-4766-7688-3. URL consultato il 3 luglio 2020.
  6. ^ Kavacha -- magical armours, su www.shivashakti.com. URL consultato il 6 giugno 2020.
  7. ^ (EN) Abolqasem Ferdowsi, Shahnameh: The Persian Book of Kings, Penguin, 8 marzo 2016, ISBN 978-1-101-99323-1. URL consultato il 3 luglio 2020.
  8. ^ Cleandungeon.com -- Helmet of Rostam, su www.cleandungeon.com. URL consultato il 3 luglio 2020.
  9. ^ (EN) What is the Helm of Awe?, su Path To Manliness. URL consultato il 3 luglio 2020.
  10. ^ Tarnhelm (magic helmet; Alberich creation?), su www.marvunapp.com. URL consultato il 3 luglio 2020.
  11. ^ Cleandungeon.com -- Goswhit, su www.cleandungeon.com. URL consultato il 3 luglio 2020.
  12. ^ (EN) Nordic mythology: The cursed ring, su Steemit, 21 ottobre 2017. URL consultato il 3 luglio 2020.
  13. ^ Alan Kim, Review of The Veil of Isis: An Essay on the History of the Idea of Nature, 6 maggio 2007. URL consultato il 3 luglio 2020.
  14. ^ (EN) Jim R. McClanahan, The Origin of Sun Wukong’s Golden Fillet, su Journey to the West Research, 16 dicembre 2017. URL consultato il 3 luglio 2020.
  15. ^ Gabi Greve, Kappa - The Kappapedia: sara plate, su Kappa - The Kappapedia, 15 gennaio 2015. URL consultato il 3 luglio 2020.
  16. ^ (EN) What Christ’s crown of thorns teaches us in troubled times, su America Magazine, 22 gennaio 2020. URL consultato il 3 luglio 2020.
  17. ^ Veil of Veronica - New World Encyclopedia, su www.newworldencyclopedia.org. URL consultato il 3 luglio 2020.
  18. ^ Iron Crown of Lombardy, su www.holyromanempireassociation.com. URL consultato il 3 luglio 2020.
  19. ^ (EN) Magical Cap Of Invisibility Worn By Athena, Hades, Hermes, And Perseus, su Ancient Pages, 25 marzo 2019. URL consultato il 3 luglio 2020.
  20. ^ (EN) Mary E. Barnard e Frederick A. De Armas, Objects of Culture in the Literature of Imperial Spain, University of Toronto Press, 1º gennaio 2013, ISBN 978-1-4426-4512-7. URL consultato il 3 luglio 2020.
  21. ^ Montaner Frutos, Alberto, 1963-, Carmen Campidoctoris o Poema latino del Campeador, Sociedad Estatal España Nuevo Milenio, 2001, ISBN 8495486202, OCLC 728944479. URL consultato il 4 marzo 2019.
  22. ^ The Church of Jesus Christ of Latter-day Saints, su www.lds.org. URL consultato il 13 aprile 2019.
Mitologia Portale Mitologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia