Oggetti magici de La spada della verità

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: La spada della verità.

Qui di seguito vi è un elenco parziale degli oggetti magici del ciclo de La spada della verità.

Armadietto del mago[modifica | modifica wikitesto]

Nominato per la prima volta da Zedd nel primo libro. Si tratta di un armadietto reso invisibile dalla magia all'interno della sua abitazione. Zedd vi tiene riposta la Spada della Verità.

Libro delle Ombre Importanti[modifica | modifica wikitesto]

Un libro in cui sono contenuti molti incantesimi potenti e le informazioni per aprire le scatole dell`orden. Sottratto al suo custode, è stato distrutto con il fuoco prima degli avvenimenti della serie da Richard e suo padre, ma solo dopo che il ragazzo lo aveva imparato a memoria. Si scoprirà che ne esistono altre copie, ma tutte false.

Polvere magica[modifica | modifica wikitesto]

Esistono due tipi di polvere magica: quella bianca e quella nera; quella bianca viene utilizzata da Zedd nel primo libro per cancellare le orme lasciate dietro di sé da lui, Khalan e Richard, ma la sua principale funzione è quella di amplificare gli incantesimi. Quella nera ha l´effetto contrario, ovvero ridurre gli effetti degli incantesimi, Richard Rahl è il primo mago dopo 3000 anni a possederne dopo averla recuperata dentro una delle torri che separavano il vecchio mondo dal nuovo. Ann, la priora della luce, gli rivela che un cucchiaino di quella polvere vale interi regni; Richard la utilizza per impedire al Guardiano di conquistare il mondo dei vivi.

Spada della Verità[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: La spada della verità.

Scrigni dell'Orden[modifica | modifica wikitesto]

Sono tre artefatti che se riuniti insieme e aperti conferiscono un potere immenso.

Pietra della Notte[modifica | modifica wikitesto]

Donata da Adie a Richard e distrutta da Darken Rahl, ha il potere di richiamare gli spiriti e di illuminare quando fa buio; un mago molto potente, come Zedd, è in grado di localizzarla.

Rada'Han[modifica | modifica wikitesto]

Oggetto magico utilizzato dalle Sorelle della Luce per fermare i mal di testa dei maghi che non hanno ancora imparato a controllare il dono; con esso al collo i maghi non rischiano di morire per il mal di testa e quindi possono imparare a utilizzare il dono con l'aiuto delle Sorelle. Ma, essendo incantatrici, il loro dono è diverso e per questo impiegano centinaia di anni ad addestrare un mago; questo è possibile grazie ad un incantesimo che rallenta l'invecchiamento nel loro palazzo. L'unico mago che sia riuscito a levarsi il Rada'Han da solo è Zedd, che però non è stato in grado di togliersi il collare che gli aveva messo una sorella dell'oscurità, perché gli aveva infuso dentro la magia Detrattiva che Zedd non possiede. Tramite l'utilizzo di questo collare è possibile infliggere dolore.

Quillion[modifica | modifica wikitesto]

Oggetto magico utilizzato dalle Sorelle Dell'Oscurità per assorbire il dono di un mago; l'utilizzo di questo oggetto causa la morte del mago perché, per assorbirne il potere, il mago deve essere spellato vivo.

Mantello di Mriswith[modifica | modifica wikitesto]

È un mantello che se indossato da maghi con entrambe le parti del dono, può rendere invisibile; l'uso prolungato di questo mantello trasforma i maghi in Mriswith.

Diario di Koloblicin[modifica | modifica wikitesto]

Diario appartenuto a un mago guerriero vissuto 3000 anni fa, narra le vicende di quel tempo e molti aspetti delle magia, tra cui diverse Regole del Mago. È stato ritrovato da Richard nella stanza della slipht e tradotto grazie all'aiuto della Mord Sith Bendine, dato che era scritto in D'hariano Alto, una lingua che ormai non conosce praticamente nessuno. Koloblicin non è il vero nome dell'autore, ma un nome assegnatogli da Richard e Bendine: in D'hariano Alto significa "Alto consigliere".

Agiel[modifica | modifica wikitesto]

Bastoncino rosso utilizzato dalle Mord Sith, è in grado di fare provare un dolore atroce a chiunque ne venga in contatto, compreso l'utilizzatore. Le Mord Sith vengono addestrate con esso e chiunque è stato torturato con un Agiel sente un dolore atroce se prende in mano uno di questi. È anche in grado di spezzare ossa e creare tagli, funziona solo finché esiste un Lord Rahl con il dono.

Dacra[modifica | modifica wikitesto]

Coltello usato dalle Sorelle della Luce come arma di difesa, tramite esso le sorelle possono trasferire il loro dono ad un'altra sorella, ma questo provoca la morte della sorella che rimane senza dono. È un'arma micidiale, perché se colpiscone un nemico anche solo superficialmente, alle incantatrici basta sfiorare il proprio han e la persona colpita muore all'istante.

Collana del non Concepimento[modifica | modifica wikitesto]

Donata da Shota a Kahlan per impedire l'avvento di un periodo oscuro. Fino a quando Kahlan la indossa non può concepire figli.

Pietra del Mago[modifica | modifica wikitesto]

Una pietra che può essere rimpicciolita per essere trasporta facilmente. Zedd la usa per leggere le nuvole, lanciare degli incantesimi e richiamare gli spiriti di tutti coloro che usarono la pietra in passato, ma col rischio di strappare il velo. Compare per la prima volta nel primo libro.