Ofelia (nome)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ofelia è un nome proprio di persona italiano femminile[1].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

  • Maschili: Ofelio

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una forma femminile del nome greco Ὀφέλας (Ophelas)[2]; deriva dal termine οφελεία (opheleia) o οφελος (ophelos)[1][2][3][4], basato sul verbo ophelein, "aiutare", "assistere"[3] (etimologicamente derivato dalla radice protoindoeuropea obhel, "avvantaggiarsi"[3]).

Il significato è dunque "aiuto", "vantaggio"[3][4] o "che assiste", "che aiuta", "che avvantaggia"[2][5][6]. In rari casi viene invece accostato al greco ὄφις (ophis), "serpente"[6].

La forma maschile esisteva già nella cultura greca antica[2], mentre il femminile venne creato nel XV secolo dal poeta Jacopo Sannazaro per un personaggio del suo poema Arcadia, e fu poi ripreso da Shakespeare per l'Amleto[1] (sebbene in alcuni casi venga attribuito solo a quest'ultimo[2]).

Nonostante la tragica fine dell'Ofelia shakespeariana, il nome è in uso sin dal XIX secolo[1].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

Nessuna santa ha mai portato questo nome[6], che quindi è adespota; l'onomastico può essere eventualmente festeggiato il 1º novembre in occasione di Ognissanti.

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Toponimi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h (EN) Ophelia, su Behind the Name. URL consultato il 16 aprile 2012.
  2. ^ a b c d e f (EN) Odoiteles - Opsios, su Etymologica: Deciphering Hellenic Names. URL consultato il 16 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 25 marzo 2012).
  3. ^ a b c d (EN) Ophelia, su Online Etymology Dictionary. URL consultato il 16 aprile 2012.
  4. ^ a b Alfonso Burgio, Dizionario dei nomi propri di persona, su Hermes Edizioni, Roma, 1992, p. X, ISBN 88-7938-013-3.
  5. ^ Ofelia, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 16 aprile 2012.
  6. ^ a b c Thomas W. Sheehan, Dictionary of Patron Saints' Names, su Our Sunday Visitor, Huntington, 2001, p. 220, ISBN 0-87973-539-2 (archiviato dall'url originale il 7 ottobre 2013).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi