Ofelia (nome)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ofelia è un nome proprio di persona italiano femminile[1][2][3][4][5][6].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Il nome Ofelia è una creazione letteraria, che fa la sua prima comparsa nell'Arcadia, un poema del poeta Jacopo Sannazaro pubblicata a inizio Cinquecento, ove è portato da una pastorella. L'opera ebbe buona fortuna nella letteratura d'oltremanica, e il nome venne ripreso, come Ophelia, da Shakespeare, nell'Amleto, scritto circa un secolo dopo[1][2][3][4][6]. Sebbene l'Ofelia shakespeariana sia un personaggio dal destino tragico, l'opera ebbe grande successo, popolarizzando il nome[1][2][3][7].

Dal punto di vista dell'etimologia, Sannazzaro coniò il nome probabilmente sulla base del termine greco ὠφέλειᾰ (ōphéleia) o ὠφελία (ōphelíā), che vuol dire "aiuto", "soccorso"[1][3][4][5][7][8] (oppure da termini correlati come ὄφελος, óphelos, "vantaggio", "aiuto"[2][6][9]). Nell'antica Grecia era attestato un nome maschile basato sullo stesso vocabolo, Ὀφέλας (Ophelas)[9].

Anche in Italia la diffusione è dovuta all'opera di Shakespeare (giunta nella penisola un centinaio d'anni dopo la sua prima rappresentazione), e alle sue varie trasposizioni cinematografiche; è attestato maggiormente al Nord e al Centro, mentre è molto raro al Sud[3][6].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

Nessuna santa ha mai portato questo nome, che quindi è adespota[1]; l'onomastico può essere eventualmente festeggiato il 1º novembre in occasione di Ognissanti.

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Variante Ophélie[modifica | modifica wikitesto]

Variante Ophelia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Tagliavini, p. 193.
  2. ^ a b c d e f g h (EN) Ophelia, su Behind the Name. URL consultato il 16 giugno 2020.
  3. ^ a b c d e f g De Felice, p. 48.
  4. ^ a b c d e f g Sheard, p. 434.
  5. ^ a b Burgio, p. 271.
  6. ^ a b c d e f La Stella T., p. 273.
  7. ^ a b c d Albaigès i Olivart, p. 190.
  8. ^ a b (EN) Ophelia, su Online Etymology Dictionary. URL consultato il 16 giugno 2020.
  9. ^ a b (EN) Odoiteles - Opsios, su Etymologica: Deciphering Hellenic Names. URL consultato il 16 giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 25 marzo 2012).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi