Odolfo di Stavoren

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sant'Odolfo
Odulphus.jpg
 

Religioso

 
Morte865
Venerato daChiesa cattolica
Ricorrenza12 giugno

Odolfo di Stavoren, od Odulfo (... – Utrecht, 865 circa), era un nobile franco che si fece monaco agostiniano e fu curato a Oresscoth.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel Brabante, si recò a Utrecht, alle dipendenze di san Federico di Utrecht, e fu mandato a evangelizzare le popolazioni frisone, con grande successo. Fondò il monastero agostiniano di Stavoren. Morì a Utrecht nell'865 circa, e i suoi resti furono portati a Staveren.

Culto[modifica | modifica wikitesto]

Parte delle sue reliquie furono rubate da pirati, nel 1034. Il vescovo Ælfward di Londra intercettò i pirati, li convertì e si fece consegnare le reliquie, che furono poi sepolte nell'abbazia di Evesham. Anni dopo, la regina Edith, moglie di Edoardo il Confessore, chiese parte delle reliquie di sant'Odolfo per la sua collezione: quando i monaci aprirono il reliquiario, divenne cieca e riacquistò la vista solo quando la reliquia tornò al suo posto.

La festa di sant'Odolfo ricorre il 12 giugno.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN88320147 · GND (DE138277850 · CERL cnp01174996