Odocoileus hemionus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cervo mulo
Odocoileus hemionus 1.jpg
Odocoileus hemionus
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Artiodactyla
Famiglia Cervidae
Sottofamiglia Capreolinae
Genere Odocoileus
Specie O. hemionus
Nomenclatura binomiale
Odocoileus hemionus
(Rafinesque, 1817)
Sottospecie
  • O. h. californicus
  • O. h. cerrosensis
  • O. h. eremicus
  • O. h. fuliginatus
  • O. h. hemionus
  • O. h. inyoensis
  • O. h. peninsulae
  • O. h. sheldoni

Il cervo mulo (Odocoileus hemionus, (Rafinesque 1817)) è un cervo che abita nella porzione occidentale del Nordamerica. Prende il nome dalla conformazione delle orecchie che somigliano a quelle di un mulo.

Suo stretto parente è il cervo dalla coda bianca. Le due specie condividono lo stesso habitat naturale e possono essere confuse. La differenza principale è il colore nero della punta della coda del cervo mulo. Un'altra sottile differenza è la crescita biforcata dei palchi del Cervo mulo mentre quelli del cervo dalla coda bianca crescono con un aggetto piu' marcatamente frontale. I cervi mulo tendono a essere leggermente piu' grandi. I suoi nemici naturali sono il lupo, il grizzly, il coyote, il puma e il baribal.

Sottospecie[modifica | modifica wikitesto]

Areale di sette sottospecie di cervo mulo:

     Cervo dalla coda nera di Sitka (O. h. sitkensis)

     Cervo dalla coda nera (O. h. columbianus)

     Cervo mulo della California (O. h. californicus)

     Cervo mulo del sud (O. h. fuliginatus)

     Cervo mulo della penisola (O. h. peninsulae)

     Cervo mulo del deserto (O. h. eremicus)

     Cervo mulo delle Montagne Rocciose (O. h. hemionus)

Alcuni studiosi considerano l'O. h. crooki come un sinonimo senior dell'O. h. eremicus, ma si tratta di un ibrido tra il cervo mulo e il cervo dalla coda bianca e l'assegnazione come O. h. crooki non è pertanto valida.[1][2] Anche la validità dell'O. h. inyoensis è stata messa in discussione, mentre le due varianti insulari O. h. cerrosensis e O. h. sheldoni potrebbero esseri sinonimi di O. h. eremicus o O. h. peninsulae.[3]

La terza edizione del Mammal Species of the World riporta le seguenti dieci sottospecie:[2]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Heffelfinger, J. (2000). Status of the name Odocoileus hemionus crooki (Mammalia: Cervidae). Proceedings of the Biological Society of Washington 113: 319-333
  2. ^ a b (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Odocoileus hemionus, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Feldhamer, G. A., B. C. Thompson, and J. A. Chapman, editors (2003). Wild mammals of North America: biology, management, and conservation. 2nd edition. ISBN 978-0-8018-7416-1

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi