Oddjob

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oddjob
Oddjob gip.jpg
Oddjob in una delle scene finali del film
Saga James Bond
Autore Ian Fleming
1ª app.
  • 1959 (romanzo)
  • 1964 (film)
1ª app. in Missione Goldfinger
Interpretato da Harold Sakata
Specie Umano
Sesso Maschio
Etnia Asiatica
Luogo di nascita Corea del Sud
Data di nascita 1920
Professione Molteplice:
Affiliazione Auric Goldfinger

Oddjob è un henchman (tirapiedi) del villain Auric Goldfinger, antagonista secondario del protagonista James Bond nel romanzo di Ian Fleming, Missione Goldfinger (1959) e nell'omonimo film Agente 007 - Missione Goldfinger (1964). Per il grande schermo è stato interpretato dal formidabile atleta di origine giapponese Harold Sakata.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

È un uomo di etnia asiatica (è sudcoreano), tozzo e basso di statura, con i capelli e i baffi neri. Nel corso della storia svolge le mansioni di maggiordomo, autista, guardia del corpo e caddy al servizio di Auric Goldfinger. E' muto, sgarbato con i nemici (non si toglie mai il cappello in segno di rispetto, eccetto nel momento in cui "invita" James Bond nella sua cella), spesso impassibile e con un'espressione da duro stampata in volto.

Oddjob è abbigliato con calzoni grigi, camicia bianca e giacca, cravatta e scarpe nere. Il pezzo più caratteristico del suo guardaroba è il suo cappello, una lobbia nera con una micidiale lama montata ai bordi nell'ala e usata come fosse uno shuriken; se prende discretamente la mira Oddjob la lancia contro i bersagli, uccidendoli.

Oddjob è un avversario difficile per James Bond, dotato di un'elevata forza fisica che gli permette di lanciare persone da un lato all'altro di una stanza senza apparente fatica, schiacciare una palla da golf usando la mano destra o spezzare in due una grossa leva (usata da Bond come mazza per combattere) con una mossa di karate. Oltre a praticare karate, è inoltre un esperto di judo; all'inizio del film, prima di uccidere Jill Masterson su ordine del padrone, mette al tappetto Bond con un semplice colpo alla nuca. Anche nello scontro definitivo utilizza altre mosse di questa disciplina marziale, ma invece di battere immediatamente il prode Bond, Oddjob preferisce divertirsi a farlo temporeggiare, in modo che non disinneschi la bomba atomica piazzata all'interno del deposito bancario.

Oltre alla sua forza e abilità nel combattimento, è anche incredibilmente resistente alle offese fisiche; Bond, durante lo scontro a Fort Knox, lo colpisce sul petto e in faccia con dei lingotti d'oro, tenta di spezzargli un braccio e gli dà persino un calcio, ma Oddjob non manifesta alcuna sofferenza, senza mai lamentarsi né procurarsi un livido o una ferita.

Ma, nonostante le sua apparente invulnerabilità, Oddjob non è immortale e quindi la sua resistenza ha un limite. Come ultimo tentativo di ucciderlo, 007 usa un cavo dell'alta tensione precedentemente tagliato contro le sbarre su cui era incastrato il cappello di Oddjob; il malvivente, nel riprendersi il copricapo, muore per folgorazione.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Oddjob è la personale guardia del corpo del miliardario Auric Goldfinger. Ha inoltre l'incarico di uccidere chiunque potrebbe causare problemi a Goldfinger. Odd job in inglese significa infatti "lavoro sporco"[1].

In una sequenza del romanzo, rompe con la mano una ringhiera di una scala dando prova della sua possente fisicità. Ama molto mangiare gli animali, i gatti in particolare sono il suo piatto preferito (come rivelato dallo stesso Goldfinger che dà in pasto ad Oddjob un gatto verniciato d'oro). Su ordine di Goldfinger ucciderà un gangster che non intendeva partecipare al piano per svaligiare Fort Knox.

Nel libro Oddjob viene risucchiato fuori dal finestrino di un aereo sul quale si stavano affrontando Goldfinger e Bond (un destino trasferito ad Auric Goldfinger nella versione cinematografica).

Nel film si esprime solamente a gesti o a monosillabi. Ha un'arma micidiale, la sua bombetta con lama metallica incorporata nella falda, capace persino di mozzare la testa di una statua se lanciata con particolare destrezza, che utilizzerà svariate volte nel corso del film.

Ucciderà le sorelle Jill e Tilly Masterton, ricoprendo di vernice dorata la prima e colpendo con la lama della sua bombetta la seconda. Elimina inoltre Mr. Solo, uno dei gangster che si era rifiutato di partecipare al progetto di Goldfinger, Operazione Grande Slam.

Morirà ucciso da Bond, che lo fulminerà con un cavo elettrico mentre egli sta cercando di riprendere il suo cappello rimasto incastrato tra due sbarre, all'interno del caveau blindato di Fort Knox.

Altre apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Oddjob è apparso in una serie di videogiochi. Nel videogioco GoldenEye:Rogue Agent, Oddjob è un seguace di Goldfinger, e inizialmente un compagno di GoldenEye (il protagonista del gioco). Oddjob è apparso nei videogiochi GoldenEye 007 e 007 Nightfire come personaggio giocabile per l'utilizzo in modalità multiplayer. Oddjob è anche un personaggio giocabile nel gioco del 2010 GoldenEye 007, remake di GoldenEye 007. Oddjob appare anche nel videogioco 007 Legends, durante i livelli di Goldfinger (Missione 1).
  • Oddjob appare anche nella serie animata James Bond Junior con un cappello, occhiali da sole e abiti stile hip hop.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

James Bond Portale James Bond: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di James Bond
  1. ^ does the odd job for - Traduzione in italiano - esempi inglese | Reverso Context, su context.reverso.net. URL consultato il 16 giugno 2017.