Oda Nobutada

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oda Nobutada

Oda Nobutada[1] (織田 信忠?; 155721 giugno 1582) era il figlio maggiore di Oda Nobunaga e samurai che combatté numerose battaglie nel periodo Sengoku. Comandò armate sotto suo padre contro Matsunaga Hisahide ed il clan Takeda.

Nel 1567, un trattato di pace tra gli Oda ed i Takeda fu sigillato con il fidanzamento di Nobutada e Matsuhime, la figlia di Takeda Shingen. Nel 1572 Shingen stracciò l'accordo di pace ed invase l'est di Mikawa, controllato dal clan Tokugawa. Questa campagna finì con la morte di Shingen e la distruzione dello shogunato Ashikaga del 1573.

Nel 1582 suo padre morì per mano di uno dei suoi generali, Akechi Mitsuhide, che gli si rivoltò contro (vedi incidente di Honnō-ji). Nobutada si ritirò al castello di Azuchi, dove fu aggredito dagli uomini di Akechi e forzato a commettere seppuku.

Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Per i biografati giapponesi nati prima del Periodo Meiji si usano le convenzioni classiche dell'onomastica giapponese, secondo cui il cognome precede il nome. "Oda" è il cognome.

References[modifica | modifica wikitesto]

  • Turnbull, Stephen (1998). The Samurai Sourcebook. London: Cassell & Co.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]