Occhio Cupo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Occhio Cupo
Lingua orig. Italiano
Alter ego Carlo Lebeau
Autore Gian Luigi Bonelli
Disegni Aurelio Galleppini
Editore Sergio Bonelli Editore
1ª app. 1948
1ª app. in Serie d'Oro Audace
Sesso Maschio
Parenti
  • Clara Montcain (moglie)
Occhio Cupo
fumetto
Autori Gian Luigi Bonelli, Aurelio Galleppini
Testi Gian Luigi Bonelli
Disegni Aurelio Galleppini
Editore Sergio Bonelli Editore
1ª edizione 1948
Albi 6 (completa)
Genere avventuroso

Occhio Cupo è un personaggio dei fumetti italiano creato da Gian Luigi Bonelli e Aurelio Galleppini nel 1948, per la casa editrice Audace (attuale Sergio Bonelli Editore)

Realizzato contemporaneamente a un’altra testata molto più nota della coppia, ovvero Tex Willer, Occhio Cupo, alias Carlo Lebeau, racconta le vicende legate a un aristocratico francese del diciottesimo secolo bandito dal suo paese a causa di un omicidio da lui non commesso. Trasferito coattivamente in Canada, luogo dove si svolgeranno le avventure, riuscirà infine a dimostrare la propria innocenza, sposandosi con Clara Montcain, una ragazza che l’aveva fatto evadere dalla prigionìa.

Nonostante la fiducia che gli autori riponevano nel fumetto, non incontrerà i favori del pubblico, tanto è vero che le pubblicazioni termineranno dopo solo 6 uscite.

Sergio Bonelli Editore Portale Sergio Bonelli Editore: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sergio Bonelli Editore