Occhio (tipografia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elementi di caratteri tipografici

L'occhio in tipografia è la dimensione data dalla somma delle parti ascendente, discendente e mediana ed è l'altezza entro cui sono compresi i glifi dei caratteri, accenti delle maiuscole esclusi. Può anche essere vista come la distanza verticale tra i tratti ascendenti e i tratti discendenti. I termini occhio medio, occhio superiore e occhio inferiore sono sinonimi rispettivamente di parte mediana, parte ascendente e parte discendente.

Fino a tutto il XX secolo i caratteri in uso nella tipografia avevano altezze che si estendevano da 6 a 12 punti (cioè espresse solo in numeri pari). Il carattere con occhio 12 era detto lettura ed era la base per la misurazione dei vari caratteri[1]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • ^ Nereo Vianello, La citazione di opere a stampa e manoscritti, Leo Olschki, Firenze 1970, pag. 18.