Obsil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Obsil
Nazionalità Italia Italia
Genere Musica elettroacustica
Musica ambientale
Musica sperimentale
Glitch
Periodo di attività 1999 – in attività
Album pubblicati 3
Studio 3

Obsil, pseudonimo di Giulio Aldinucci (Siena, 1981), è un compositore italiano di musica contemporanea. Sebbene la sua ricerca musicale sia focalizzata principalmente sulla musica elettronica, compone anche musica per strumenti acustici.[1]

La parola "Obsil" sta per observing silence.[2]

I suoi due primi album, Points (2006) e Distances (2009), sono editi su cd dalla Disasters by Choice,[3] una delle etichette italiane più importanti per la musica elettroacustica, ambient e sperimentale.[4][5]

Ad aprile 2011 l'etichetta irlandese Psychonavigation Records ha pubblicato Vicino, il suo terzo album su cd.[6]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 2009 - AA.VV. - Italian Plays (Grey Sparkle) [7]

Compilation (solo tracce inedite)[modifica | modifica wikitesto]

Remix[modifica | modifica wikitesto]

  • 2008 - Pcc - Manzotin Mantra 12" vinyl (MCL, Misty Circles)
  • 2010 - ME:MO - Acoustic View CD (Disasters by Choice Records)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Interview: Obsil, thesilentballet.com, 23 luglio 2010. URL consultato il 25 gennaio 2011.
  2. ^ Alberto Antonello, Tea Music meets OBSIL, teamusic.it. URL consultato il 25 gennaio 2011.
  3. ^ Disasters by Choice, disastersbychoice.com. URL consultato il 25 gennaio 2011.
  4. ^ Refractions, neural.it, 12 aprile 2006. URL consultato il 25 gennaio 2011.
  5. ^ Mucchio #621 p.53
  6. ^ Psychonavigation Records
  7. ^ Italian Plays
  8. ^ http://lostchildrennetlabel.com/1954
  9. ^ AAVV - Hush Noise - Inglorious Ocean compilation | Inglorious Ocean
  10. ^ ephre imprint