Nuraghe Agnu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nuraghe Agnu
Area archeologica Monti di Deu
Nuraghe Agnu di Calangianus.png
CiviltàCiviltà nuragica
UtilizzoAbitazione
StileNuragico
EpocaII millennio a.C.
Localizzazione
StatoItalia Italia
ComuneCalangianus-Stemma.png Calangianus
Mappa di localizzazione

Coordinate: 40°54′15.05″N 9°10′04.59″E / 40.904181°N 9.167942°E40.904181; 9.167942

Il nuraghe Agnu (IPA : [nuˈraɡe ˈaɲɲu]) è un edificio nuragico situato a Calangianus, nei pressi della tomba dei giganti di Pascaredda e della fonte sacra di Li Paladini, entrambi nel complesso dell'area archeologica di Monti di Deu.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Si presenta con una struttura a corridoio, costruito interamente in granito.

Possiede un ingresso monumentale, caratterizzato da un architrave, dal quale si entra in un corridoio.

Sui lati hanno luogo due piccoli corridoi che portano l'uno a una cella e l'altro a una seconda uscita. Il corridoio prosegue per tutta la lunghezza del nuraghe e termina sul muro opposto, dove è situata la scala che portava al piano superiore, oggi completamente distrutto.[1]

Nei pressi del nuraghe Agnu è situato il dolmen di Agnu.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nuraghe Agnu Fonte Nuragica Li Paladini e Tomba dei Giganti di Pascaredda Calangianus, su www.ilportalesardo.it. URL consultato l'8 agosto 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • V. Angius, in G. Casalis, Dizionario geografico storico-statistico-commerciale degli Stati di S.M. il re di Sardegna, III, Torino, G. Maspero, 1836, pp. 298–320;
  • Ch. Zervos, La civilisation de la Sardaigne, du début de l'énéolithique à la fin de la période nouragique, Paris, Cahiers d'art, 1954, p. 291;
  • G. Lilliu, La civiltà dei Sardi dal paleolitico all'età dei nuraghi, Torino, ERI, 1988, p. 534;
  • A. Moravetti, "Gli insediamenti antichi", in Montagne di Sardegna, a cura di I. Camarda, Sassari, Carlo Delfino, 1993, pp. 165–166;
  • A. Sanna, "Calangianus (Sassari). Fonte nuragica di Li Paladini", in Nuovo bullettino archeologico sardo, 4, 1994, pp. 275–277;
  • R. Caprara-A. Luciano-G. Maciocco, Archeologia del territorio. Territorio dell'archeologia. Un sistema informativo territoriale orientato sull'archeologia della regione ambientale Gallura, Sassari, Carlo Delfino, 1996, p. 268

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]