Nu1 Arae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
ν1 Arae
Nu1 Arae
Ara IAU.svg
Classificazione bianco-azzurra
Classe spettrale B3V / B4V[1]
Distanza dal Sole 824 anni luce
Costellazione Altare
Coordinate
(all'epoca J2000.0)
Ascensione retta 17h 50m 28,3927s
Declinazione -53° 36′ 44,662″
Lat. galattica -13,1958°
Long. galattica 338,9402°
Dati fisici
Raggio medio 4,5 / 3,4[1] R
Massa
6,2 / 5,3[1] M
Acceleraz. di gravità in superficie log g 3,9 / 4,1
Temperatura
superficiale
18 100  / 17 100 K[1] (media)
Luminosità
3300 / 3000[1] L
Età stimata 23 milioni di anni[2]
Dati osservativi
Magnitudine app. 5,71 (combinata)
Magnitudine ass. -1,83 / -1,11[1]
Parallasse 3,96 ± 0,94 mas
Moto proprio AR: 3,18 mas/anno
Dec: -11,40 mas/anno
Velocità radiale -8 ± 5 km/s
Nomenclature alternative
CSI -53 8799 41, HR 6622, SBC7 641, ALS 16867, GC 24187, IDS 17423-5335 A, SBC9 991, CCDM J17505-5337A, GCRV 10309, 2MASS J17502839-5336447, CD -53 7423, HD 161783, N30 3963, CPC 19 7023, HIC 87314, PPM 346351, TD1 20990, CPD -53 8799, HIP 87314, SAO 245065, [B10] 4496

Coordinate: Carta celeste 17h 50m 28.3927s, -53° 36′ 44.662″

Nu1 Arae (ν1 Ara / ν1 Arae) è una stella bianco-azzurra nella sequenza principale di magnitudine 5,71 situata nella costellazione dell'Altare. Dista 965 anni luce dal sistema solare.[3]

Osservazione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una stella situata nell'emisfero celeste australe. La sua posizione è fortemente australe e ciò comporta che la stella sia osservabile prevalentemente dall'emisfero sud, dove si presenta circumpolare anche da gran parte delle regioni temperate; dall'emisfero nord la sua visibilità è invece limitata alle regioni temperate inferiori e alla fascia tropicale. La sua magnitudine pari a 5,7 la pone al limite della visibilità ad occhio nudo, pertanto per essere osservata senza l'ausilio di strumenti occorre un cielo limpido e possibilmente senza Luna.

Il periodo migliore per la sua osservazione nel cielo serale ricade nei mesi compresi fra maggio e settembre; nell'emisfero sud è visibile anche per gran parte della primavera, grazie alla declinazione boreale della stella, mentre nell'emisfero sud può essere osservata limitatamente durante i mesi estivi boreali.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

HD 161783 è un sistema stellare triplo. La componente principale A è una stella bianco-azzurra di sequenza principale di classe B, la sua magnitudine è 5,71. La componente B è di magnitudine 9,0, separata da 12,3 secondi d'arco da A e con angolo di posizione di 269 gradi.

La principale A è a sua volta una binaria spettroscopica, classificata come binaria a eclisse del tipo Algol, composta da due stelle bianco-azzurre di sequenza principale, che eclissandosi a vicenda una dietro l'altra ogni 3,17 giorni, provocano un calo di luminosità dalla magnitudine 5,71 alla 6,24. Le due componenti del sistema sono abbastanza simili tra loro: sono di tipo spettrale rispettivamente B3V e B4V, hanno masse di 6,2 e 5,3  M e raggi che sono 4,5 e 3,4 volte quello del Sole, con temperature superficiali attorno ai 18 000 K.[1]

La stella è anche classificata come stella B lentamente pulsante, anche se in questo caso la fluttuazione della luminosità è minima (0,1 magnitudini).[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g G. Torres et al., Accurate masses and radii of normal stars: modern results and applications (PDF), in The Astronomy and Astrophysics Review, vol. 18, 1-2, Febbraio 2010, pp. 67–126, DOI:10.1007/s00159-009-0025-1.
  2. ^ N. Tetzlaff et al., A catalogue of young runaway Hipparcos stars within 3 kpc from the Sun, in Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, vol. 410, nº 1, Gennaio 2011, pp. 190–200, DOI:10.1111/j.1365-2966.2010.17434.x.
  3. ^ Erik Anderson, Charles Francis, XHIP: An Extended Hipparcos Compilation, in Astronomy Letters, 23 marzo 2012.arΧiv:1108.4971
  4. ^ V0539 Ara AAVSO

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni