Nou Mestalla

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stadio Nou Mestalla
Maqueta Nuevo Mestalla.jpg
Modello in scala del Nou Mestalla (2007).
Informazioni
Stato Spagna Spagna
Ubicazione Coat of Arms of Valencia (Spain).svg Valencia
Costo 250-300 milioni di
Mat. del terreno Erba
Dim. del terreno 105 m × 68 m
Proprietario Valencia
Progetto RFA Fenwick Iribarren Architects
ArupSport
Uso e beneficiari
Calcio Valencia
Capienza
Posti a sedere 61,500
Mappa di localizzazione

Coordinate: 39°29′22″N 0°23′47″W / 39.489444°N 0.396389°W39.489444; -0.396389

Il Nou Mestalla sarebbe dovuto essere uno stadio di calcio spagnolo della città di Valencia.

Nel 2009 avrebbe dovuto rimpiazzare l'attuale Estadio Mestalla come impianto casalingo della squadra del Valencia, tuttavia non fu mai completato a causa delle cattive condizioni economiche in cui il club si trovava all'epoca.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto per il nuovo stadio venne rivelato nel 2006 e il 10 novembre 2006 l'ex presidente del Valencia Juan Soler rivelò i dettagli del progetto, presentando un breve video al "Museu Príncep Felip" di Valencia. I lavori per il Nou Mestalla iniziarono nell'agosto 2007. Il suo completamento era previsto per l'inizio dell'estate 2009, giusto in tempo per la stagione 2009-2010, ma a causa di problemi finanziari l'inaugurazione venne posticipata; nel febbraio 2009 infatti I lavori si fermarono. Nell'aprile 2010 il quotidiano spagnolo Marca scrisse che parte dell'incompleto e abbandonato stadio sarebbe rimasta danneggiata se non adeguatamente riparata.[1] Il 12 dicembre 2011 il Valencia annunciò di aver raggiunto un accordo finanziario con Bankia per il completamente dello stadio[2], tuttavia l'accordo saltò.[3][4]

Il 13 novembre 2013 il club ha comunicato una revisione del progetto originario, curata da Fenwick Iribarren Architects e ArupSport. Il nuovo stadio sarà meno capiente (potendo contenere 61.500 mila spettatori contro i 73.200 previsti dal progetto iniziale) e avrà meno parcheggi di quanto preventivato nella prima versione del progetto per limitare le spese. Ad oggi non è stata comunicata alcuna data per il riavvio dei lavori.[5][6][7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]