Not Guilty (brano musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Not Guilty
Artista George Harrison
Autore/i George Harrison
Genere Soft rock
Pop rock
Pop
Edito da Harrisongs, Ltd.
Pubblicazione
Incisione George Harrison
Data 16 marzo 1979
Etichetta Dark Horse Records
Durata 3:28
George Harrison – tracce
Successiva
Here Comes the Moon
Not Guilty
Artista The Beatles
Autore/i George Harrison
Genere Hard rock
Rock and roll
Edito da Harrisongs, Ltd.
Pubblicazione
Incisione Anthology 3
Data 28 ottobre 1996
Etichetta Apple Records
Durata 3:22
Anthology 3 – tracce
Precedente

Not Guilty è un brano di George Harrison, pubblicato sul suo eponimo album del 1979[1][2][3]. Il pezzo, originariamente pensato per il White Album del 1968, venne registrato dai Beatles; la loro versione è stata inclusa sull'Anthology 3 del 1996[1].

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

George Harrison, in un'intervista al Rolling Stone Magazine nell'aprile 1979, ricordò che la scrisse dopo Rishikesh, per il White Album. L'autore ha considerato le liriche accettabili; in alcune ci sono riferimenti al Maharishi Mahesh Yogi. Ha anche detto che gli piace la melodia, e che poteva diventare un brano di successo per Peggy Lee "o qualcun altro". Il testo ricorda la controcultura degli anni sessanta, e anche la frustrazione di Harrison per la sua posizione nella band: infatti, non considerava prese in considerazione le sue canzoni in confronto a quelle Lennon-McCartney. Il componimento ritmico è molto irregolare, con cambi di chiave e di ritmo. È stata considerato un peccato non averla inclusa nell'album bianco[1].

Registrazione[modifica | modifica wikitesto]

Un demo venne registrato il 24 maggio 1968 a Kinfauns, la casa di Harrison nel Surrey. In quell'occasione, ogni beatle fece sentire agli altri i brani che aveva composto[1]. La maggior parte di questi brani vennero poi pubblicati sul White Album, ma ci furono canzoni, fra cui Not Guilty, che vennero momentaneamente messe da parte e poi riprese dagli autori: Child of Nature, che in seguito divenne Jealous Guy[4] di Lennon[5], Circles[4], che poi Harrison pubblicò su Gone Troppo del 1982[6] e Junk[4] di McCartney, poi pubblicata sull'eponimo album del 1970[7].

I Beatles stettero però a lungo sulla canzone: ne vennero registrate 102 takes[1][8].

  • il 7 agosto iniziarono a lavorare sul pezzo: vennero registrati 46 nastri della base ritmica (la chitarra, il basso, il piano elettrico e la batteria). I primi 18 erano solo l'intro; oltre queste, solo cinque erano complete.
  • l'8 agosto vennero registrati i nastri di base ritmica dal 47° al 101°; in questo caso, il piano elettrico venne rimpiazzato da un clavicembalo
  • il 9 agosto il brano venne ridotto per aggiungere spazio nel registratore, per cui la 99° take divenne la 102°. In una sessione durata oltre sei ora, vennero aggiunte altre parti di chitarra solista, basso elettrico e batteria. Il riff caratterizzante di chitarra venne registrato da Harrison nella sala di controllo, usando il suo amplificatore preso dallo studio, per causare un effetto eco[1]. Nella stessa seduta venne registrata anche Mother Nature's Son[9]
  • il 12 agosto, nella sala di controllo, Harrison aggiunse una seconda voce solista, con la stessa tecnica utilizzata per la chitarra nella sessione precedente[1]

Le sedute vennero prodotte da George Martin[1].

Il 27 agosto venne fatta una copia di Not Guilty in una sessione pomeridiana di mezz'ora; nella stessa occasione, vennero copiate anche Ob-La-Di, Ob-La-Da, Blackbird e Revolution 9[10].

Un primo mixaggio monofonico venne realizzato alla fine di quest'ultima sessione, mentre quello stereo venne creato da Geoff Emerick nei primi anni ottanta, prendendo come base la take 102; quest'ultimo era ipotizzato per l'album Sessions della EMI, poi non pubblicato. Venne poi pubblicato sull'Anthology 3[1].

La versione di George Harrison è stata invece registrata al F.P.S.H.O.T. Studios[2], lo studio privato di Harrison[11]; venne prodotta da George stesso e da Russ Titelman[2]. Il chitarrista ha affermato di essersi ricordato della canzone solo dopo aver ascoltato il demo degli anni sessanta[1].

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Versione di "George Harrison"[modifica | modifica wikitesto]

Versione dell'"Anthology 3"[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k (EN) Not Guilty, The Beatles Bible. URL consultato il 20 aprile 2014.
  2. ^ a b c d (EN) George Harrison, JPGR. URL consultato il 20 aprile 2014.
  3. ^ Hervé Bourhis, Il Piccolo Libro dei Beatles, Blackvelvet, 2012., pag. 130
  4. ^ a b c (EN) 24 May 1968, The Beatles Bible. URL consultato il 20 aprile 2014.
  5. ^ (EN) John Lennon - Jealous Guy, JPGR. URL consultato il 20 aprile 2014.
  6. ^ (EN) Gone Troppo, JPGR. URL consultato il 20 aprile 2014.
  7. ^ (EN) McCartney, JPGR. URL consultato il 20 aprile 2014.
  8. ^ Hervé Bourhis, pag. 82
  9. ^ (EN) 9 August 1968 - Recording: Not Guilty, Mother Nature's Son, The Beatles Bible. URL consultato il 20 aprile 2014.
  10. ^ (EN) 27 August 1968 - Tape copying: Ob-La-Di, Ob-La-Da, Blackbird, Not Guilty, Revolution 9, The Beatls Bible . URL consultato il 20 aprile 2014.
  11. ^ Hervé Bourhis, pag. 120