Nostra Signora del Buon Successo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Immagine di Nostra Signora del Buon Successo, nella cattedrale di Sant'Andrea a Parañaque (Filippine)

Nostra Signora del Buon Successo o Madonna del Buon Successo è l'appellativo con cui i cattolici venerano Maria in diversi luoghi del mondo, tra i quali la Spagna, le Filippine e l'Ecuador: in quest'ultimo, a Quito, tra il 1582 e il 1634 si sarebbero verificate delle apparizioni mariane alla religiosa Madre Mariana de Jesús Torres.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Quito (Ecuador)[modifica | modifica wikitesto]

La suora di clausura delle Concezioniste francescane, Madre Mariana de Jesús Torres, riferì di aver avuto una serie di apparizioni tra il 1582 e il 1634, a Quito, in Ecuador[1].

Nell'anno 1582, mentre stava pregando davanti al tabernacolo, raccontò di aver visto tutta la chiesa immersa nel buio, nella polvere e nel fumo: mentre l'altare maggiore rimaneva illuminato, il tabernacolo si era aperto ed era apparso Gesù Cristo - così come descritto nella crocifissione sul Golgota - insieme alla Madonna, a san Giovanni apostolo e a Maria Maddalena ai piedi della croce.

La suora, credendo che la causa dell'agonia di Gesù fosse sua, aveva detto: «Signore, sono io la colpevole! Puniscimi e perdona il tuo popolo», ma il suo angelo custode le aveva risposto: «No! Non sei tu la colpevole. Alzati, perché Dio desidera rivelarti un grande segreto». La suora aveva domandato allora alla Madonna: «Mia Signora, sono io la causa della tua tristezza?», ma la Madonna le aveva risposto: «No, non sei tu, ma il mondo criminale!».

Madre Mariana narrò di aver sentito la voce di Dio Padre dire: «Questo castigo sarà per il secolo XX»[2], mentre sopra la testa del Cristo agonizzante, improvvisamente, apparivano tre spade con le scritte:

  • «Punirò l'eresia»,
  • «Punirò l'empietà»,
  • «Punirò l'impurità»".

La Vergine Maria allora le aveva chiesto: «Vuoi tu sacrificarti per le persone di quel periodo?», ed ella aveva risposto: «Sì, lo voglio!», mentre improvvisamente le tre spade sopra la testa del Cristo agonizzante le trafiggevano il cuore, causandole così una morte mistica.

In Ecuador la festa di Nostra Signora del Buon Successo viene celebrata il 2 febbraio, dopo essere stata approvata nel 1611. La statua di Nostra Signora fu incoronata il 2 febbraio 1991. L'arcivescovo di Quito, Antonio José González Zumárraga, l'8 agosto 1986 ha aperto la causa di beatificazione di Madre Mariana.

Spagna[modifica | modifica wikitesto]

Il culto di Nostra Si­gnora del Buon Successo fu raccomandato da papa Paolo V nel 1606, quando ricevette Gabriel de Fontanet e suo fratello Guillermo de Rigosa: il primo era il successore di Bernardino Obregon[3], fondatore della "Congregazione religiosa dei Minimi per l'assistenza ai malati", nata sotto la Regola dell'Ordine dei minimi e attiva soprattutto negli ospedali[4]. I due religiosi, giunti a Roma per far approvare dal papa l'estensione della loro congregazione da Madrid all'intera Spagna, narrarono di essersi smarriti durante il viaggio, e di aver ritrovato miracolosamente la strada grazie al ritrovamento di una statua della Ver­gine Maria sorridente, con in braccio il Bambino Gesù; sarebbe stato proprio il papa a coniare l'espressione Buon Successo, in relazione al felice epilogo del viaggio: autorizzò infatti la trasformazione della congregazione in Ordine religioso[5]. Gabriel de Fontanet portò la statua prima a Valencia, poi a Madrid, dove attualmente si trova nella chiesa dell'Ospedale Militare.

Nostra Signora del Buon Successo, nelle sue varie espressioni (Maria del Buon Successo, Vergine del Buon Successo ecc.), è invocata anche in altre località spagnole, per esempio ad Almenara (Spagna); a Sagunto, città di cui era patrona e dove la sua immagine è conservata nel Convento delle Religiose Servite; a Traiguera, dove in un primo tempo era denominata Vergine della Fonte della Salute; a Cabanes (Castellón), dove era inizialmente chiamata Vergine del Rosario, e dove avrebbe guarito miracolosamente Francisco Ga­valdà, futuro vescovo di Segorbe.

Filippine (Parañaque)[modifica | modifica wikitesto]

Nella "Cattedrale di Sant'Andrea", ubicata nella città di Parañaque, nelle Filippine, si trova una statua intitolata a "Nostra Signora del Buon Successo" (in filippino "Ina ng Mabubuting Pangyayari").

La statua fu portata dalla Spagna nel 1625 dai frati agostiniani[6], come dono del re ai filippini convertiti. L'8 settembre 2000 l'icona della Madonna del Buon Successo è stata incoronata patrona della diocesi di Parañaque, insieme a sant'Andrea apostolo. Il 10 agosto 2012 un decreto di papa Benedetto XVI ha dichiarato la cattedrale di Sant'Andrea "Santuario Diocesano di Nuestra Señora del Buen Suceso".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Da www.santiebeati.it
  2. ^ Articolo dedicato
  3. ^ Da Enciclopedia Treccani
  4. ^ Da Enciclopedia Treccani
  5. ^ Franco Adessa, «È arrivato il tempo» - Nostra Signora del buon successo, Edizioni Segno, 2012
  6. ^ Da "GaudiumPress"

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Franco Adessa, «È arrivato il tempo» - Nostra Signora del buon successo, Edizioni Segno, 2012. ISBN 978-88-6138-549-8
  • Paul M. Kimball, Breve storia di Nostra Signora del Buon Successo e Novena, Society of St. Pius X, 2013. ISBN 978-0-9883723-7-5

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo