Nostalgia de la luz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nostalgia de la luz
Titolo originale Nostalgia de la luz
Paese di produzione Francia, Germania, Cile
Anno 2010
Durata 90 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere documentario
Regia Patricio Guzmán
Sceneggiatura Patricio Guzmán
Produttore Renate Sachse
Casa di produzione Atacama Productions, Blinker Filmproduktion, Cronomedia
Fotografia Katell Djian
Montaggio Patricio Guzmán ed Emmanuelle Joly
Musiche Miguel Miranda () e José Miguel Tobar
Interpreti e personaggi
  • Patricio Guzmán: voce narrante
  • Gaspar Galaz
  • Lautaro Núñez
  • Luis Henríquez
  • Miguel Lawner
  • Victor González
  • Vicky Saavedra
  • Violeta Berríos
  • George Preston
  • Valentina Rodríguez
Premi

Nostalgia de la luz è un film documentario del 2010 scritto e diretto da Patricio Guzmán, che ne è anche la voce narrante.

Il regista affronta nuovamente il tema della dittatura di Pinochet e della tragedia dei desaparecidos, in particolare del loro ricordo e rimozione nel Cile contemporaneo, da un inedito punto di osservazione, il deserto di Atacama.

Il titolo del film è ispirato al libro Nostalgie de la Lumière: monts et merveilles de l'astrophysique dell'astrofisico francese Michel Cassé.[1]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha ricevuto l'European Film Award per il miglior documentario.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Roberto Silvestri (Il manifesto) l'ha definito «mozzafiato e commuovente».[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Come da titoli di coda.
  2. ^ Roberto Silvestri, Dal deserto alle galassie, tornano i desaparecidos in Il manifesto, 14 maggio 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema