Norauto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Norauto
Logo
StatoFrancia Francia
Altri stati6
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1970 a Englos
Fondata daEric Derville
Sede principaleLilla
GruppoMobivia
SettoreManutenzione auto
ProdottiRicambi automobilistici
Sito webwww.norauto.com/
Primo centro Norauto a Englos, vicino a Lille (Francia), 1970.
Prima officina Norauto, 1970.

Norauto è un’azienda francese operante nel settore della Grande Distribuzione Organizzata, specializzata nella manutenzione e personalizzazione dell’automobile, che prevede la complementarità tra negozio e officina. Il gruppo riunisce sotto il suo marchio oltre 675 centri, compresa la rete franchising, presenti in 7 paesi nel mondo (Luglio 2019).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo centro Norauto nasce il 20 ottobre 1970 a Englos, vicino a Lille (nord della Francia) per opera di Eric Derville, partendo dalla volontà di proporre servizi di manutenzione e personalizzazione dell'auto ai clienti che si recano in automobile presso gli ipermercati. Derville concepisce una nuova tipologia di servizio che abbini la vendita di un'ampia gamma di prodotti al loro relativo montaggio immediato. Nasce quindi uno spazio costituito da un negozio in cui acquistare i ricambi e un'officina in cui effettuare tutte le prestazioni di manutenzione. Dagli anni ’80, il marchio ha implementato i suoi centri in Francia e dal 1986 ha superato i confini nazionali entrando nei mercati di Spagna (1986), Italia (1991), Belgio (1992), Portogallo (1996), Polonia (1998), Argentina (1998), Ungheria (2006-2013), Romania (2009-2019) e Russia (2011-2019)[1].

Nel 2002, l’azienda si espande acquisendo il controllo del 100% dei centri Auto5 del Belgio e nel 2003 acquista Adedis e i centri Maxauto in Francia.

Nel 2004, acquista dalla Magneti Marelli il marchio europeo e latinoamericano della rete MIDAS.

Nel 2005, Eric Derville crea la "Fondazione Norauto" con lo scopo di promuovere comportamenti attenti e responsabili a sostegno della mobilità, della sicurezza stradale e della tutela ambientale.

Nel 2006, nasce "Norauto Groupe" in contemporanea al suo graduale inserimento nel mondo della mobilità, intesa come uomo mobile sulla strada.

Nel 2010, “Norauto Groupe”, per adattarsi ai nuovi obiettivi del mondo della mobilità, ha modificato ed evoluto la sua identità diventando “Mobivia Groupe”, per segnare “l’evoluzione delle sue attività, finora principalmente dedicate all’automobile, a un perimetro più aperto a diverse forme di mobilità”[2].

A marzo 2018, Norauto International cambia la propria immagine coordinata con la definizione del nuovo logo, il 4° dalla creazione del marchio[3].

Ogni punto vendita, degli oltre 500 presenti nel mondo, ospita squadre da 10 a 30 collaboratori che accolgono annualmente milioni di clienti. Nei centri Norauto, la cui superficie può superare i 1 000  e i 10 ponti officina, la sinergia fra la vendita di accessori, il loro montaggio e la manutenzione del veicolo permette di proporre ai clienti un servizio a 360°.

Oggi il marchio Norauto è diffuso nei seguenti paesi:

Nazione Numero di centri
Francia Francia 276 + 130 franchising
Spagna Spagna 90
Belgio Belgio (Auto5) 58
Polonia Polonia 39
Italia Italia 38
Portogallo Portogallo 31
Argentina Argentina 12

Loghi[modifica | modifica wikitesto]

Mobivia[modifica | modifica wikitesto]

Logo di MOBIVIA

Mobivia Groupe nasce nel 2010, al fine di avvicinare i suoi diversi marchi e consolidare le sue attività commerciali sullo sviluppo di una nuova mobilità.

A gennaio 2017 “Mobivia Groupe” diventa “Mobivia”.

Nel 2019, le attività del gruppo vengono suddivise in tre poli specifici volti al loro sviluppo: il servizio all’automobilista, il prodotto e la sua distribuzione e il sostegno alle nuove forme di mobilità.

Il gruppo, oggi, è leader europeo di manutenzione, riparazione e forniture legate al trasporto ed il suo obiettivo è offrire soluzioni di mobilità utili, innovative e sostenibili per ogni singolo utente e per ogni esigenza di trasporto e di viaggio[4].

Mobivia, con 35 insegne presenti in 20 paesi nel mondo, 22.000 collaboratori, oltre 2.070 punti di contatto ed un fatturato di € 3,2 miliardi (2019), è la leader europea nel settore della mobilità.

Norauto Italia[modifica | modifica wikitesto]

Norauto Italia
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1991 a Torino
Sede principaleMoncalieri
GruppoMobivia
Filiali38
SettoreManutenzione auto
ProdottiRicambi automobilistici
Dipendenti850 (2019)
Slogan«Tu alla guida, noi al tuo fianco.»
Sito webwww.norauto.com/
Sede di Norauto Italia a Moncalieri (TO)
Primo Norauto Express a Torino

Norauto Italia nasce a Torino nel dicembre 1991 in seguito alla rilevazione di un centro auto presente all'interno del centro commerciale le “Porte di Torino”, stabilendo lì la sua sede legale gestita dall’allora amministratore delegato Grégory Sartorius. Dopo un’iniziale espansione sul capoluogo piemontese e nel nord Italia, con l’apertura di un centro a Bussolengo (VR), prosegue il suo costante sviluppo fino al 1998 con l’apertura di altri 4 nuovi centri.

Dal 1998 al 2000, la società viene guidata da Nicolas Marquis Sebie, a cui segue Jean-Luc Dony che, in qualità di amministratore delegato nei 10 anni successivi, inaugura 19 nuove aperture tra centro e nord Italia (due delle quali chiuse pochi anni dopo).

Dal 2010 al 2013, l’amministratore delegato è Frédéric Cecconi con il quale nel 2012 vengono inaugurati 3 nuovi centri (uno dei quali chiuso successivamente nel 2016).

Nel 2013 viene eletto come nuovo amministratore delegato Jean-Michel Gambini che, tra il 2013 e il 2019, inaugura 10 nuovi centri tra cui il primo negozio digitale ed il primo “Norauto Express” al mondo, sviluppato secondo un nuovo concetto più smart. In questo periodo si registra un significativo aumento di fatturato con un numero sempre crescente di dipendenti nonostante la chiusura di 3 centri nel nord Italia.

Da Maggio 2019, il nuovo amministratore delegato di Norauto Italia è nuovamente Jean-Luc Dony, già amministratore delegato di Midas Italia, divenendo così il primo dirigente Mobivia a guidare due brand del gruppo. Nello stesso anno vengono inaugurati altri nuovi centri, arrivando così a vantare 38 punti vendita in 9 regioni italiane.

Oggi il marchio Norauto è così distribuito sul suolo italiano:

Regione Numero di centri
Piemonte Piemonte 8
Lombardia Lombardia 15
Veneto Veneto 4
Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige 1
Friuli-Venezia Giulia Friuli-Venezia Giulia 1
Emilia-Romagna Emilia-Romagna 5
Toscana Toscana 1
Lazio Lazio 2
Abruzzo Abruzzo 1

E-commerce Italia[modifica | modifica wikitesto]

La prima piattaforma e-commerce della società Norauto Italia è stata lanciata l'1 settembre 2014 con dominio pneumatici.norauto.it. La piattaforma garantiva esclusivamente la prenotazione degli pneumatici previo acconto.

Il 26 ottobre 2015 viene lanciato il sito Norauto.it che integra una prima sezione e-commerce completa e che garantisce la vendita di pneumatici (tramite pagamento dell’intero importo) con ritiro in negozio.

Da febbraio 2016, l’ampliamento della sezione e-commerce è in progressiva espansione con un fatturato annuo in costante crescita.

Norauto e l’ambiente[modifica | modifica wikitesto]

L’attenzione all’ambiente e la valorizzazione dell’economia circolare sono due valori che caratterizzano il gruppo Norauto, che da sempre si impegna anche nella gestione dei rifiuti speciali collegati al settore dell’auto. L’azienda provvede al corretto smaltimento degli pneumatici usati dei propri clienti, in seguito ad una sostituzione presso le proprie officine. Tali pneumatici vengono raccolti avvalendosi di operatori autorizzati e ogni invio presso i centri di recupero viene regolarmente tracciato secondo quando previsto dalla normativa vigente. Oltre agli pneumatici, Norauto, dismette anche le batterie esauste, con raccolta ecologica gratuita per conferimento ad impianti di riciclaggio e oli esausti, per garantirne la rigenerazione o il corretto smaltimento.

L’azienda nel 2017 ha smaltito correttamente oltre 2 milioni e mezzo di kg di rifiuti speciali tra cui 20 193 filtri per l’olio, 1 998 446 kg di pneumatici fuori uso, 398 399 kg di batterie al piombo e 170 295 kg di oli esausti, secondo le normative vigenti, nel rispetto dell’ambiente e della salute di tutti[5].

Impegno sociale[modifica | modifica wikitesto]

Logo Norauto Fondation

«Proprio come le persone in buona salute devono esprimere la loro solidarietà verso coloro che ne sono privi, allo stesso modo la società in buona salute deve rendere operante questa solidarietà. È il ruolo affidato alla Fondazione Norauto.»

Così descrive la mission della Fondazione Norauto il suo creatore Eric Derville.

La Fondazione promuove progetti rivolti alla mobilità sostenibile, al trasporto e allo spostamento di persone anziane o diversamente abili con l'obiettivo di sensibilizzare le persone sul tema della tutela ambientale. Sostiene inoltre attività di educazione in materia di sicurezza stradale per una guida sicura contro gli incidenti che coinvolgono gli utenti della strada più vulnerabili: conducenti di scooter, ciclomotori, motocicli, pedoni e ciclisti.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ WikiVisually.com, su wikivisually.com. URL consultato il 1º agosto 2019.
  2. ^ Norauto Groupe devient Mobivia Groupe - LaVoixEco.com, su www.lavoixeco.com. URL consultato il 1º agosto 2019.
  3. ^ (EN) From cars to mobility, su Mobivia Groupe. URL consultato il 1º agosto 2019.
  4. ^ mobivia: who are we, su mobivia.com.
  5. ^ Norauto: nel 2017 smaltiti oltre 25 milioni di Kg di rifiuti, su pneusnews.it.