Nope

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nope
Nope2022.png
Daniel Kaluuya e Keke Palmer in una scena del film
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2022
Durata130 min
Genereorrore, fantascienza, thriller, drammatico, commedia
RegiaJordan Peele
SceneggiaturaJordan Peele
ProduttoreJordan Peele, Ian Cooper
Casa di produzioneMonkeypaw Productions
Distribuzione in italianoUniversal Pictures
FotografiaHoyte van Hoytema
MontaggioNicholas Monsour
MusicheMichael Abels
ScenografiaRuth De Jong
CostumiAlex Bovaird
TruccoEleanor Sabaduquia, Prell Charusanti, Robert Kato DeStefan
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Nope black logo.png
Logo ufficiale del film

Nope è un film fanta-horror del 2022 scritto, diretto e co-prodotto da Jordan Peele.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Animazione di Sallie Gardner at a Gallop, serie di fotografie a cui si fa riferimento nel film

Nel 1998, sul set della sitcom Gordy's Home, lo scimpanzé protagonista attacca mortalmente alcuni dei co-protagonisti dopo essere stato spaventato dallo scoppio di un palloncino. L'attore più giovane dello show, Ricky "Jupe" Park, si nasconde sotto un tavolo e rimane illeso, anche se traumatizzato dall'esperienza. Lo scimpanzé trova Jupe e gli tende amichevolmente la mano per un pugno, prima di essere ucciso dalle autorità.

Nel presente, il proprietario del ranch Otis Haywood Sr. addestra e gestisce cavalli per produzioni cinematografiche e televisive. Quando viene ucciso da una moneta cadutagli inspiegabilmente dal cielo nell'occhio, i suoi figli, Otis "OJ" Haywood Jr. e Emerald "Em" Haywood, ereditano il ranch. OJ cerca di mantenere l'attività a galla e di conservare l'eredità del padre, mentre Em cerca fama e fortuna a Hollywood, facendo pubblicità all'azienda sostenendo che il fantino senza nome immortalato nella serie di fotografie Sallie Gardner at a Gallop di Eadweard Muybridge sia un loro antenato.

Sei mesi più tardi, durante le riprese di uno spot pubblicitario insieme al famoso direttore della fotografia Antlers Holst, uno dei cavalli reagisce violentemente dopo essere stato spaventato da un membro della troupe e gli Haywood vengono quindi licenziati dal progetto. Successivamente, i problemi finanziari del ranch costringono OJ a vendere i cavalli a Jupe, divenuto direttore del vicino parco a tema western Jupiter's Claim da lui fondato, che si offre di comprare il ranch degli Haywood. Em invita OJ a considerare l'offerta, ma quella notte stessa, la zona del ranch viene colpita da un blackout, con i cavalli che reagiscono violentemente a una presenza sconosciuta. La presenza si scopre essere un misterioso oggetto volante a forma di disco, simile ad un UFO, che divora i cavalli e sputa materia inorganica, cosa che ha causato la morte di Otis Sr. Motivati dal desiderio di ricchezza e di fama, i fratelli decidono di documentare le prove dell'esistenza dell'UFO e reclutano Angel Torres, dipendente della Fry's Electronics, per installare delle telecamere di sorveglianza. Tuttavia, le interferenze elettriche causate dal disco volante e una mantide religiosa davanti all'obiettivo impediscono loro di riprendere l'UFO. Il giorno seguente Angel nota che una nuvola vicina, a differenza delle altre, non si muove. Ciò porta i protagonisti a dedurre che si tratti del nascondiglio del disco volante.

Nel frattempo, Jupe presenta un nuovo spettacolo dal vivo a Jupiter's Claim e progetta di usare uno dei cavalli di OJ come esca per attirare l'UFO, a cui ha dato in pasto i cavalli degli Haywood per mesi, davanti ad un pubblico pagante. L'UFO si presenta come al solito, ma stavolta divora Jupe, la sua famiglia, il suo staff e tutto il pubblico. OJ deduce che il disco volante non è in realtà un'astronave, bensì una creatura territoriale che divora tutto ciò che la guarda direttamente. Utilizzando metodi simili a quelli usati per domare e addestrare i cavalli, OJ crede di poter influenzare il comportamento del predatore per poterlo filmare senza essere uccisi. Chiamando la creatura "Jean Jacket", gli Haywood decidono di assumere Holst come assistente che, dopo aver inizialmente rifiutato, accetta una volta venuto a conoscenza del disastro di Jupiter's Claim.

Per aggirare gli sbalzi di corrente causati da Jean Jacket, Holst porta con sé una cinepresa a manovella per registrare su pellicola. Con Angel, il gruppo elabora un piano per stanare Jean Jacket, posizionando diversi dispositivi elettronici per tutto il perimetro del ranch, così da rilevarne la posizione per via dei malfunzionamenti causati. Tuttavia, mentre il gruppo mette in atto il piano, un giornalista si intrufola nel campo e viene scaraventato dalla sua moto elettrica quando questa si spegne in prossimità di Jean Jacket, per poi venire divorato dalla creatura. Dall'altra parte del ranch, Holst riesce a riprendere Jean Jacket ma, convinto di poter ottenere migliori riprese, lascia la sua posizione e finisce mangiato dal predatore insieme alla sua telecamera, rovinando il piano e costringendo gli altri a fuggire. Poco dopo, Angel sopravvive a un attacco di Jean Jacket venendo avvolto in un telo e in un filo spinato, rivelando che la creatura ha una forma simile a quella di una medusa.

OJ attira il predatore lontano da Em, mentre quest'ultima usa la moto per precipitarsi al Jupiter's Claim. Lì, la ragazza attira Jean Jacket dandogli in pasto la mascotte del parco, un grande pallone a elio, mentre sfrutta un'attrazione per scattare una fotografia, riuscendo nell'impresa. Il pallone viene divorato da Jean Jacket e provoca un'esplosione all'interno del suo stomaco, che ne causa l'apparente morte. Con la foto come prova dell'esistenza della creatura e i giornalisti che arrivano nelle vicinanze, Em vede OJ fuori dal parco sul suo cavallo, sopravvissuto all'incontro con Jean Jacket.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver firmato un contratto con Universal Pictures relativo a una partnership della durata di 5 anni, Jordan Peele ha iniziato a lavorare su un nuovo film la cui pubblicazione è stata inizialmente fissata per luglio 2022.[1] Una parte del cast è stata annunciata fra febbraio e marzo 2021,[2] mentre le riprese sono iniziate nel giugno successivo fra Los Angeles e altre località della California.[3]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio 2021 Peele ha rivelato che il film si sarebbe intitolato Nope e ne ha pubblicato il primo poster promozionale.[4] Il primo trailer ufficiale è stato distribuito nel febbraio 2022,[5] presentato in anteprima durante il Super Bowl LVI.[6]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Nope è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 22 luglio 2022,[7] mentre in Italia il film ha raggiunto le sale il successivo 11 agosto.[8]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Nope ha incassato 44000000 $ al debutto per poi raggiungere presto i 100 milioni di incasso, di fronte ad un budget di circa 68 milioni.[9]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Nope ha ottenuto una percentuale di gradimento dell'82% sul sito web Rotten Tomatoes, con un voto medio di 7,4 su 10; il consenso critico del portale recita: «Ammirabile per la sua originalità e ambizione anche quando essa supera la sua portata, Nope aggiunge lo spettacolo spielbergiano al crescente arsenale di Jordan Peele.»[10] Su Metacritic ha invece ottenuto un punteggio di 77 su 100 basato su 59 recensioni.[11]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, Jordan Peele & His Monkeypaw Productions Ink Exclusive 5-Year Deal With Universal, su Deadline, 1º ottobre 2019. URL consultato il 4 marzo 2022.
  2. ^ (EN) Justin Kroll, Following Oscar Nomination For ‘Minari’, Steven Yeun Eyes Jordan Peele’s New Film At Universal, su Deadline, 1º aprile 2021. URL consultato il 5 marzo 2022.
  3. ^ (EN) Untitled Jordan Peele Project, su Production List | Film & Television Industry Alliance, 29 marzo 2021. URL consultato il 5 marzo 2022.
  4. ^ (EN) Chris Evangelista, Jordan Peele's Next Movie is Called Nope, su SlashFilm.com, 22 luglio 2021. URL consultato il 5 marzo 2022.
  5. ^ Nope: trailer del nuovo film di Jordan Peele, su tg24.sky.it, 14 febbraio 2022. URL consultato il 5 marzo 2022.
  6. ^ (EN) Condé Nast, Jordan Peele’s Nope Trailer Is Terrifying Without Giving Anything Away, su Vanity Fair, 13 febbraio 2022. URL consultato il 5 marzo 2022.
  7. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, Universal Sets Release Date For Jordan Peele's Next Movie, su Deadline, 9 novembre 2020. URL consultato l'11 agosto 2022.
  8. ^ Lorenza Negri, Nope è molto di più che il film horror dell'estate, su Wired, 11 agosto 2022. URL consultato l'11 agosto 2022.
  9. ^ (EN) Nope (2022), su The Numbers. URL consultato l'11 agosto 2022.
  10. ^ (EN) Nope, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato l'11 agosto 2022.
  11. ^ (EN) Nope, su Metacritic, Red Ventures. URL consultato l'11 agosto 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]