Non c'è più religione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Non c'è più religione
Non c'è più religione.png
Una scena del film
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 2016
Durata 90 min
Genere commedia
Regia Luca Miniero
Soggetto Luca Miniero, Sandro Petraglia, Astutillo Smeriglia
Sceneggiatura Luca Miniero, Sandro Petraglia, Astutillo Smeriglia
Produttore Riccardo Tozzi, Marco Chimenz, Giovanni Stabilini
Casa di produzione Cattleya, Rai Cinema in collaborazione con Apulia Film Commission e Crédit Agricole Carispezia
Distribuzione (Italia) 01 Distribution
Fotografia Daniele Ciprì
Montaggio Francesca Calvelli
Musiche Pasquale Catalano
Scenografia Francesco Frigeri
Costumi Francesca Sartori
Interpreti e personaggi

Non c'è più religione è un film commedia del 2016 diretto da Luca Miniero e interpretato da Claudio Bisio, Angela Finocchiaro e Alessandro Gassmann.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una commedia che parla dei diversi conflitti tra le comunità religiose del mediterraneo. Questi litigi avvengono per il semplice motivo che non si riesce a trovare il bambino per il presepe vivente; così il sindaco Cecco (Claudio Bisio) e Suor Marta (Angela Finocchiaro) chiedono aiuto alla comunità musulmana presente nell'isola.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer è stato distribuito l'11 novembre 2016.[1]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito dalla 01 Distribution a partire dal 7 dicembre 2016.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema