Nomascus hainanus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Gibbone di Hainan
Nomascus hainanus
Nomascus hainanus
Stato di conservazione
Status iucn3.1 CR it.svg
Critico[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Haplorrhini
Infraordine Simiiformes
Parvordine Catarrhini
Superfamiglia Hominoidea
Famiglia Hylobatidae
Genere Nomascus
Specie N. hainanus
Nomenclatura binomiale
Nomascus hainanus
Thomas, 1892

Il Gibbone di Hainan (Nomascus hainanus Thomas, 1892) è un primate appartenente alla famiglia degli Hylobatidae, diffuso sull'isola di Hainan (Cina).[2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Come tutti i gibboni del genere Nomascus il gibbone di Hainan mostra un chiaro dimorfismo sessuale nel colore. I maschi sono neri mentre le femmine sono grigie con una macchia scura alla sommità della testa e sul torace. Il peso è tra 7 e 8 kg.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Si sa ben poco sulle abitudini di questa specie, ma si suppone che come gli altri gibboni siano prevalentemente frugivori, vivano in coppie e segnalino vocalmente il proprio territorio.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è endemica dell'isola cinese di Hainan. Sino agli anni '60 ampiamente distribuita sull'isola, è attualmente confinata alla riserva naturale Bawangling, sulla parte occidentale dell'isola, dove sono stati censiti non più di una ventina di esemplari.[1]

Stato di conservazione[modifica | modifica sorgente]

Per la esiguità della popolazione e la ristrettezza dell'areale, la IUCN Red List classifica questa specie come in pericolo critico di estinzione (Critically endangered).[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Geissmann, T. & Bleisch, W. 2008, Nomascus hainanus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.
  2. ^ (EN) Colin Groves, Nomascus hainanus in D.E. Wilson e D.M. Reeder (a cura di), Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005. ISBN 0-8018-8221-4.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi