Nodulo dominante della tiroide

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Il nodulo solitario o dominante della tiroide è un piccolo aggregato fibroso normalmente non nocivo che può evolversi in forma maligna.

Terapia[modifica | modifica wikitesto]

Il trattamento indicato è chirurgico e rientra nella chirurgia della tiroide, in particolari casi:

  • Se sono presenti caratteristiche sospette per tumore (rapida crescita, consistenza dura, alterazioni della voce, caratteristiche ecografiche sospette) anche in caso di citologico su ago-aspirato negativo o non-diagnostico
  • Se si associa a ipertiroidismo (il cosiddetto nodulo caldo).

Il nodulo solitario si tratta generalmente con emitiroidectomia o tiroidectomia sulla base dell'esame istologico intraoperatorio, negativo o positivo rispettivamente. In caso di esame istologico intraoperatorio non diagnostico, ci si limita a un'emitiroidectomia e si attende il risultato dell'esame istologico definitivo e solo in caso di diagnosi certa di tumore si consiglia un secondo intervento per asportare la restante tiroide. In casi selezionati di esame intraoperatorio non diagnostico, tenendo in considerazione le condizioni generali del paziente o precise richieste del paziente stesso, si può effettuare una tiroidectomia.

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina