Noce macadamia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Noce macadamia nel suo guscio e una noce tostata

La Noce macadamia è il frutto dell'albero tropicale chiamato Macadamia o Noce del Queensland, prodotte da due specie: (Macadamia integrifolia, e Macadamia tetraphylla), originario del Queensland, regione nel nord-est australiano.

Scoperta[modifica | modifica wikitesto]

La noce di macadamia è stata scoperta circa 500 anni fa dagli aborigeni, le popolazioni autoctone australiane. I coloni europei l'hanno riscoperta nel 1858. I due botanici inglesi che compirono degli studi di identificazione su tali piante furono John McAdam (1827-1865) e Ferdinand von Mueller (1825-1896).

Sfruttamento[modifica | modifica wikitesto]

La noce macadamia è commestibile, ed è coltivata e commercializzata alle isole Hawaii dove sono stati importati gli alberi australiani nel 1887. Esiste una specie di minore qualità (Teraphile) che viene coltivata in Sudafrica, nella Costa Rica, in Brasile e in California. Alcune specie di Macadamia sono tossiche per l'alimentazione umana per la presenza di un glicoside (M. whelanii e M. ternifolia).

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La noce macadamia è formata da una mandorla rotonda racchiusa all'interno di un guscio di colore nocciola molto resistente e duro. Per aprirne il guscio sono necessari all'incirca 2000 kPa, ma se viene conservata per qualche tempo in un luogo fresco e asciutto (causando però la perdita di molti dei suoi pregi nutrizionali), è più facile spaccarne il guscio protettivo utilizzando anche un giravite. Per poter aprire il guscio può essere utile anche individuare la linea di giuntura tra i due gusci, infilarvi all'interno un coltello su cui si farà forza battendovi un martello.
Così facendo la noce si apre e la mandorla può essere rimossa dal suo interno. Il suo sapore ricorda quello della noce di cocco.[senza fonte]

Noce oleosa[modifica | modifica wikitesto]

La noce macadamia è un frutto molto ricco d'olio (78% con all'incirca il 60% acidi grassi monoinsaturi), di minerali, carboidrati, calcio, fosforo, proteine e vitamine A, B1 e B2. L'estrazione dell'olio che si esegue esclusivamente per pressione a freddo e filtraggio, viene praticata sia per l'industria alimentare sia per quella cosmetica.

Composizione media in acidi grassi[modifica | modifica wikitesto]

Ha un sapore molto gradevole, senza oltrepassare il 2% di acidità. In ragione del suo alto potere di penetrazione, previene efficacemente il rinsecchimento della pelle. È anche un ottimo olio da massaggio.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina