Nobby Stiles

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nobby Stiles
Nome Norbert Peter Stiles
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 168 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1985 - giocatore
1986 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1960-1971 Manchester Utd 311 (17)
1971-1973 Middlesbrough 57 (2)
1979-1985 Preston N.E. 46 (1)
Nazionale
1965-1970 Inghilterra Inghilterra 28 (1)
Carriera da allenatore
1977-1981 Preston N.E.
1981-1983 Van. Whitecaps Vice
1985-1986 West Bromwich
Palmarès
Julesrimet.gif Mondiali di calcio
Oro Inghilterra 1966
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Bronzo Italia 1968
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 agosto 2007

Nobby Stiles, all'anagrafe Norbert Peter Stiles (Manchester, 18 maggio 1942), è un ex allenatore di calcio ed ex calciatore britannico, di ruolo centrocampista.

Col Manchester Utd. si laureò campione d'Europa nel 1968, fu anche titolare dell'Inghilterra che vinse il campionato del mondo 1966.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Stiles era un mediano abile nel recuperare palloni, non lesinando interventi duri.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Stiles è nato e cresciuto nel quartiere operario di Collyhurst, nella zona nord di Manchester. Dimostrò sin da giovane talento nel giocare a calcio, nonostante non fosse particolarmente dotato fisicamente. Era infatti basso, portava una dentiera dopo aver perso i denti da bambino cadendo a terra (durante le partite la toglieva, rimanendo senza denti), e soffriva di una forte miopia corretta con lenti a contatto.

Nonostante le limitazioni fisiche, il manager del Manchester United Matt Busby credette in lui e lo fece esordire in prima squadra nell'ottobre 1960 contro i Bolton Wanderers. Con il Manchester si laureò campione d’Europa nel 1968, sconfiggendo il Benfica in finale, per poi essere venduto al Middlesbrough nel 1971 per 20,000 sterline. Due anni dopo passò al Preston North End, dove assunse il ruolo di allenatore-giocatore, con Bobby Charlton come manager. Dopo l'abbandono di Charlton, Stiles appese le scarpette al chiodo e assunse anche il ruolo di manager della squadra dal 1977 all'81.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la maglia dei Red devils Stiles si rivelò uno dei migliori incontristi del campionato inglese, tanto da meritarsi la chiamata in nazionale nel 1965. Nel vittorioso campionato del mondo 1966 giocò tutte le partite, offrendo una prestazione memorabile nella semifinale contro il Portogallo, nella quale con una marcatura asfissiante annullò il fuoriclasse avversario Eusébio. Partecipò da riserva anche al campionato d'Europa 1968 e al campionato del mondo 1970 prima di perdere definitivamente il posto in nazionale dopo 28 presenze e 1 gol.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Lasciato il Preston, Stiles fece una breve esperienza nella NASL dove svolse il ruolo di allenatore dei Vancouver Whitecaps per tre stagioni col cognato Johnny Giles. Nel 1985 tornò in Inghilterra sulla panchina del West Bromwich Albion, ma fu licenziato dopo pochi mesi per gli scarsi risultati ottenuti. In seguito fu allenatore delle giovanili del Manchester United dal 1989 al 1993, contribuendo alla formazione di giovani talenti come David Beckham, Ryan Giggs, Paul Scholes, Nicky Butt e i due fratelli Gary e Phil Neville.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Manchester United: 1962-1963
Manchester United: 1964-1965, 1966-1967
Manchester United: 1965, 1967

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Manchester United: 1967-1968

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Inghilterra 1966

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN14283356 · LCCN: (ENnb2003109095