Nintendo Classic Mini: Super Nintendo Entertainment System

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nintendo Classic Mini: Super Nintendo Entertainment System
console
ProduttoreNintendo
TipoConsole da tavolo dedicata (replica del Super Nintendo)
GenerazioneQuarta
In venditaGiappone 5 ottobre 2017
Australia 30 settembre 2017
Stati Uniti 29 settembre 2017
Europa 29 settembre 2017
Unità vendute5,28 milioni (al 31 marzo 2018)[1]
PredecessoreNintendo Classic Mini: Nintendo Entertainment System
Caratteristiche tecniche
Supporto di
memoria
Memoria flash interna
Dispositivi
di controllo
Gamepad a quattro pulsanti d'azione, due pulsanti dorsali, una croce direzionale, un pulsante di Select, un pulsante di Start
CPUAllwinner R16
GPUMali-400 MP

Il Nintendo Classic Mini: Super Nintendo Entertainment System, conosciuto come Super NES Classic Edition in America e come Nintendo Classic Mini: Super Famicom in Giappone, è una replica in miniatura del Super Nintendo Entertainment System, console a 16 bit prodotta da Nintendo negli anni novanta.

Accolta con un gran numero di preordini[2], uscì in America e in Europa il 29 settembre 2017[3][4], in Australia il giorno successivo[5] e in Giappone il 5 ottobre[6].

Hardware[modifica | modifica wikitesto]

La versione americana della console.

Esistono due versioni estetiche della console a seconda del design con cui lo SNES è stato distribuito nei vari paesi: quella americana, che riproduce per ogni aspetto il design rettangolare del Super Nintendo statunitense e quella europea e giapponese, basata sul design originale del Super Famicom. Il sistema è dotato di un'uscita per il cavo HDMI, di una presa USB e di due porte per i controller, dai cavi di collegamento molto lunghi rispetto a quelli brevi del Nintendo Classic Mini: Nintendo Entertainment System, che possono essere collegati anche al Wii o al Wii U per giocare ai titoli per Virtual Console[7]. Le porte per i controller sono nascoste sotto uno sportellino che, quando chiuso, imita le porte della console storica. La Mini è compatibile anche con i controller Classic e Classic Pro prodotti a suo tempo per Wii[2].

Sul lato dell'hardware, la console fa uso della stessa tecnologia della versione mini del NES, poiché dispone anch'essa di un processore Allwinner R16, di un'unità grafica Mali-400 MP, di 512 megabyte di memoria flash e di un sistema operativo Linux[8]. Inoltre, come nel caso della console precedente, si può scegliere tra 3 tipi di risoluzione diversi tra cui quella originale, quella a 4:3, che riproduce l'aspetto della console originale, e quella a tubo catodico, tipica dei vecchi televisori[8]. Tutti i videogiochi sono preinstallati sulla console e non modificabili; la porta per cartucce è puramente decorativa e la porta USB serve per l'alimentazione elettrica[2].

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Nella console sono integrati 21 giochi tra quelli più famosi usciti per SNES e in più una versione completa di Star Fox 2, il sequel della serie Star Fox mai pubblicato in precedenza[9]. Tra essi solo 16 sono inclusi in tutte le versioni internazionali, mentre i 5 rimanenti sono delle esclusive per alcuni stati.

Inclusi in tutte le versioni[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Anno originale Editore originale
Contra III: The Alien Wars 1992 Konami
Donkey Kong Country 1994 Nintendo
Final Fantasy VI[10] 1994 Square Enix
F-Zero 1991 Nintendo
Kirby's Fun Pak 1996 Nintendo
Mega Man X 1994 Capcom
Secret of Mana 1993 Square Enix
Star Fox 1993 Nintendo
Star Fox 2 annullato Nintendo
Super Ghouls 'n Ghosts 1991 Capcom
Super Mario Kart 1992 Nintendo
Super Mario RPG: Legend of the Seven Stars 1996 Nintendo
Super Mario World 1991 Nintendo
Super Mario World 2: Yoshi's Island 1995 Nintendo
Super Metroid 1994 Nintendo
The Legend of Zelda: A Link to the Past 1992 Nintendo

Inclusi solo nelle versioni americane (NTSC) ed europee (PAL)[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Anno originale Editore originale
EarthBound 1994 Nintendo
Kirby's Dream Course 1995 Nintendo
Street Fighter II Turbo: Hyper Fighting 1993 Capcom
Super Castlevania IV 1991 Konami
Super Punch-Out!! 1994 Nintendo

Inclusi solo nelle versioni giapponesi[6][modifica | modifica wikitesto]

Titolo Anno originale Editore originale
Fire Emblem: Mystery of the Emblem 1994 Nintendo
Panel de Pon 1995 Nintendo
Super Soccer 1991 Human Entertainment
Super Street Fighter II: The New Challengers 1994 Capcom
The Legend of the Mystical Ninja 1991 Konami

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Nintendo Classic Mini: Super Nintendo Entertainment System, in Retrogame Magazine, n. 3, seconda serie, Cernusco sul Naviglio, Sprea, settembre/ottobre 2017, pp. 16-17, ISSN 2532-4225 (WC · ACNP).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Sito ufficiale, su nintendo.com. URL consultato il 3 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2017).