Nilopegamys plumbeus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Nilopegamys plumbeus
Immagine di Nilopegamys plumbeus mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 CR it.svg
Critico[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Sottordine Myomorpha
Superfamiglia Muroidea
Famiglia Muridae
Sottofamiglia Murinae
Genere Nilopegamys
Osgood, 1928
Specie N.plumbeus
Nomenclatura binomiale
Nilopegamys plumbeus
Osgood, 1928
Areale

Distribution of Nilopegamys plumbeus.png

Nilopegamys plumbeus (Osgood, 1928) è un roditore della famiglia dei Muridi, unica specie del genere Nilopegamys (Osgood, 1928), endemico dell'Etiopia .[1][2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Roditore di piccole dimensioni, con lunghezza della testa e del corpo di 148 mm, la lunghezza della coda di 180 mm, la lunghezza del piede di 40 mm e la lunghezza delle orecchie di 13 mm.[3]

Caratteristiche craniche e dentarie[modifica | modifica wikitesto]

Il cranio è appiattito dorsalmente e presenta una scatola cranica grande, un rostro dritto e la regione inter-orbitale affossata.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

3 0 0 1 1 0 0 3
3 0 0 1 1 0 0 3
Totale: 16
1.incisivi; 2.canini; 3.premolari; 4.molari;

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

La pelliccia è molto soffice e densa, cosparsa di lunghi peli. Le parti dorsali sono nero-grigiastre, con la base dei peli più chiara, mentre le parti ventrali, i lati del muso, le labbra superiori, il mento e la gola sono bianche. La linea di demarcazione lungo i fianchi è netta. La testa è alquanto allungata, il muso è gonfio, con un solco longitudinale che si estende dal naso fino al labbro superiore, gli occhi sono piccoli e disposti nella parte superiore della testa. Le vibrisse sono lunghe. Le orecchie sono notevolmente ridotte, nerastre, con delle macchie bianche alla loro base posteriore e con una frangiatura di peli bianchi lungo i margini posteriori e inferiori. Le zampe sono bianche, i piedi sono lunghi e larghi, provvisti di cinque dita, l'alluce è fornito di un artiglio robusto mentre il quinto dito è allungato. sui bordi dei piedi sono presenti delle frangiature di peli. La coda è più lunga della testa e del corpo, nera sopra e all'estremità, bianca sotto e ricoperta da circa 13 anelli di scaglie per centimetro.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

È una specie fortemente adattata alla vita semi-acquatica.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre probabilmente di piccoli pesci.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

L'unico esemplare noto è stato catturato in un tributario del piccolo fiume Abbai, nell'Etiopia nord-occidentale.

Vive probabilmente lungo i corsi d'acqua degli altipiani a circa 2.600 metri di altitudine.

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List, considerato che questa specie è nota soltanto per un unico individuo e ricerche successive non sono state in grado di ottenere altri esemplari, classifica N.plumbeus come specie in grave pericolo (CR). Probabilmente è da ritenersi estinta.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Kerbis Peterhans, J. & Lavrenchenko, L. 2008, Nilopegamys plumbeus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Nilopegamys plumbeus, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Happold, 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi