Nikos Mamangakis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Níkos Mamangákis (Rethymno, 3 marzo 1929Atene, 24 luglio 2013) è stato un compositore greco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Níkos Mamangákis (greco moderno: Νίκος Μαμαγκάκης), nato il 3 marzo 1929 a Rethymno sull'isola di Creta, è stato un compositore greco, celebre soprattutto per le sue colonne sonore cinematografiche.

Dopo aver studiato a Creta, prosegue la sua formazione musicale al Conservatorio di Atene per poi trasferirsi nel 1957 presso la Hochschule für Musik und Theater München di Monaco, dove studia con Carl Orff e Harald Genzmer.

Le sue ricerche iniziali relative ad un rinnovo timbrico e alle relazioni ritmiche e strutturali basate su proporzioni numeriche, traggono ispirazione sia dalla musica occidentale che dai riferimenti alla musica demotica. Il risultato di questa ricerca si concretizza tra l'altro nell'utilizzo di vari strumenti tradizionali nelle sue opere (come la lira cretese, la cetra, il santur, ecc.).

Nel 1964 vince il premio per la miglior colonna sonora originale alla Settimana del cinema greco, nel corso del Festival Internazionale del film di Tessalonica, per le musiche del film La vergine nuda, di Giorgos Sarris[1].

Oltre alle sue composizioni per orchestra e a quelle per l'opera, è autore di numerose colonne sonore per il cinema e di musiche per il teatro. Ha scritto anche delle composizioni per diversi cantori popolari.

È morto di cancro il 24 luglio 2013, all'età di 84 anni, presso l'ospedale Erikkos Dynan di Atene[2].

Composizioni[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • 1963: Anarchia
  • 1970: Erofili
  • 1972: Kikeonas, per le Olimpiadi del 1972
  • 1982–84: Odyssee (Οδύσσεια) di Nikos Kazantzakis
  • 1985: Erotokritos (Ερωτόκριτος)
  • 1997: Όπερα των σκιών
  • 2000: Ta Iera Tragoudia tou Erota (Τα ιερά τραγούδια του έρωτα)

Colonne sonore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1] Pagina dell'Internet Movie Database dedicata al Festival di Tessalonica del 1964
  2. ^ [2] Articolo del giornale To Vima in occasione della morte di Mamangákis

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN28289232 · ISNI (EN0000 0000 7839 1874 · LCCN (ENn97104246 · GND (DE131631640 · BNF (FRcb139622321 (data) · WorldCat Identities (ENn97-104246
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie