Nikolaj Nikitovič Sljun'kov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nikolaj Nikitovič Sljun'kov

Primo Segretario del Partito Comunista della Bielorussia
Durata mandato 13 gennaio 1983 –
6 febbraio 1987
Predecessore Tichon Kiselëv
Successore Efrem Sokolov

Deputato del Soviet delle Nazionalità del Soviet Supremo dell'URSS
Legislature VII
Circoscrizione RSS Bielorussa

Deputato del Soviet dell'Unione del Soviet Supremo dell'URSS
Legislature XI
Circoscrizione Oblast' di Minsk

Presidente della Commissione politica socio-economica del Comitato centrale del Partito Comunista dell'Unione Sovietica
Durata mandato 30 settembre 1988 –
14 luglio 1990
Predecessore carica istituita
Successore carica abolita

Direttore del Dipartimento economico del Comitato centrale del Partito Comunista dell'Unione Sovietica
Durata mandato 1987 –
30 settembre 1988
Predecessore Boris Gostev
Successore Vladimir Šimko

Dati generali
Partito politico Partito Comunista dell'Unione Sovietica

Nikolaj Nikitovič Sljun'kov (in russo: Николай Никитович Слюньков?; Gorodec, 26 aprile 1929) è un politico sovietico ora bielorusso.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È stato Primo segretario del Partito Comunista della Bielorussia dal 1983 al 1987 e membro del Politburo del Partito Comunista dell'Unione Sovietica dal 26 giugno 1987[1] fino al 1990.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Raymond L. Garthoff, The Great Transition: American-Soviet Relations and the End of the Cold War, Washington, D.C., Brookings Institution, 1994, p. 307, ISBN 0-8157-3060-8.
Controllo di autoritàVIAF (EN35083897 · ISNI (EN0000 0000 0743 7556 · WorldCat Identities (EN35083897