Nikola Ninković

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nikola Ninković
Nazionalità Serbia Serbia
Altezza 182 cm
Peso 69 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Ala, attaccante
Squadra Ascoli
Carriera
Giovanili
2001-2011Partizan
Squadre di club1
2011-2016Partizan81 (13)
2016Chievo1 (0)
2016-2017Genoa17 (2)
2017-2018Empoli20 (4)
2018-Ascoli31 (6)
Nazionale
2011Serbia Serbia U-177 (3)
2012Serbia Serbia U-195 (3)
2012-2016Serbia Serbia U-215 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 maggio 2019

Nikola Ninković (in serbo Никола Нинковић?; Bogatić, 19 dicembre 1994) è un calciatore serbo, ala o attaccante dell'Ascoli.

Nel 2014 è stato inserito nella lista dei migliori giovani nati dopo il 1993 stilata da Don Balón.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Partizan[modifica | modifica wikitesto]

L'11 luglio 2011, insieme a Lazar Marković, firma il suo primo contratto da professionista, un quinquennale, con il Partizan Belgrado.[2][3] Il 19 luglio successivo ottiene il suo esordio nella gara di ritorno del secondo turno di qualificazione di Champions League, sostituendo Zvonimir Vukić, contro lo Shkëndija.[4] Il debutto nella massima serie serba arriva il 31 marzo 2012 contro il Rad. Il 20 maggio successivo vince il suo primo titolo da professionista poiché la sua squadra si piazza al primo posto nel campionato serbo. Alla conclusione della sua prima stagione da professionista totalizza 7 presenze.

L'11 agosto 2012, all'inizio della sua seconda stagione con la maglia del Partizan, firma il suo primo gol, nella vittoria per 7-0 contro il BSK Borča. Il 4 ottobre successivo, in occasione della sconfitta, per 2-0, contro i russi del Rubin Kazan', disputa la sua prima partita nella fase a gironi di Europa League, tale partita viene considerata la prima partita ufficiale in campo internazionale per il centrocampista serbo, poiché le partite di qualificazione non vengono calcolate dalla UEFA. Il 26 maggio 2013 vince nuovamente il campionato serbo, il secondo in due anni da quando gioca da professionista. In questa stagione mette insieme un bottino di 27 presenze e 4 reti.

Il 30 ottobre 2013, durante la terza stagione nel Partizan, mette a segno la sua prima doppietta in carriera; Ninković chiude la partita, di Kup Srbije contro il Radnički Niš, firmando il momentaneo 2-0 ed il 3-0 finale. Il 28 maggio 2014 lui e la sua squadra non riescono a vincere il terzo campionato di seguito poiché si piazzano al secondo posto, con un solo punto di differenza, dietro ai campioni della Stella Rossa. La stagione si conclude con un totale di 26 presenze e 4 reti.

Il 22 luglio 2014 sigla la sua prima rete in campo internazionale, in occasione della partita di ritorno, valida per la qualificazione al turno successivo per la Champions League, vinta per 3-1 contro l'HB.[5] Il 3 maggio 2015 supera il suo record personale di marcature messe a segno in una singola stagione, firmando la quinta rete stagionale in occasione della trasferta vinta, per 0-4, contro la Vojvodina. Sei giorni più tardi si supera ulteriormente poiché mette a segno il sesto gol stagionale, tale gol permette di superare lo Soartak Subotica proprio per 1-0. Il 20 maggio 2015 perde la finale di Coppa di Serbia, poiché lui e la sua squadra vengono battuti, per 1-0, dal Fudbalski Klub Čukarički Stankom.[6] Fortunatamente quattro giorni più tardi arriva la vittoria del campionato, il terzo per il centrocampista serbo. La stagione si conclude con un totale di 38 presenze e 6 reti.

Il 21 luglio 2015, in occasione della partita di qualificazione alla Champions League 2015-2016 contro i georgiani del Dila Gori, partita poi vinta per 0-2, disputa la sua 100ª partita con la maglia dei crno-beli. Dopo essere stato espulso in occasione dell'ultima giornata di campionato dell'edizione 2014-2015, torna in campo il 25 luglio mettendo a segno uno dei sei gol inflitti al Jagodina. Il 21 novembre 2015 mette a segno la sua prima doppietta nel campionato serbo in occasione della partita casalinga, vinta per 3-0, contro il Novi Pazar.

Chievo, Genoa e il prestito all'Empoli[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º febbraio 2016 viene ufficializzato il suo trasferimento, a titolo definitivo, al club italiano del Chievo.[7] L'esordio arriva il 20 aprile successivo in occasione della vittoria casalinga, per 5-1, contro il Frosinone. Tale presenza risulta essere l'unica in tutta la stagione.

La sua esperienza al Chievo dura solo 6 mesi poiché il 1º luglio 2016 si trasferisce, a titolo definitivo, al Genoa. L'esordio con la maglia rossoblu arriva il 2 ottobre successivo in occasione della trasferta vinta, per 0-1, contro il Bologna. Il 25 ottobre 2016, in occasione della vittoria casalinga contro il Milan per 3-0, segna la sua prima rete in Serie A.[8] Conclude la sua prima stagione con la maglia del Grifone con un bottino di 19 presenze e 3 reti.

Il 31 agosto 2017 viene ceduto, a titolo temporaneo, all'Empoli militante in Serie B.[9] L'esordio arriva il 9 settembre successivo nella trasferta pareggiata, per 3-3, contro il Palermo. Sette giorni più tardi mette a segno anche la sua prima marcatura in Serie B in occasione della vittoria casalinga, per 3-0, contro l'Ascoli. Il 28 aprile 2018, con quattro turni di anticipo, lui e i suoi compagni di squadra si aggiudicano la Serie B 2017-2018 riportando gli azzurri nel massimo campionato italiano solo dopo un anno la retrocessione.

Ascoli[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 agosto 2018 viene ceduto a titolo definitivo all'Ascoli.[10] L'esordio arriva il 26 agosto successivo in occasione del pareggio interno, per 1-1, contro il Cosenza. Il 25 settembre timbra il suo primo gol con la maglia dell'Ascoli, in occasione della trasferta pareggiata, per 1-1, contro la Salernitana.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Giovanile[modifica | modifica wikitesto]

Firma l'unico gol della nazionale serba, nel Campionato europeo di calcio Under-19 2012, il 6 luglio del 2012, nella sconfitta per 2-1 contro i pari età dell'Inghilterra.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 10 agosto 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2011-2012 Serbia Partizan SL 4 0 CS 1 0 UCL+UEL 2[11]+0 0 - - - 7 0
2012-2013 SL 21 4 CS 1 0 UCL+UEL 3[12]+2[13] 0 - - - 27 4
2013-2014 SL 19 2 CS 2 2 UCL+UEL 3[14]+2[15] 0 - - - 26 4
2014-2015 SL 23 4 CS 5 1 UCL+UEL 4[16]+6[17] 1[18]+0 - - - 38 6
2015-gen. 2016 SL 14 3 CS 1 0 UCL+UEL 3[19]+5 0 - - - 23 3
Totale Partizan 81 13 10 3 30 1 - - 121 17
gen.-giu. 2016 Italia Chievo A 1 0 CI 0 0 - - - - - - 1 0
2016-2017 Italia Genoa A 17 2 CI 2 1 - - - - - - 19 3
ago. 2017 A 0 0 CI 1 0 - - - - - - 1 0
Totale Genoa 17 2 3 1 - - - - 20 3
2017-2018 Italia Empoli B 20 4 CI 0 0 - - - - - - 20 4
2018-2019 Italia Ascoli B 31 6 CI 0 0 - - - - - - 31 6
2019-2020 B 0 0 CI 1 0 - - - - - - 1 0
Totale Ascoli 31 6 1 0 - - - - 32 6
Totale carriera 150 25 14 4 30 1 - - 194 30

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Partizan: 2011-2012, 2012-2013, 2014-2015
Empoli: 2017-2018

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The top 101 youngsters in world football (Don Balon list 2014), su 101greatgoals.com, 20 novembre 2014. URL consultato il 29 marzo 2017.
  2. ^ (SR) Partizan osvežio vezni red svojim talentima, Ninkovićem i Markovićem, blic.rs, 11 luglio 2011. URL consultato l'11 luglio 2011.
  3. ^ (SR) Marković i Ninković profesionalci!, partizan.rs, 11 luglio 2011. URL consultato l'11 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 13 luglio 2011).
  4. ^ Polished Partizan prevail against Shkëndija, uefa.com, 19 luglio 2011. URL consultato il 22 luglio 2011.
  5. ^ HB 1 - 3 Partizan soccerway.com
  6. ^ KUP SRBIJE: ČUKARIČKI OSVOJIO PRVI TROFEJ fss.rs
  7. ^ Calciomercato: le operazioni di oggi Archiviato il 1º febbraio 2016 in Archive.is. chievoverona.it
  8. ^ Genoa-Milan, ecco Ninkovic: non parla l'italiano, segna il gol del vantaggio, su gazzetta.it, 25 ottobre 2016. URL consultato il 26 ottobre 2016.
  9. ^ Nikola Ninkovic è dell´Empoli, empolicalcio.net, 31 agosto 2017. URL consultato il 10 settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 10 settembre 2017).
  10. ^ Calciomercato: arrivano Ninkovic, Ingrosso, Casarini e Coly. Bianchi a Novara., ascolipicchio.com, 17 agosto 2018. URL consultato il 20 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 20 agosto 2018).
  11. ^ Nei turni preliminari contro il Škendija 79 e il Genk.
  12. ^ Nei turni preliminari contro il Valletta e l'AEL Limassol.
  13. ^ 1 presenza, nel play-off, contro il Tromsø.
  14. ^ Nei turni preliminari contro il Shirak e il Ludogorets.
  15. ^ Nei play-off contro il Thun.
  16. ^ Nei turni preliminari contro l'HB Tórshavn e il Ludogorets
  17. ^ 1 presenza, nei play-off, contro il Neftçi.
  18. ^ Nel turno preliminare contro l'HB Tórshavn.
  19. ^ Nei turni preliminari contro il Dila Gori e la Steaua Bucarest.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]