Nieuport 12

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nieuport 12
Nieuport 12 A.2.jpg
il prototipo della versione da caccia A.2
Descrizione
Tipo aereo da caccia
aereo da osservazione
aereo da ricognizione
aereo da addestramento
Equipaggio 2
Progettista Gustave Delage
Costruttore Francia Nieuport
Regno Unito Beardmore
Data primo volo 1915
Data entrata in servizio 1916
Data ritiro dal servizio anni venti
Utilizzatore principale Francia Aéronautique Militaire
Altri utilizzatori Russia Imperatorskij voenno-vozdušnyj flot
Regno Unito RFC
Regno Unito RNAS
Sviluppato dal Nieuport 10
Altre varianti Nieuport 13
Nieuport 20
Dimensioni e pesi
Lunghezza 7,00 m
Apertura alare 9,00 m
Superficie alare 22,0
Peso a vuoto 550 kg
Peso carico 850 kg
Propulsione
Motore un rotativo Clerget 9Z
Potenza 110 hp (82 kW)
Prestazioni
Velocità max 146 km/h
Autonomia 3 h
Tangenza 4 000 m (circa 13 000 ft)
Armamento
Mitragliatrici una brandeggiabile posteriore

i dati sono estratti da The Complete Book of Fighters[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia
Nieuport 12 (Beardmore) colourized drawing.jpg

Il Nieuport 12 fu un aereo militare multiruolo, monomotore e biplano, sviluppato dall'azienda aeronautica francese Société Anonyme des Établissements Nieuport negli anni dieci del XX secolo e prodotto, oltre che dalla stessa, anche dalla britannica William Beardmore and Company su licenza.

Introdotto nel 1915 come aereo da caccia e da osservazione biposto, venne impiegato a supporto dell'artiglieria a terra e come caccia di scorta dai reparti dell'Aéronautique Militaire, la componente aerea dell'Armée de terre (l'esercito francese), durante le prime fasi della prima guerra mondiale ed in seguito adottato anche dalla zarista Imperatorskij voenno-vozdušnyj flot e da entrambe le aeronautiche militari del Regno Unito, Royal Flying Corps (RFC) e Royal Naval Air Service (RNAS), rimanendo in servizio anche dopo il termine del conflitto in numerose forze aeree mondiali.

Storia del progetto[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1915 la Nieuport, sollecitata dalle esigenze belliche della prima guerra mondiale, affidò a Gustave Delage, direttore dell'ufficio tecnico dell'azienda, il compito di progettare nuovi modelli da caccia per rifornire i reparti francesi ed alleati coinvolti nel conflitto.

Delage elaborò quindi un progetto derivato dal precedente Nieuport 10, sostanzialmente una versione ingrandita e biposto dotata di una motorizzazione dalla maggior potenza che potesse essere impiegato in diversi ruoli. Come il suo predecessore il "modello 12" riproponeva l'impostazione tipica dell'epoca, un velivolo realizzato in legno e tela, monomotore in configurazione traente e dotato di carrello fisso.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Argentina Argentina
Belgio Belgio
Cile Cile
Estonia Estonia
Giappone Giappone
Grecia Grecia
Francia Francia
Polonia Polonia
Portogallo Portogallo
Regno Unito Regno Unito
Romania Romania
Russia Russia
Russia Russia
RSFS Russa RSFS Russa
Regno di Serbia Regno di Serbia
Siam Siam
Stati Uniti Stati Uniti

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) J.M. Bruce, Nieuport Aircraft of World War One, Arms and Armour Publishing, 1988, ISBN 0-85368-934-2.
  • (EN) William Green, Gordon Swanborough, The Complete Book of Fighters, Smithmark, 1994, ISBN 0-8317-3939-8.
  • (FR) Gérard Hartmann, Les Nieuport de la guerre (PDF), 4 maggio 2013. URL consultato il 1 novembre 2014.
  • (EN) Kenneth Munson, Fighters, Attack and Training Aircraft 1914-19 (The Pocket Encyclopedia of World Aircraft in Colour), London, Bounty Books, 2004, ISBN 0-7537-0916-3.
  • (EN) Owen Thetford, British Naval Aircraft Since 1912, London, Putnam, 1982, ISBN 0-370-30021-1.
  • (EN) Ray Sanger, Nieuport Aircraft of World War One, Ramsbury, The Crowood Press Ltd., 2002, ISBN 1-86126-447-X.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]