Nicoletta Machiavelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nicoletta Machiavelli in I nostri mariti

Nicoletta Machiavelli, nota anche come Nicoletta Rangoni Machiavelli o Nicoletta Macchiavelli (Stuffione, 1º agosto 1944Seattle, 15 novembre 2015[1]), è stata un'attrice italiana, attiva fino ai primi anni ottanta.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu scelta ventenne a un provino dal regista Carlo Lizzani per una parte nel film Thrilling (1965), affermandosi poi come protagonista nel ruolo di Domenicangela in Una questione d'onore (1965), diretta da Luigi Zampa, accanto a Ugo Tognazzi.

Nel 1970 Nicoletta Machiavelli fece carriera in Francia: l'attrice era la moglie assassinata di Alain Delon in Tony Arzenta (1973) e interpretò un ruolo di supporto in Esecutore oltre la legge (1974). Un grande successo fu Il piacere malvagio (1975), in cui interpretò con Claude Jade e Anny Duperey una sospettata di omicidio.

Negli anni settanta lavorò anche in alcuni sceneggiati RAI; da segnalare nel 1977 la sua interpretazione nel film Al di là del bene e del male di Liliana Cavani.

Negli anni successivi accettò di lavorare in varie produzioni, tra cui film western, polizieschi e commedie, senza però riuscire a lasciare una traccia significativa in questi lavori, sino all'abbandono definitivo del mondo del cinema per ritirarsi a vita privata nei pressi di Bologna; avvicinatasi in seguito al pensiero di Osho, lasciò l'Italia, spostandosi in diverse nazioni. Morì negli Stati Uniti, dove si era infine stabilita, nel 2015: il funerale venne celebrato con rito indiano.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Catalogo Bolaffi del cinema italiano 1966/1975 a cura di Gianni Rondolino
  • AA.VV. Le attrici italiane, Gremese editore Roma 1999
  • Le Teche Rai la prosa televisiva 1954/2006

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN87294445 · ISNI: (EN0000 0000 7778 3016 · SBN: IT\ICCU\RAVV\099722 · LCCN: (ENno2016034033 · GND: (DE1015958036 · BNF: (FRcb14201725k (data)