Nicola Nocella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nicola Nocella (Terlizzi, 14 giugno 1981) è un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Terlizzi ma cresciuto a Corato, dopo la maturità scientifica e alcune esperienze radiofoniche locali, frequenta il corso per attori presso il Centro Sperimentale di Cinematografia.

A partire dal 2007 è testimonial in alcuni spot televisivi, tra cui Fastweb e Land Rover, e debutta in televisione nella fiction Caterina e le sue figlie 2, diretta da Vincenzo Terracciano.

Al cinema è protagonista nel 2010 di un'interpretazione che lo premierà con il Nastro d'argento come migliore attore esordiente per Il figlio più piccolo di Pupi Avati.

Nel 2011 si aggiudica nuovamente il Nastro d'argento come migliore attore protagonista per il cortometraggio Omero bello di nonna ed entra nel cast di R.I.S. Roma, dove interpreta Ninni Zanchi alias Maiale, uno dei membri della banda del Lupo.

Nel 2013 prosegue il sodalizio con Fabio Volo, affiancandolo nel film Studio illegale nel quale interpreta Tiziano, un giovane avvocato. Nello stesso anno interpreta John Belushi (a cui lo lega una somiglianza fisica) nello spettacolo teatrale Sangue impazzito, che ripercorre la vita artistica dell'attore a 30 anni dalla morte.

Nel 2017 torna in sala con Easy - Un viaggio facile facile nei panni del protagonista Isidoro che gli vale un premio extra-festival dei critici locali, il Boccalino d'Oro quale miglior attore.[1][2]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatrografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Thom Pain – basato su niente di Will Eno, regia di Antonio Spadaro. Festival Quartieri dell'Arte (2008)
  • Sangue impazzito - Le prime 24 ore da mito di John Belushi di e con Nicola Nocella e con Omar Pedrini. Teatro Franco Parenti Milano (2013)

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (IT) Non un pardo ma un boccalino, in laRegione, 23 agosto 2017. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  2. ^ Locarno 2017: Boccalino d'Oro a Meteors, Nicola Nocella è il miglior attore, in Movieplayer.it. URL consultato il 22 gennaio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]